Contenuto sponsorizzato

Elezioni, Forza Italia candida Donatella Conzatti e Elena Testor. Biancofiore: ''Una valanga rosa che ci porterà a vincere"

Conzatti: "Rimanere nell'Upt sarebbe stato tradire i miei valori. Sono venuta via da una politica maleducata". Per Elena Testor, candidata al Senato in Valsugana, "un onore rappresentare le minoranze"

Di gf - 29 gennaio 2018 - 20:19

TRENTO. “In Trentino sta avvenendo una vera e propria valanga rosa e di questo ne sono davvero orgogliosa”, stanca per le notti insonni ma pur sempre battagliera l'onorevole Michaela Biancofiore ha presentato questo pomeriggio le due donne che porteranno la bandiera di Forza Italia nei collegi senatoriali. A Rovereto (per il Senato) ci sarà Donatella Conzatti, l'ex segretaria dell'Upt che si troverà davanti niente di meno che l'attuale segretario dell'Unione per il Trentino Tiziano Mellarini. In Valsugana, invece, (sempre per il Senato), ci sarà la leader dei ladini di Fassa, Elena Testor.

 

All'hotel America, prima della presentazione, non è mancato un breve siparietto con l'arrivo dell'onorevole Lorenzo Dellai e l'incontro, non proprio idilliaco, con l'ormai ex collega di partito Donatella Conzatti. Dall'ex presidente della Provincia un timido in bocca la lupo alla candidata, senza nemmeno alzarsi dalla sedie e nulla più. Ma d'altronde adesso si trovano su fronti diversi e la competizione elettorale è già partita.

 

 

Nel corso della presentazione delle due candidate, l'onorevole Michaela Biancofiore (capolista nel listino proporzionale regionale) ha sottolineato l'impegno nel rappresentare nelle liste varie professionalità capaci di  portare a Roma un senso dell'Autonomia diverso da quello portato fino ad oggi dal centro sinistra autonomista.

 

“Forza Italia – ha spiegato Biancofiore – abbraccia veramente l'autonomia così come disegnata dall'accordo Degasperi – Gruber e come sognata da me. Per le nostre candidature non abbiamo avuto alcun problema ma anzi Conzatti e Testor hanno dimostrato molto coraggio. Siamo convinti di vincere ed io stessa nel mio collegio a Bolzano alla Camera per l'uninominale corro per vincere contro Maria Elena Boschi anche se lei parte con 20 mila voti in più”.

 

Da parte della coordinatrice regionale di Forza Italia un attacco al Centro sinistra autonomista e a come ha governato l'autonomia in modo “sbagliato, cambiandone il senso e perdendone il valore importante della partecipazione”.

 

A dirsi “orgogliosa” di potersi candidare con il centro destra è stata la leader dei ladini di Fassa, Elena Testor che ha chiarito di non volersi dimettere in alcun modo dal suo incarico di procuradora del Comun General di Fassa. “Se mi dimettessi – ha spiegato – non rispetterei la volontà dei tanti cittadini che mi hanno votato. Sono orgogliosa di questa candidatura perché ritengo importante poter rappresentare le minoranze all'interno del nostro territorio”.

 

Per Elena Testor la decisione di accettare la candidatura è arrivata “dalla consapevolezza dei tanti sacrifici fatti dai nostri genitori e dalla volontà di offrire ai nostri figli un futuro diverso con delle risposte alle tante difficoltà che ci troviamo davanti”.

 

Non da meno la candidata al Senato di Rovereto e Vallagarina, Donatella Conzatti. Una candidatura, quest'ultima, spinta da Noi con l'Italia, “quarta gamba” del centrodestra. Da parte sua non sono mancati i commenti al veleno indirizzati al suo ex partito, l'Upt, ma anche  alla coalizione di centro sinistra autonomista. “Rimanere in quel partito – ha affermato – sarebbe stato tradire i miei valori. Sono venuta via dai personalismi e da una politica maleducata che non lavora per portare il Trentino in Italia e in Europa ma solamente per rimanere chiusa in se stessa”. Una scelta “coraggiosa e non semplice” ha affermato Donatella Conzatti e che “in molti stanno capendo”. “Io ho fatto la scelta più difficile ma perché voglio mettermi a disposizione di un progetto politico solido capace di far evolvere l'autonomia”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 19:05

Nel pomeriggio si è riunita la sala operativa della Protezione civile. In arrivo sono previste abbondanti precipitazioni che rischiano di appesantire i manti nevosi, già a rischio scivolamento a quote medio-alte, e di portare i corsi d'acqua al di sopra della soglia d'attenzione. La situazione dovrebbe cambiare nella serata di domani

18 novembre - 19:55

Terminate le ricerche della cagnolona che sabato era precipitata da cima Mandriolo. In migliaia hanno scritto ai padroni per sostenerli e per esprimere loro vicinanza e solidarietà ma oggi le operazioni si sono concluse. ''Questo post anche per testimoniare quante meravigliose persone ci abbiano aiutato e supportato, solo per il desiderio di farlo e per esserci vicini''

18 novembre - 19:41

L'allarme è scattato attorno alle 18.30. Sul posto oltre ai vigili del fuoco di Trento sono intervenuti anche gli agenti della polizia locale e i tenici di Novareti 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato