Contenuto sponsorizzato

Politiche, l’ultimatum di Futura: “Stillicidio di personalismi e tattiche, si cambi rotta o troveremo altri modi per proseguire la campagna elettorale”

Futura commenta gli ultimi sviluppi e manda un messaggio agli alleati del campo largo: “Capiamo la fretta, capiamo anche la confusione ma ciò che abbiamo vissuto nelle ultime settimane ci ha davvero delusi”

Di Tiziano Grottolo - 16 agosto 2022 - 11:51

TRENTO. Il valzer di alleanze che sta andando in scena in questi giorni non piace agli elettori ma non piace nemmeno a Futura che in una nota cerca di richiamare all’ordine i possibili alleati.

 

“Una campagna elettorale arrivata all’improvviso e d’estate non è facile da gestire per nessuno”, spiega Futura in una nota. “Capiamo la fretta, capiamo anche la confusione ma ciò che abbiamo vissuto nelle ultime settimane, dal 20 luglio in poi, ci ha davvero delusi”. Dal movimento nato con le elezioni provinciali del 2018 trapela preoccupazione perché a pochi giorni dalla scadenza dei termini della presentazione di liste e delle candidature sui collegi uninominali “ciò che si presenta è uno stillicidio di personalismi e tattiche, di uscite e repliche sui media, di tavoli interlocutori e quasi mai programmatici, di decisioni assembleari prima richieste e poi rigettate o disattese”.

 

Secondo Futura la scadenza elettorale del prossimo 25 settembre avrebbe dovuto trovare un punto di connessione con l’appuntamento delle elezioni provinciali dell’autunno 2023. Un appello caduto nel vuoto: “È mancata la reale volontà di costruire le premesse di quel ‘progetto politico territoriale’, dentro l’orizzonte provinciale e regionale, che viene ora richiamato da più parti come urgente e necessario”.

 

Da Futura viene ribadita la necessità di lavorare per un progetto che si ponga l’obiettivo di rigenerare i valori e le pratiche dell’autonomia per l’autogoverno del territorio. Un progetto “che sappia mettere insieme visione e proposte adeguate al tempo in cui viviamo, ascoltando le diverse comunità coinvolte”.

 

Gli incontri con le altre forze politiche però non sempre sono stati proficui. “Abbiamo ascoltato, contribuendo attivamente ai ragionamenti, senza mai rivendicare qualcosa per noi e scommettendo sulla generosità propria e degli altri soggetti coinvolti per dare vita a un’esperienza che nel prossimo mese possa essere interessante e coinvolgente, tanto da un punto di vista sociale e culturale che politico ed elettorale”.

 

Come già detto però le cose sembrerebbero non essere andate per il verso immaginato. “Di questa prospettiva non c’è traccia – commentano da Futura – le forze politiche facenti parte di un campo più o meno largo faticano a mettere al centro delle proprie riflessioni la ricerca del bene comune”. Da qui l’appello che però suona un po’come un ultimatum: “C’è ancora pochissimo tempo perché qualcosa di utile accada nella nostra provincia. Se a brevissimo il tavolo si ritroverà, da parte nostra confermeremo la decisione di mettere a disposizione anche il nostro simbolo a patto però che si torni a costruire un progetto politico serio che possa rispondere ai bisogni dei cittadini”.

 

Solo così si potrà affrontare e chiudere la complessa partita delle candidature “che devono essere interessanti e devono guardare al futuro”, del programma che dovrà definire gli impegni e le priorità della coalizione sui temi più urgenti “come la lotta alle diseguaglianze e la conversione ecologica”. Altrimenti, l’avvertimento che arriva dal direttivo di Futura: “In mancanza di queste condizioni e di queste prospettive, nel rispetto delle indicazioni esplicitate dall’assemblea dei suoi iscritti e iscritte, troveremo altri modi per portare la propria voce all’interno della campagna elettorale che ci attende”.

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 24 settembre 2022
Telegiornale
24 set 2022 - ore 21:22
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
26 September - 13:15
Il leader di Azione ha detto la sua dopo i risultati delle elezioni politiche, nelle quali a livello nazionale il Terzo Polo ha ottenuto poco meno [...]
Politica
26 September - 12:37
L’analisi di Letta dopo la sconfitta del Partito Democratico: “Gli italiani hanno scelto la Destra, un giorno triste per l’Italia e [...]
Politica
26 September - 10:33
A livello di collegio Fratelli d'Italia doppia la Lega e stacca di quasi di due punti percentuali il Partito democratico. Il terzo polo davanti [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato