Contenuto sponsorizzato

Comunali, Santi si aggiudica Riva con un margine di appena 140 voti. Ecco il consiglio comunale

La nuova sindaca di Riva del Garda Santi vince con un margine molto stretto su Mosaner. Serve l'unione di undici liste per raggiungere il risultato

Di Mattia Sartori - 05 ottobre 2020 - 12:56

RIVA DEL GARDA. Il centrodestra si aggiudica Riva del Garda con l'apparentamento che ha coinvolto undici liste. Vince quindi Santi con un margine di appena centoquaranta voti e il sostegno di Rivanità, Vivi Riva, Fratelli d'Italia, Lista la Rocca Uniti si Cambia, Lega, Forza Italia, Nuova Riva, Patt, Progetto Civico, La Riva e La Scelta Ambiente Rispetto Cultura Solidarietà.

 

Il consiglio comunale sarà quindi composto dai candidati sindaco Mauro Malfer e Adalberto Mosaner. Inoltre ne faranno parte Mirella Serafini e Simone Chiocchia per Vivi Riva, Silvio Salizzoni e Nicola Santoni per Fratelli d'Italia e Lorenzo Prati per Lista la Rocca Uniti si Cambia. La Lega verrà rappresentata da Luca Grazioli, Vittorio Ferraglia, Salvatore Mamone e Lorenzo Pozzer, mentre Nuova Riva e Patt porteranno rispettivamente Simone Fontanella e Silvia Betta. Saranno poi presenti Pietro Matteotti (Progetto Civico) e Franco Gatti (la Scelta Ambiente Rispetto Cultura Solidarietà). Infine la lista Autonomisti per Riva occuperà i suoi due seggi con Mario Caproni e Giuseppe Giuliani, mentre il PD occuperà i suoi quattro con Alessio Zanoni, Gabriele Bertoldi, Lucia Gatti e Tiziano Chizzola.

 


Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 gennaio - 17:58

Sono state registrare 26 dimissioni e 238 guarigioni. Cala il numero dei pazienti in ospedali. Analizzati oltre 4 mila tamponi. Sono state confermate 191 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

21 gennaio - 17:08

Le Faq aggiornate all’ultimo Dpcm del 14 gennaio: “Dal 16 febbraio al 5 marzo gli spostamenti tornano invece ad essere consentiti da e per tutte le regioni ubicate in area gialla”

21 gennaio - 14:10

Nello stesso giorno un comunicato rassicurava i giornalisti anche spiegando che alcuni di loro sarebbero andati al web (affidato in questi giorni, invece, anche a colleghi dell'Adige e Alto Adige) mentre una lettera chiariva loro di non farsi illusioni. Oggi il primo incontro con i rappresentanti sindacali è andato malissimo e la proprietà ha messo a nudo sé stessa ribadendo modi e metodi non degni di quest'epoca e la provincia di Trento scopre cosa vuol dire essersi consegnati a un monopolio 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato