Contenuto sponsorizzato

Olivi: "In Trentino possiamo creare un distretto dell'industria dello sport". Accordo con Eyes Vision per sviluppare tecnologie legate al tennis

Il progetto che sarà realizzato dalla start-up in collaborazione con Fbk prevede un investimento di 519.783 euro e servirà a sviluppare apparecchiature meccaniche e hardware per migliorare l'esperienza di gioco e monitorarne gli effetti benefici nel tempo

Pubblicato il - 01 giugno 2017 - 21:08

TRENTO. In Trentino un distretto dell'industria dello sport. Ne è convinto l'assessore allo sviluppo della Provincia Alessandro Olivi perché la nostra provincia, ha sottolineato, è terra di sportivi, di vacanze attive, di grandi eventi agonistici e di una importante filiera economica e produttiva che può svilupparsi ulteriormente. E allora ecco l'accordo, siglato dal vicepresidente della Pat con i vertici della società Eyes Vision e i rappresentanti sindacali. Eyes Vision, infatti, è un'azienda nata nell'aprile del 2016, come Start-Up innovativa e si occupa di ingegnerizzazione e produzione delle apparecchiature meccaniche e hardware necessarie per la ripresa "video" del tennis.

 

Il progetto, oggetto dell'accordo negoziale, prevede lo sviluppo di un sistema per la ripresa e la video analisi automatica delle attività legate alla pratica di quello sport. Attraverso i servizi offerti dalla tecnologia, l'idea è quella di migliorare l'esperienza di gioco e monitorarne gli effetti benefici nel tempo, attraverso un set di funzionalità e statistiche. L'applicazione sul campo dei sistemi che la società elaborerà permetterà all'azienda di avere indicazioni importanti sulle varie tipologie di clientela e sugli effetti generati su settori potenzialmente interessati. Sarà quindi valutata anche la collaborazione con aziende che operano nei settori dell'abbigliamento sportivo, dei materiali tecnici, dello sport drinks e food.

 

"La Giunta provinciale - ha detto Olivi – ha dato mandato a Trentino Sviluppo di favorire la nascita, all'interno di Progetto Manifattura, di un settore che faccia da acceleratore per giovani imprese legate allo sviluppo di prodotti e servizi tecnologici per la pratica dello sport. Siamo convinti, anche per la vocazione del Trentino e per la presenza di grandi marchi nella nostra provincia, che ci siano notevoli opportunità in questo ambito e spazi di sviluppo di una vera e propria filiera che metta assieme ricerca, produzione, commercializzazione e promozione. Il progetto Eyes on Tennis, oggetto della firma di oggi, rientra pienamente in questo scenario e quindi auspichiamo che tra la società Eyes Vision e Trentino Sviluppo si sviluppi una forte collaborazione".
 

Il contributo provinciale per il progetto, che sarà realizzato dalla Eyes Vision in collaborazione con Fbk, è di 519.783 euro, a fronte di impegni produttivi, occupazionali, fiscali e di relazione con il territorio da parte dell'azienda. L'attività di ricerca oggetto dell'accordo si concluderà nel luglio 2018. La società, che attualmente occupa quattro addetti, a fronte del finanziamento provinciale si impegna a raggiungere e mantenere fino 2023 il numero di otto addetti. Assicura inoltre il tutoraggio e l'ospitalità di almeno quattro tirocinanti entro il 2019, nell'ambito del programma "Garanzia giovani". Potrà avviare inoltre, in accordo con l'Agenzia del Lavoro, azioni simili contenute anche in altri strumenti di politica del lavoro provinciale o nazionale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 marzo - 09:34

L’uscita è prevista per il prossimo 26 maggio, sulla piattaforma Netflix. Essendo Baggio originario di Vicenza la decisione di girare il film in Trentino aveva creato molta discussione 

05 marzo - 05:01

Il tasso di contagio è oltre i 250 casi ogni 100 mila abitanti, l'intenzione della Pat è comunque quella di continuare con la scuola al 50% in presenza. I sindacati: "L'Apss ci ha dato ragione, un po' allarmati dalla velocità di propagazione del contagio, riconducibile alle varianti. Era metà febbraio e non abbiamo più sentito nessuno. C'è una lentezza preoccupante nell'affrontare le questioni, non siamo tranquilli"

05 marzo - 10:56

Una donna classe 1986, Monaisa Paiva Pereira, è morta per asfissia nel suo appartamento di Villafranca di Verona. Quando i vigili del fuoco sono entrati dal balcone, chiamati per un incendio, l'hanno trovata nella sua camera da letto

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato