Contenuto sponsorizzato

Marco Segatta nuovo presidente degli Artigiani: "Non siamo usciti dalla crisi. Ci faremo sentire dalla politica"

Il nuovo numero uno dell'Associazione riceve il testimone da Roberto De Laurentis. Marco Segatta ha sconfitto Nicola Svaizer, scelto come braccio destro. Il nuovo presidente cerca il coinvolgimento dei territori e degli associati

Il nuovo presidente dell'Associazione artigiani Marco Segatta
Di Luca Andreazza - 28 aprile 2017 - 18:54

TRENTO. L'Associazione artigiani volta pagina e Marco Segatta, elettricista 63enne di Trento, sarà il nuovo presidente per il prossimo triennio. I pronostici, che vedevano il titolare dell'azienda Elettro Sea di Lavis e leader del comprensorio di Trento, sono stati rispettati: il consiglio direttivo provinciale dei 'Grandi elettori' ha espresso venti voti a suo favore, sedici per Nicola Svaizer e una scheda nulla.

 

Marco Segatta raccoglie così il testimone da Roberto De Laurentis, otto anni in sella all'Associazione, ricordato e ringraziato al termine dello scrutinio: "Un grazie - dice - per la sua enorme tenacia, una figura che ha lasciato il segno".

 

Il nuovo presidente, politicamente non schierato, resterà in carica fino al 2019, un mandato più breve rispetto al passato, per permettere di allineare le scadenze a quella nazionale di Confartigianato. Pur mantenendo un basso profilo, Segatta è comunque navigato, in qualità di presidente dell'Ebat, l'ente bilaterale dell'artigianato, e per l'attività nell'associazione da oltre venti anni, il primo incarico risale infatti al 1992, oltre che aver ricoperto la presidenza nel settore elettrico. 

 

Oggi inizia quindi il nuovo corso targato Segatta, che ha subito voluto lo sconfitto Svaizer come braccio destro al vertice degli artigiani. Come è svegliarsi 'presidente'?

Il sentimento dominante è chiaramente l'emozione. Sono ancora frastornato e non ho ancora molto tempo per rendermi conto della nomina fino in fondo, in quanto sto ricevendo numerose telefonate e messaggi.

 

Quali sono gli indirizzi del suo mandato e che associazione eredita?

La partecipazione alla vita associativa è piuttosto bassa e per questo si lavorerà puntando sul coinvolgimento degli associati e dei territori. Il mandato sarà costruito sull'ascolto e sulla comunicazione. Credo che sia il momento di creare un senso di appartenenza dell'Associazione per migliorare la partecipazione e trovare soluzioni ai problemi della categoria. Stiamo valutando un sistema di deleghe per incentivare la rete e accogliere le istanze dei territori. 

 

Alla fine dell'anno scorso, l'assemblea guidata dal presidente uscente De Laurentis aveva cercato una modifica statutaria per innalzare il limite di mandati da due a tre, ma poi ha fatto un passo indietro per evitare 'personalizzazioni', ma chiedendo per il futuro di valutare comunque questo cambio. Riproporrà questa modifica?

Questa ormai è storia recente. Sarebbe troppo presto riproporre questa modifica, ma soprattutto credo che il limite dei due mandati sia più che sufficiente, quindi il cambio della norma non è all'ordine del giorno della mia agenda.   

 

Come sta il comparto

Il comparto tiene, ma non è un momento positivo. Non siamo in controtendenza rispetto alla crisi. Si registrano dei segnali di miglioramento, ma questi sono ancora timidi e deboli. L'edilizia ha perso metà degli addetti, senza considerare l'intera filiera. E' necessario aiutare questo settore che rappresenta oltre il 50% delle imprese in associazione. Alcuni comparti sono più in salute di altri, ma per tutti l'unica ricetta è quella di innovare. La cura alla crisi è il cambiamento, unito alla consapevolezza che il mercato non potrà tornare quello di dieci anni fa.   

 

E i rapporti con la politica?

Le forze politiche, provinciali oppure comunali, dovranno ricevere e valutare le nostre istanze e le nostre idee per uscire da questo momento di difficoltà. Se servirà puntualizzeremo le nostre posizioni e ci faremo sentire, ma cercheremo di essere sempre propositivi, evitando la conflittualità.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 December - 05:01
Sono moltissimi in queste settimane i bambini rimasti a casa dall'asilo con diverse patologie. Non solo virus sinciziale ma anche casi di otite, [...]
Cronaca
02 December - 21:22
Trovati 189 positivi, 2 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 125 guarigioni. Sono 53 i pazienti in ospedale. Sono 847.452 le [...]
Cronaca
02 December - 18:36
Alessia Andreatta ha perso la vita nel terribile tamponamento avvenuto in A22. Secondo una prima ricostruzione la giovane 30enne non si sarebbe [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato