Contenuto sponsorizzato

Forza Nuova cambia guida in Trentino: Numa De Masi lascia e arriva Stefano Veronesi

Il partito di estrema destra ha nominato il suo nuovo coordinatore provinciale alla presenza del coordinatore regionale Olivotto

Numa De Masi e Stefano Veronesi
Pubblicato il - 11 febbraio 2018 - 18:16

BOLZANO. Numa De Masi non sarà più il coordinatore del Trentino di Forza Nuova e lascia le redini del partito di ultradestra a Stefano Veronesi, fino a ieri referente del partito di estrema destra per la Vallagarina. La decisione è stata presa

ieri a Bolzano. Durante la riunione del coordinamento regionale, De Masi, ha spiegato che deve cedere il passo "con molto dispiacere e per motivi personali legati anche alla mancanza di tempo da dedicare al partito, rimanendone pur sempre un fedele militante".

 

Il tutto è avvenuto davanti al coordinatore regionale, Michele Olivotto, che ha ringraziato e accettato le dimissioni di De Masi augurando al contempo un buon lavoro al nuovo eletto. Forza Nuova, quindi, comunica che "tutti i militanti della provincia di Trento ringraziano la direzione uscente per l’impegno profuso e i risultati raggiunti in questi anni di suo mandato. Certi delle grandi sfide che si affacciano e si pongono ora all’orizzonte per la nostra nazione - prosegue Forza Nuova - e le nostre future generazioni, Forza Nuova (e, in particolare, Forza Nuova Trentino Alto Adige) è pronta e si attiva fin da subito invitando la popolazione ad unirsi in chiave sinergica allo scopo di invertire una rotta ormai sconsiderata per far ripartire e fare ancora ritornare Grande l’Italia".

 

Una delle ultime uscite pubbliche di De Masi lo aveva visto placcare un antagonista durante un'aggressione al banchetto di Forza Nuova in via Manci per raccogliere le firme contro lo Jus Soli. Recentemente l'Osservatorio contro i fascismi aveva segnalato lui e la sua foto su Facebook con il criminale di guerra, condannato all'ergastolo in Italia, per aver pianificato e fatto trucidare 335 civili e militari italiani alle Fosse Ardeatine, Erich Priebke. Infine era apparso alla cena di presentazione delle liste elettorali di Fratelli d'Italia

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 dicembre - 12:20

Lo sfogo di una mamma trentina che, dopo aver rispettato tutte le direttive e le regole durante il periodo di quarantena, ora si sente presa in giro. "Credevo nell’Apss e nella Provincia, ma sono stata una povera cretina. Questa mattina i carabinieri mi volevano fare una multa da 450 euro perché risultavo essere ancora positiva, quando ho ricevuto il tampone negativo una settimana fa e sono tornata al lavoro da giorni"

05 dicembre - 11:25

Quelli di una donna anziana ricoverata e poi morta in ospedale per Covid non si sono certo rivelati i vicini ideali. Dopo che la signora è stata portata al Santa Chiara di Trento, infatti, la coppia ha usato le chiavi di casa consegnate loro per sicurezza per entrare nell'appartamento e rubare i risparmi. Grazie ad una telecamera di sorveglianza installata dai figli, sono stati identificati e denunciati

05 dicembre - 11:09

Il maltempo che si sta abbattendo sull'Alto Adige nelle ultime ore sta creando numerosi disagi. Si registrano problemi in A22 verso il Brennero per i mezzi pesanti, ma su tutto il territorio sono attivi i vigili del fuoco volontari e permanenti per auto bloccate, allagamenti e alberi schiantati a terra per il peso della neve. Oggi è "allerta rossa" e nelle prossime ore si attende un peggioramento della situazione metereologica 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato