Contenuto sponsorizzato

Tensione Lega-FdI sul ddl disabilità di Ambrosi, la replica di Failoni: ''Il 90% delle proposte già in altre leggi. Noi sempre disponibili: polemica senza fondamento''

L'assessore Roberto Failoni interviene sul ddl proposto da Fratelli d'Italia: "Sono già stati stanziati e approvati 1,2 milioni, abbiamo fatto diverse proposte e meraviglia l'uscita di Fratelli d'Italia. Una polemica che ha fondamento"

Di Luca Andreazza - 22 aprile 2022 - 18:28

TRENTO. "Sono già stati stanziati e approvati 1,2 milioni per azioni in questo senso, il ddl di Fratelli d'Italia prevede provvedimenti che già esistono e sono polemiche che hanno fondamento". A dirlo l'assessore Roberto Failoni che interviene sul "contrasto" in maggioranza emerso sul disegno di legge con firma di Alessia Ambrosi. "C'è sempre stata la massima disponibilità per trovare le soluzioni più adatte e c'è un po' di meraviglia per l'uscita della consigliera".

 

Il ddl di Ambrosi è bloccato, un testo che si propone di rendere il Trentino un modello per l'accoglienza di ospiti disabili e che tratta i temi di disabilitàwelfare, promozione della ricettività e dell'offerta turistica accessibile. Un nodo evidenziato da Fratelli d'Italia è legato alla Commissione di competenza.

 

Il parere è atteso, infatti, dalla Seconda commissione che tratta di turismo, mentre Fratelli d'Italia chiede di spostare la valutazione in Quarta commissione. In Aula l'assessore Failoni ha proposto un emendamento sostitutivo per coinvolgere Trentino Marketing e le Aziende per il turismo d'ambito

 

La consigliera Ambrosi, pur ringraziando l’assessore ha giudicato irricevibile la sua offerta perché ignora totalmente il principale obiettivo del ddl da lei proposto: la piena accessibilità al sistema turistico del Trentino delle persone con bisogni speciali, disabili e quindi con particolari esigenze. A suo avviso non è accettabile la sostituzione di questo approccio con un altro esclusivamente riferito ai settori del turismo e dello sport come suggerito da Failoni. Il ddl resta in Seconda commissione e si è votato per ascoltare l'assessora Segnana.

 

"Ma Lega ha paura di parte della sua stessa maggioranza? A rischio la possibilità di intercettare importanti finanziamenti nazionali. E svuotare il ddl sarebbe un duro colpo all'immagine turistica e all'inclusività del Trentino, non si può accettare questo metodo. E' strumento operativo e non può diventare un testo che contiene buoni propositi" (Qui articolo).

 

"Il ddl della consigliera tocca molti settori: sono state fatte diverse ipotesi, come per esempio ritirare il provvedimento e presentare due proposte: c'è sempre stata grande disponibilità e credo che il 90% delle risposte a questo ddl siano contenute in due leggi già esistenti. Per questo mi meraviglia l'uscita di Fratelli d'Italia", conclude Failoni.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 1 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 luglio - 06:01
Sono circa 1.000 i pazienti ogni anno che vengono colpiti da ictus. In relazione all'età la curva cresce dai 60 anni in poi, con un picco [...]
Cronaca
02 luglio - 21:22
Il 36enne stava affrontando una highline, una apposita fettuccia assicurata e tesa tra due sostegni a una quota di circa 1.400 [...]
Cronaca
02 luglio - 19:19
Le fiamme si sono sviluppate tra i vigneti nei pressi di un bunker della Seconda guerra mondiale, l’intervento dei vigili del fuoco complicato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato