Contenuto sponsorizzato

Il sindaco di Avio sta con Salvini: ''Il decreto sicurezza contiene norme e principi giusti e condivisibili''

La richiesta nella lettera inviata al presidente dell'Anci è quella di convocare i vertici dell'associazione per entrare nel merito della questione. "L'associazione si è resa protagonista di una continua ricerca di sintesi e mediazioni tra posizioni eventualmente divergenti. Si avverte che negli ultimi tempi questa sensibilità rischia di indebolirsi"

Pubblicato il - 11 January 2019 - 13:01

AVIO. C'è anche Federico Secchi, sindaco di Avio, tra i circa 400 primi cittadini che hanno firmato la lettera inviata al presidente dell'Anci, Antonio Decaro, a sostegno del decreto legge "sicurezza". La richiesta è quella di convocare i vertici dell'associazione per entrare nel merito della questione. 

 

"Ho firmato la lettera – dichiara Secchi – pur sapendo che la nostra Provincia gestisce in modo diverso il fenomeno dell’accoglienza e che il Consiglio delle Autonomie locali intende affrontare prossimamente la questione. Ma deve essere chiaro che i sindaci devono sempre e comunque rispettare le leggi, pena una grave delegittimazione delle Istituzioni che rappresentano".

 

In gioco, si sottolinea nella lettera (sotto in forma integrale), anche il ruolo dell'Anci. "L'associazione - si legge - si è resa protagonista di una continua ricerca di sintesi e mediazioni tra posizioni eventualmente divergenti. Si avverte però che, negli ultimi tempi, questa sensibilità rischia di indebolirsi per il dibattito sulla questione dell’accoglienza e segnatamente in riferimento al decreto sicurezza di recente approvazione".

 

La richiesta al presidente di Anci è quella di farsi da garante affinché l’associazione non venga usata strumentalmente per sostenere le posizioni politiche di una parte del Paese. "Ritengo - conclude Secchi - che il Decreto Sicurezza contenga norme e principi giusti e condivisibili. Oggi i nostri concittadini vivono un senso di insicurezza e disagio: servono risposte chiare. Si deve ribadire con forza che, d’ora in poi, si accoglie solo ed esclusivamente chi ha diritto e chi rispetta le regole".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 January - 14:10

Nello stesso giorno un comunicato rassicurava i giornalisti anche spiegando che alcuni di loro sarebbero andati al web (affidato in questi giorni, invece, anche a colleghi dell'Adige e Alto Adige) mentre una lettera chiariva loro di non farsi illusioni. Oggi il primo incontro con i rappresentanti sindacali è andato malissimo e la proprietà ha messo a nudo sé stessa ribadendo modi e metodi non degni di quest'epoca e la provincia di Trento scopre cosa vuol dire essersi consegnati a un monopolio 

21 January - 15:19

La Valsugana è rimasta paralizzata per diverse ore a causa di un maxi-incidente che ha coinvolto 11 veicoli. Nella zona industriale di Lavis un conducente ha perso il controllo di un autocarro per finire fuori strada. In azione la macchina dei soccorsi

21 January - 12:08

La normativa trentina impugnata da Roma, nel modificare la legge provinciale 4 del 1998 in particolare per quanto riguarda le modalità e le procedure di assegnazione delle concessioni, secondo il governo “avrebbe ecceduto rispetto alle competenze riconosciute alla Provincia dallo statuto speciale di autonomia” e violato l’articolo 117, primo comma della Costituzione, che impone il rispetto del diritto europeo, e in particolare il principio della libertà di concorrenza 'per' il mercato”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato