Contenuto sponsorizzato

Riforma delle Agenzie dell'entrata, i sindacati: "La mobilitazione continua, depotenziamento ingiustificato"

Un comparto in fibrillazione per la delega fiscale attuata dal governo. Un'agitazione che ha spinto le categorie nazionali Cgil, Cisl e Uil ad inviare il 22 marzo scorso a Pier Carlo Padoan, ministro dell'economia, una richiesta di chiarimento in merito all'imminente riorganizzazione dell'Agenzia delle entrate in conseguenza alla trasformazione di Equitalia

Di Cisl Fp, spazio autogestito - 19 settembre 2017 - 11:48

TRENTO. "E' necessario valorizzare il personale dell'Agenzia delle entrate, ridare dignità al lavoro e contribuire a una migliore qualità e equità nell'azione dell'azienda", queste le parole di Giuseppe Pallanch, Luigi Diaspro e Carlo Alberto D'Incapo, rispettivamente segretari di Cisl Fp, Fp Cgil e Uilpa.

 

Le parti sociali stigmatizzano "le immotivate - spiegano - resistenze dell'Agenzia e del Ministero vigilante a voler prevedere il dovuto riconoscimento professionale per il personale dell'Azienda", non solo "denunciamo - aggiunge Pallanch - la situazione di forte difficoltà operativa e lavorativa dovuta alle continue modifiche normative, senza dimenticare gli obiettivi sempre più irragionevoli e il difficile clima esterno creato da una campagna di delegittimazione del personale dell'Agenzia in alcun modo contrastato dall'Autorità politica e dal vertice dell’Agenzia stessa".

 

Un comparto in fibrillazione per la delega fiscale attuata dal governo. Un'agitazione che ha spinto le categorie nazionali Cgil, Cisl e Uil ad inviare il 22 marzo scorso a Pier Carlo Padoan, ministro dell'economia, una richiesta di chiarimento in merito all'imminente riorganizzazione dell'Agenzia delle entrate in conseguenza alla trasformazione di Equitalia in ente strumentale e all'adeguamento della struttura organizzativa in accordo alle raccomandazioni del Fmi e dell'Ocse

 

I sindacati rivendicano un complessivo miglioramento dei servizi fiscali attraverso significativi investimenti sul personale e sulle strutture. "Inoltre - aggiunge Diaspro - è necessario incrementare il  Fondo di produttività per garantire il riconoscimento delle attività svolte e i risultati raggiunti in termini di contrasto all’evasione e di 'tax compliance'".

 

Nell'agenda della mozione presentata da Cisl, Cgil e Uil anche la volontà di rilanciare una nuova stagione di progressioni economiche per valorizzare tutto il personale, ma anche "il rilancio - prosegue D'Incapo - della partecipazione  e del confronto sui processi di riforma che non possono essere a costo zero e neanche l’occasione per un nuovo e ingiustificato depotenziamento della macchina fiscale e delle sue articolazioni territoriali".

 

Una trattativa che ormai si trascina dalla fine dell'anno scorso, "Senza risultato - concludono i sindacati - Se non saranno superate le resistenze delle controparti e garantiti gli obiettivi alla base della vertenza, il comparto non cesserà la propria mobilitazione".

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 05:01

Il disegno di legge voluto da Fugatti prevede, per chi ha ricevuto condanne superiori ai 5 anni, l’impossibilità di fare domanda per un alloggio Itea e la rescissione del contratto per coloro che già sono destinatari di un’abitazione, lo stesso principio lo si vorrebbe estendere a tutti i componenti del nucleo famigliare. Dura replica di Ianeselli: “C’è odore di incostituzionalità le famiglie dovrebbero essere aiutate non sbattute sulla strada”

15 novembre - 13:09

L'importanza del risparmio per un futuro sostenibile al centro dell'iniziativa formativa promossa dalla Cassa Rurale Vallagarina nelle scuole elementari del basso Trentino e dell'alto Veronese. "E grazie ai numerosi interventi, del nostro bilancio sociale a favore dei soci, delle famiglie, delle imprese e delle associazioni, sosteniamo le nostre comunità”

16 novembre - 17:37

E' stata eletta la nuova coordinatrice dell'Unione per gli Universitari. Sul problema degli affitti spiega: "stiamo pensando all'istituzione di uno sportello affitti e ad una piattaforma dove i privati possano registrare le offerte di alloggio, in modo che gli studenti possano più facilmente districarsi nella giungla degli affitti"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato