Contenuto sponsorizzato

Sanità, iniziata la trattativa per tecnici, operai e amministrativi. Cisl: "Abbiamo chiesto di istituire una commissione per chiudere entro novembre"

Sul tavolo anche differenziazione dei tabellari, la collocazione delle fasce, la valorizzazione dell'operatore socio-sanitario e le ulteriori risorse aggiuntive. Pallanch e Parzian: "Abbiamo gettato le basi per trovare altri cinque milioni di euro"

Cisl Fp Trentino, spazio autogestito
Di Cisl Fp Trentino, spazio autogestito - 28 luglio 2017 - 18:29

TRENTO. "Il processo di armonizzazione del personale tecnico, operaio e amministrativo dell'azienda sanitaria rispetto a quello delle autonomie locale è iniziato e il nostro sindacato è riuscito a gettare le basi per trovare ulteriori cinque milioni di euro in questo settore importante per la comunità trentina. Ora diventa importante un fronte sindacale unito e responsabile per garantire tutti i ruoli professionali, un investimento nel capitale umano molto importante per la delicatezza del comparto", queste le parole di Giuseppe Pallanch, segretario della Cisl Fp del Trentino. 

 

Il personale dell’Apss aspetta dagli anni '90 il riconoscimento del trattamento economico e giuridico dei colleghi provinciali: "Questo tavolo tecnico - evidenzia Silvano Parzian della Cisl - deve produrre risultati. Se non si raggiunge un accordo, il percorso verrà tracciato direttamente dalla Provincia e non possiamo permetterci questo passo falso". 

 

Ma la gestione e la ricerca dell'importo di cinque milioni di euro non è l'unica criticità sul tavolo. Si va dalla differenziazione dei tabellari alla collocazione delle fasce, dalla valorizzazione dell'operatore socio-sanitario alle ulteriori risorse aggiuntive.

 

"Oltre a questo - prosegue Pallanch - abbiamo chiesto l'attivazione di una commissione tecnica per chiudere i lavori entro il prossimo novembre. Questo per consentire alla giunta di collocare le giuste risorse economiche nella finanziaria del 2018". 

 

Ora la partita riprende il 23 agosto, quando verrà riaperta la coda contrattuale, un'istanza richiesta dalla Cisl Fp: "Chiediamo - conclude Parzian - un ruolo di primo piano delle parti sociali per discutere l'assegnazione del milione di euro da ripartire tra turni, indennità, elisoccorso, lavoro notturno, festivi, reperibilità e tutto il resto. La trattativa deve però avvenire in azienda con la partecipazione della Rsu e l'auspicio è quello di vedere i sindacati sulla stessa lunghezza d'onda".

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 marzo - 19:49

Parlano i legali del giovane che spiegano come dal ritrovamento del corpo della madre abbia cominciato a collaborare e ora ''l'indagato si aggrappa a un sentimento di pentimento disperato, che non chiede né ha aspettative di ricevere pietà dalle vittime''. La procura della Repubblica conferma che proseguono le ricerche del corpo del padre Peter e che si procederà ''all'incidente probatorio, finalizzata all'accertamento della capacità di intendere e di volere dell'indagato al momento del fatto''

08 marzo - 17:49

La Protezione civile, con il supporto di volontari della Croce rossa, provvederà alla distribuzione dei pasti e a fornire beni di prima necessità e non solo. E' stato chiesto agli studenti di mantenere l’isolamento, "dal momento che il periodo di incubazione della malattia varia tra 2 e 11 giorni e non possibile escludere che i sintomi si manifestino in una fase successiva al tampone" spiega la Direttrice dell’Unità operativa igiene e sanità pubblica dell’Azienda sanitaria

08 marzo - 17:30

Sono stati analizzati 896 tamponi tra molecolari e antigenici. Oggi 18 nuovi ricoveri e 4 dimissioni, 106 le guarigioni da Covid. Ci sono 75 classi in isolamento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato