Contenuto sponsorizzato

Sondaggi, Lega primo partito (ma in calo rispetto al 2019), seguono Pd e M5s. Conte primo fra i leader, dove Meloni supera Salvini

È il primo sondaggio del 2020: sulla scena irrompe Giorgia Meloni che fra i leader supera Salvini, mentre il suo partito vola al 10,7%. Per il 35% degli intervistati si tornerà a votare entro il 2020 con il governo Giallo-rosso che cadrà dopo le Regionali

Di Tiziano Grottolo - 08 January 2020 - 12:17

TRENTO. Il primo sondaggio sulle intenzioni di voto degli italiani per il nuovo anno è stato realizzato dall’Istituto Ixè per conto della trasmissione Cartabianca, in onda su Rai 3 e condotta da Bianca Berlinguer.

 

Il quadro della situazione generale rimane sostanzialmente invariato con la Lega saldamente al comando della classifica, 29,5% anche se va segnalato il calo, non di poco conto, rispetto le ultime elezioni europee -4,8%. In seconda posizione si trova il Partito Democratico con un rotondo 20% (-2,7% rispetto alle europee), chiude il podio virtuale il Movimento 5 Stelle lacerato dagli scontri interni, fermo al 16,2%. I vertici pentastellati hanno sicuramente di che preoccuparsi visto che rispetto alle europee dello scorso anno manca un solo punto percentuale, ma se lo stesso dato viene raffrontato con quello delle politiche del 2018 il saldo negativo segna -16,4%. Se i votasse oggi i voti del M5s sarebbero letteralmente dimezzati.

 

Se invece c’è chi può festeggiare quella è sicuramente Giorgia Meloni che con Fratelli d’Italia ha raggiunto il 10,7% dei consensi, quarta forza nazionale. Ma c’è di più, nella classifica che registra la fiducia che gli italiani ripongono nei vari leader Meloni ha superato Salvini, rispettivamente al 33% e 32%, seconda solo all’attuale primo ministro Giuseppe Conte che raccoglie il 40% dei consensi. In mezzo, ma ben staccati ci sono, dal più gradito al meno, Zingaretti, Di Maio, Berlusconi e Renzi, fermo al 13%.

 

Sondaggio Ixé elaborato per Cartabianca, ecco tutti i dati sulle intenzioni di voto 07/01/2020

Tornando alle intenzioni di voto il tracollo di Forza Italia, ancora una volta, viene confermato dagli analisti il partito senza più un’identità chiara precipita al 7,3%. Italia Viva e La Sinistra possono guardare al bicchiere mezzo pieno: in questo momento sono virtualmente dentro al Parlamento, rispettivamente con il 3,6% e il 3%. Chiudono la classifica +Europa (2,3%), Europa Verde (1,3%), Azione di Calenda (1,3%) e Cambiamo! (1%).

 

Per quanto riguarda il governo Conte Bis prevale la sfiducia: il 66% degli intervistati infatti ha “nessuna” o “scarsa fiducia” nel governo Giallo-Rosso, mentre i sostenitori, “abbastanza” e “molta” si fermano al 34%. Dato che non stupisce dal momento che la somma fra Pd, M5s e La sinistra (anche se quest’ultimi con i dovuti distinguo) si attesta molto vicina a questo dato 39,2%, con alcuni degli intervistati che, pur votando per gli azionisti di maggioranza del Governo, evidentemente non nutrono fiducia sulle reali possibilità del Governo di cambiare la situazione.

 

Infine, ultimo ma non meno importante, gli analisti di Ixé hanno chiesto agli intervistati quanto, secondo loro, durerà l’attuale governo: per il 35% l’attuale coalizione si sfalderà subito dopo le elezioni regionali di quest’anno, mentre per il 24% si andrà avanti fino all’elezione del presidente della Repubblica (nel 2022). Per il 21% invece si proseguirà fino alla fine della legislatura. Analizzando poi lo stesso dato per le varie fasce di elettorato si scopre che per il 52% dei sostenitori del M5s si arriverà a fine legislatura. Gli elettori Dem invece sono divisi fra elezione del presidente (37%) e fino alla fine (35%), i leghisti al contrario (59%) sono certi che il governo Giallo-rosso cadrà dopo le regionali, probabilmente confidando in un buon risultato della coalizione di Destra.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 January - 19:13

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 14 decessi di cui 9 in ospedale

18 January - 17:45

Nelle ultime 24 ore analizzati 708 tamponi. Sono stati comunicati altri 14 decessi a causa di Covid-19. Trovati 56 positivi tra tamponi molecolari e test antigenici, confermate 57 positività riscontrate nei giorni scorsi. Sono 107 le guarigioni

17 January - 14:53

Si parlerà di sostenibilità nel nuovo corso del liceo scientifico dell'Istituto Marie Curie di Pergine Valsugana. "Abbiamo voluto anticipare i tempi. I ragazzi avranno la possibilità di fare scelte moderne e attuali, radicate nel mondo in cui ci troviamo a vivere oggi"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato