Contenuto sponsorizzato

Siccità, nonostante il maltempo l'acquedotto ancora in deficit a Brentonico: ''Situazione ancora complessa: i vigili del fuoco hanno caricato 230 metri cubi d'acqua''

A Brentonico erano già state intraprese alcune misure e in queste ore sono state rafforzate nella Polsa. A dover tenere duro anche strutture ricettive, campeggi e colonie nel cuore dell'estate. Il sindaco Dante Dossi: "Chiedo responsabilità a residenti e ospiti sull'evitare di sprecare le risorse idriche". I vigili del fuoco sempre presenti con una squadra per il supporto pompaggio dell'acqua

Di Luca Andreazza - 07 agosto 2022 - 21:26

BRENTONICO. "La situazione resta ancora complessa, soprattutto nelle zone di alta montagna". A dirlo Dante Dossi, sindaco di Brentonico. "Anche in queste ore abbiamo alimentato l'acquedotto con 230 metri cubi di acqua tramite la collaborazione dei vigili del fuoco di Brentonico".

 

Nonostante il maltempo degli ultimi giorni, il quadro resta complicato e le perturbazioni che si sono scaricate sul territorio non hanno risolto i problemi legati alla carenza di acqua in molte aree. A Brentonico nel corso dell'estate sono intraprese diverse misure per fronteggiare la siccità: l'amministrazione è intervenuta attraverso alcune ordinanze con il divieto dell'uso per scopi non domestici prima e poi con alcune chiusure negli orari notturni (Qui articolo). 

E il primo cittadino ha firmato un'ulteriore ordinanza con nuovi e ulteriori provvedimenti urgenti per regolamentare l'uso dell'acqua potabile negli abitati di Polsa e San Valentino. "Tutte le disposizioni restano valide - evidenzia Dossi - c'è poi per quanto riguarda la fornitura idrica dei serbatoi a servizio di quelle zone un prolungato deficit dovuto alle particolari condizioni ambientali". 

 

Da domenica 7 agosto è stata disposta la sospensione della fornitura di acqua potabile dalle 22 alle 7 e dalle 14 alle 18 nelle frazioni di Polsa, San Valentino-Villaggio, San Valentino-passo e San Valentino-Mosee. "La situazione in fondovalle è migliorata rispetto a 15 giorni fa - dice Dossi - mentre resta più critica quella in alta montagna: le nostre sorgenti sono passate da una portata di 15/20 litri/secondo a 3/5 litri/secondo. E' quindi necessario continuare a prestare la massima attenzione: la rete degli acquedotti viene monitorata costantemente e valutiamo quotidianamente sulla base dei livelli come intervenire per ridurre al minimo i disagi di residenti e turisti". Operativi costantemente i vigili del fuoco di Brentonico, sempre presente con una squadra di supporto al pompaggio dell'acqua nei serbatoi comunali.

Anche le strutture ricettive e i ristoranti sono chiamati a tener duro mentre si avvicina l'altissima stagione. "Purtroppo - prosegue il primo cittadino - questa sembra una situazione destinata a protrarsi almeno fino a fine agosto. Ho parlato anche con i gestori di hotel e di campeggi per diffondere tra gli ospiti l'importanza di un uso attento dell'acqua. Per quanto nelle possibilità delle amministrazione, l'interruzione della fornitura della risorsa idrica avviene in molto attento".

Per verificare eventuali usi impropri, sono stati attivati i vigili urbani e i carabinieri che effettueranno controlli sul territorio. Sono previste sanzioni da 200 a 500 euro. "I controlli sono attivi, non ci sono state molte infrazioni, anche se c'è stata qualche multa".

Sono molti i territori in tutto il Trentino intervenuti di razionamento in queste settimane per chiudere o ridurre le portate delle fontane pubbliche, disciplinare l'uso delle risorse idriche tra stop a lavaggio delle auto, irrigazione di orti e giardini con l'acqua erogata dall'acquedotto e altre misure per far fronte a questo periodo di siccità.

 

"Seppur sotto controllo, la situazione resta seria. Cerchiamo di limitare i problemi e i disagi, moduliamo le chiusure in base ai dati e alle analisi portate avanti quotidianamente, ma l'amministrazione si appella al senso di responsabilità di tutti per il rispetto di quanto stabilito dalle ordinanze; anche i proprietari di hotel e campeggi sono invitati a sensibilizzare gli ospiti sulla necessità di evitare sprechi per salvaguardare le risorse idriche", conclude Dossi.

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 26 settembre 2022
Telegiornale
26 set 2022 - ore 21:21
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
26 settembre - 20:37
I lavoratori autonomi prediligono Fratelli d'Italia che pesca un 17% dal Movimento 5 stelle. Il terzo polo prende voti dal centrosinistra che a sua [...]
Politica
26 settembre - 20:14
Con l'elezione di Alessia Ambrosi, Sara Ferrari e Dieter Steger si completano i risultati per il Trentino Alto Adige alle politiche 2022 con i 13 [...]
Cronaca
26 settembre - 21:06
La tragedia è avvenuta nella zona della val di Non. Il 70enne stava tagliando legna quando ha accusato un malore e si è trascinato addosso il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato