Contenuto sponsorizzato

Europee, in Trentino affluenza in aumento di 4 punti rispetto il 2014

A livello regionale, sui 291 seggi del Trentino Alto Adige,  l'aumento rispetto il 2014 è di circa 7 punti percentuali

Pubblicato il - 26 maggio 2019 - 23:59

TRENTO. Affluenza superiore alle precedenti elezioni europee in questa tornata elettorale in Trentino. Il dato, registrato dal sistema “Eligendo” e riferito a tutti i 291 seggi del Trentino Alto Adige, segna un aumento di circa 7 punti percentuali rispetto il 2014. 

 

Per quanto riguarda il Trentino, a votare sono stati oltre il 56% dei cittadini, circa quattro punti in più rispetto le scorse europee. 

 

In Alto Adige, invece, l'affluenza è stata del 62.74% rispetto il 52,27% delle scorse europee.

 

I dati definitivi



 

L'andamento positivo dell'affluenza si era registrato già alle 19  (QUI L'ARTICOLO) dove risultavano quasi 10 punti percentuali in più rispetto alle scorse elezioni europee. Alle 19 in Trentino Alto Adige aveva votato oltre il 45% degli aventi diritto contro il 34,74% di cinque anni fa.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 dicembre - 20:57

Sono 462 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 51 in alta intensità. Complessivamente 512 positivi e il rapporto contagi/tamponi si attesta a 8,7%

04 dicembre - 19:39

Spostamenti fra Regioni, supermercati, sport invernali dopo il Dpcm Fugatti firma una nuova ordinanza: “Gli operatori addetti agli impianti, in alternativa alla mascherina chirurgica, potranno utilizzare anche mascherine di stoffa a protezione delle vie respiratorie”. Agli over 70 si raccomanda di evitare i contatti con persone di età inferiore ai 30 anni

04 dicembre - 19:11

L'assessore alla Cultura Mirko Bisesti si è incontrato in videoconferenza con il presidente del Muse Stefano Zecchi e il Cda per annunciare la volontà della Provincia di assumere parte del personale esternalizzato. Soddisfazione da parte di Alberto Pacher e del direttore Michele Lanzinger: "Scelta quanto mai opportuna. Sui lavoratori delle cooperative auspichiamo contratti migliori"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato