Contenuto sponsorizzato

Turismo, numeri da record a Trento e muro del milione di pernottamenti abbattuto. Nove anni di crescita costante

Un risultato brillante per il turismo del capoluogo nell'anno appena concluso. Un balzo in avanti dell'Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi del +9,8% per gli arrivi e del +5,1% per le presenze rispetto al 2015. Verones: "Questi risultati sono il frutto del lavoro di squadra in sinergia con tanti soggetti, pubblici e privati"

Piazza Duomo (foto Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi - A. Russolo)
Pubblicato il - 19 gennaio 2017 - 20:05

TRENTO. "Questi risultati sono il frutto del lavoro di tanti soggetti, pubblici e privati – commenta Elda Verones, direttrice dell'Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi – per questo possiamo affermare che si tratta del successo di una grande squadra. Sono tanti i fattori che contribuiscono ad aumentare l'appeal del nostro territorio, fra questi mi piace ricordare il passaparola e i grandi eventi, sportivi e non, che organizziamo in tutte le stagioni dell'anno: grazie ad essi coinvolgiamo con continuità nuovi potenziali ospiti, che generano un indotto non trascurabile su tutto il comparto e spesso ritornano per le vacanze".

 

Se il 2015 segnò infatti un risultato storico per l'ambito turistico di Trento, Monte Bondone e della Valle dei Laghi, in quanto venne superata, per la prima volta, l'asticella del milione di presenze, il 2016 ha confermato il trend della crescita costante e strutturale: i dati registrati negli esercizi alberghieri, extralberghieri e complementari parlano di un incremento del 9,8% per quanto concerne gli arrivi, che passano dai 312 mila del 2015 ai 343 mila del 2016, e di un aumento del 5,1% sul fronte delle presenze, che passano da 1.019.000 a 1.071.000 unità.

"I numeri - prosegue la direttrice - offrono lo spunto per evincere altri valori interessanti. Se consideriamo separatamente il mercato italiano e quello estero, si nota che il primo ha conosciuto addirittura un incremento a doppia cifra attestandosi al +10% per quanto riguarda gli arrivi e del +8% per quanto riguarda le presenze. Nel secondo caso, a fronte di un +9,3% di arrivi, sono rimasti invariati i pernottamenti".

 

Per quanto riguarda la provenienza degli ospiti, gli italiani arrivano a quota 211 mila pari al 62%, gli stranieri fermi a 131 mila rappresentano il restante 38%. Come al solito è la Lombardia che porta il maggior numero di turisti a Trento e nei dintorni (circa 44.000), seguita da Veneto, Emilia Romagna e dal Lazio, che però vanta il più importante incremento rispetto al 2015 (+22%).

 

Analizzando invece i mercati esteri, la Germania ha portato 46 mila ospiti, facendo segnare un importante +9,2%, che diventa un +4,7% se si guardano la presenze (103.500). Stabile il numero di turisti provenienti da Repubblica Ceca e Polonia, crescono quelli olandesi (+11%), austriaci (+14%) e spagnoli (+31%). I mesi di luglio (+18,4%) e ottobre (+17,8%) sono quelli che hanno fatto registrare il balzo in avanti più rilevante, seguiti a ruota da giugno (+15,3%), marzo (+13,8%) e settembre (+12,36%).

 

"Un'annata brillante per tutti i territori - conclude Verones - nel comune di Trento gli arrivi sono cresciuti del +9,4% e le presenze del +5,3%, mentre sul Monte Bondone gli arrivi sono cresciuti del +4,5% e le presenze del +2,83%. In Valle dei Laghi hanno invece conosciuto l'incremento più importante, quantificati in un +15%".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 20:05

Ci sono 46 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 94 positivi a fronte dell'analisi di 846 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,1%

20 ottobre - 17:58

La Provincia di Bolzano ha comunicato nuove limitazioni per frenare la diffusione del virus. In una giornata segnata dal record di positivi (ben 209), Kompatscher ha annunciato che le scuole superiori dovranno fare almeno un 30% della didattica a distanza. Sport e grandi eventi, con la cancellazione dei mercatini di Natale, gli altri ambiti maggiormente interessati

20 ottobre - 18:46

Sono 15 i milioni che saranno investiti nella realizzazione del nuovo collegamento funiviario che, in soli 7 minuti, percorrerà un tracciato di 3.8 chilometri per un dislivello di 644 metri. L'impianto collegherà l'abitato di San Cipriano con Malga Frommer, posta tra le piste da sci del comprensorio di Carezza. Intanto, però, si continua a scavare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato