Contenuto sponsorizzato

Un corso per imparare a conoscerle e identificarle. Il Parco delle Dolomiti bellunesi forma i nuovi "cacciatori di farfalle"

Il Parco nazionale delle Dolomiti bellunesi, assieme all'Università di Padova, lancia un corso di formazione per imparare a conoscere e a identificare le specie di farfalle presenti nell'Italia nord-orientale

Di Davide Leveghi - 25 marzo 2021 - 12:51

BELLUNO. Cercasi "cacciatori di farfalle". A lanciare l'appello è il Parco delle Dolomiti bellunesi, che in compagnia dell'Università degli studi di Padova, ha organizzato un corso per la formazione di personale adatto a conoscere le specie che popolano le montagne e ad identificarle. Il corso, online a causa delle misure anti-Covid, si rivolge a determinate categorie, accomunate tutte dal fascino nei confronti di questo meraviglioso insetto.

 

Appartenente all'ordine dei lepidotteri, la farfalla colora i prati delle Dolomiti, con le sue centinaia di varietà. Grazie alle competenze dello zoologo dell'Università di Padova Lucio Bonato, della zoologa dell'Università di Torino Simona Bonelli e del tecnico del Parco che si occupa dei monitoraggi faunistici, Enrico Vettorazzo, il corso vuole formare persone in grado di muoversi nel variegato mondo delle farfalle.

 

Aperto a studenti universitari e a laureati in discipline naturalistiche, biologiche o ambientali, a tecnici o professionisti che si occupano di valutazione e gestione ambientale, a insegnanti, guide naturalistiche, educatori ambientali, al personale addetto alla vigilanza nelle aree protette montane e a semplici appassionati di natura, escursionismo, fotografia naturalistica e altre attività sul territorio, insegnerà ai partecipanti – limitati nel numero di 40 – a conoscere le diversità delle farfalle diurne che vivono nei territori montani o collinari dell'Italia nord-orientale, oltre che a imparare a identificare le diverse specie, fosse per ragioni di ricerca o di semplice curiosità.

 

Niente retina e inseguimenti tra i prati, dunque, ma degli incontri su Zoom con esercitazioni a gruppi e lezioni frontali, per avvicinarsi a questo campo tanto affascinante. Le iscrizioni scadranno il 10 aprile.

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ambiente
05 dicembre - 17:43
Ecco i consigli dell'Organizzazione internazionale di protezione animali: “Il lupo è un animale schivo, non pericolo per l'uomo. Naturalmente [...]
Montagna
05 dicembre - 16:24
Il tema del contendere è il fatto che il Club Alpino Italiano si è schierato contro il nuovo collegamento sciistico del Vallone delle Cime [...]
Cronaca
05 dicembre - 17:14
E' successo a Sarentino nel weekend di neve che ha interessato il Trentino Alto Adige. Fortunatamente la macchina si è fermata tra i rovi e i rami [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato