Contenuto sponsorizzato

Comunali Ala, il Patt conferma l'appoggio al sindaco Soini e lancia la “casa” di autonomisti, moderati e civici

La segretaria Aprone: “Intendiamo appoggiare il sindaco Claudio Soini anche in questa turnata elettorale, anteponendo l'interesse alla continuità dei tanti progetti avviati rispetto alla possibilità di proporre un nostro candidato”

Pubblicato il - 11 dicembre 2019 - 20:12

ALA. Riconfermare l'appoggio per le elezioni comunali del 2020 all'attuale sindaco di Ala, Claudio Soini ma allo stesso tempo portare avanti un progetto per costruire una “casa” di autonomisti, moderati e civici; un polo territorial-popolare in cui possano convergere tutti coloro che intendono lavorare per la nostra comunità senza il pericolo di omologare l'azione politica a dinamiche nazionali che rischiano soltanto di annacquare le priorità.

Questo l'obiettivo del Patt di Ala che ha deciso di metterlo nero su bianco con un nota in vista del prossimo turno delle amministrative. “Ci apprestiamo ad affrontare il prossimo appuntamento con gli elettori – spiega Francesca Aprone, segretaria del Patt di Ala - con l'animo sereno di chi in questi quattro anni ha presidiato il territorio in maniera puntuale, mettendosi al servizio della comunità sia dal punto di vista amministrativo con l'ottimo lavoro dell'assessore Stefano Gatti, sia dal punto di vista politico con una segreteria politica che non ha mai mancato di produrre proposte, momenti di confronto, sollecitazioni e visioni”.

La difesa e la promozione di tutto ciò che è locale, identitario e territoriale, unita ad un sistema valoriale politico basato sulla concretezza, sulla trasparenza e sulla vicinanza alla gente e i suoi bisogni, ha portato al Patt di Ala a impegnarsi per la nascita di un nuovo  progetto politico popolare, civico e autonomista. “Un progetto lontano dalle dinamiche dei partiti nazionali – spiega Aprone - troppo spesso occupati ad inseguire la propaganda dei loro leader anziché essere concentrati sui bisogni del territorio. Un progetto che preveda continuità rispetto agli obiettivi che questo comune e la sua gente si è prefissato negli ultimi anni”. 

 

Il Patt di Ala quindi in piena coerenza con il percorso intrapreso fino ad oggi, intende non soltanto proseguire ponendosi come riferimento politico autonomista e territoriale, ma promuovere la costruzione di una "casa" di autonomisti, moderati e civici; un polo territorial-popolare in cui possano convergere tutti coloro che intendono lavorare per la nostra comunità senza il pericolo di omologare l'azione politica a dinamiche nazionali che rischiano soltanto di annacquare le priorità.

Intendiamo appoggiare il sindaco Claudio Soini – spiega il Patt - anche in questa turnata elettorale, anteponendo l'interesse alla continuità dei tanti progetti avviati (polo museale, centro di protezione civile, sviluppo turistico, ricollocazione dell'anima commerciale della città nel centro storico ecc) rispetto alla possibilità di proporre un nostro candidato”. 

 

Tanti i temi importanti da trattare a partire dall'ipotesi dell'uscita della A31 "Valdastico",”alle porte di casa nostra – spiega Aprone - quasi a Serravalle, e allo scempio viabilistico e ambientale che ne conseguirà. Ma pensiamo anche alla necessità di presidiare ciò che sta accadendo alle cave di Pilcante, una situazione figlia della sordità imprenditoriale del singolo ma anche di scelte politiche passate completamente sbagliate. Inoltre siamo pronti ad implementare il programma di governo con molte proposte su cui stiamo lavorando già da tempo”. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 gennaio - 18:58

Gli studenti della classe terze dell'Arcivescovile  hanno scritto una lettera alla senatrice a vita per chiederle dei consigli su come affrontare i messaggi, d'odio sempre più frequenti nel mondo d'oggi. Dopo due settimane è arrivata la risposta di Liliana Segre 

27 gennaio - 19:30

Mentre anche a livello parlamentare la discussione è aperta e il primo grande banco di prova potrebbero essere le elezioni regionali in Puglia, i tre movimenti cominciano a ragionare su un blocco in sostegno a Franco Ianeselli. Intanto Dario Maestranzi è pronto a lasciare il Patt per seguire questo progetto

27 gennaio - 18:55

Dopo la grande manifestazione che ha portato 10mila persone in Lessinia in molti riferiscono di un presidente della regione, Luca Zaia, “infuriato” perché tenuto all'oscuro della proposta di legge. Il consigliere Dem Zanoni: “I veneti amano l’ambiente che è un patrimonio di tutti e non sono più disposti a vederlo sacrificato”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato