Contenuto sponsorizzato

Svp-Lega intesa trovata, la stretta finale dopo l'Epifania

Accordo fatto tra Arno Kompatscher e Massimo Bessone. Le linee di programma, temi e misure contenute in questa trattativa sono ancora riservate e saranno rese note pubblicamente solo dopo il passaggio nei rispettivi partiti

Di Luca Andreazza - 05 gennaio 2019 - 12:35

BOLZANO. Inizia a prendere forma il governo provinciale altoatesino. I vertici di Svp e Lega avrebbero trovato la quadra per un accordo programmatico, ma ora la palla passa ai rispettivi partiti per gli ultimi dettagli.

 

Le linee di programma, temi e misure contenute in questa trattativa sono ancora riservate e saranno rese note pubblicamente solo dopo il passaggio nei rispettivi partiti.

 

Come noto l'Svp, in calo di circa 10 punti percentuali rispetto al 2013 resta naturalmente la forza egemone in Provincia di Bolzano, ma deve cercare un'alleanza per governare, come dopo l'ultima chiamata alle urne, quando Arno Kompatscher aveva trovato l'intesa con il Partito democratico

 

Il boom è quello del Team Köllensperger (15,2%), ma la Lega è subito dietro a 11,1% e primo partito a Bolzano: un risultato che vale quattro consiglieri e la possibilità di sedersi al tavolo della trattativa per chiudere il cerchio. Una possibile alleanza già ipotizzata all'indomani dei risultati elettorali, ma l'intesa potrebbe indispettire l'Austria, da sempre filo-europea.

 

Un accordo che potrebbe dissipare gli ultimi dubbi e che potrebbe guardare anche alle ragioni di opportunità: una Giunta altoatesina che si "allineerebbe" alla vittoria di Maurizio Fugatti in Trentino e che potrebbe avere maggiore facilità d'interlocuzione con il governo nazionale e Matteo Salvini.

 

La trattativa sembra ormai alle battute finali. "Quando prevale il buonsenso, non c'è Lega o Svp, ci sono cose giuste e basta. Ed il buonsenso è comune a noi come a loro", commenta Massimo Bessone, coordinatore provinciale della Lega, mentre Arno Kompatscher spiega che "non c'è stata alcuna deriva a destra, altrimenti non ci sarei: i rapporti di forza sono evidenti". La stretta finale dovrebbe arrivare dopo l'Epifania. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.19 del 12 Novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 novembre - 12:44

A esprimere forti perplessità sull'operazione i territori. E arriva la presa di posizione, pubblica, di Simone Santuari, presidente della comunità valle di Cembra a rappresentare anche le preoccupazioni di molti sindaci. Santuari: "Lavoriamo a consolidare il rapporto tra la valle di Cembra e la Rotaliana per cercare di costruire un percorso tra le due Comunità"

13 novembre - 12:49

I disagi provocati dalle precipitazioni nevose di questa notte sono diffusi su tutto il territorio provinciale. La possibile caduta di alberi e il pericolo valanghe ha portato alla chiusura di alcuni passi e tratti di strade provinciali. In Tonale la neve caduta ha raggiunto i 70 centimetri. Abbondanti fiocchi sono scesi in tutte le vallate del Trentino

13 novembre - 05:01

Massimo Kunle D'Accordi, giurista, ricercatore e consulente in materia di immigrazione è un profondo conoscitore della mafia nigeriana. Sua una delle ricerche più importanti sul fenomeno. Fondamentale l'attenzione messa dalle forze dell'ordine. "Sul piano locale - spiega - la penetrazione e il radicamento delle organizzazioni mafiose nigeriane dipenderà anche dalle azioni, sul piano sociale e della conoscenza, che il Trentino saprà attuare per fronteggiare il fenomeno"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato