Contenuto sponsorizzato

Oltre 4.000 cittadini alle urne: Castel Ivano, Ruffrè Mendola, Samone e Sfruz votano il sindaco

I cittadini di Castel Ivano, Ruffrè Mendola, Samone e Sfruz sono chiamati alle urne per votare anche il consiglio comunale. Alle 11, rispetto alle ultime comunali, in calo l'affluenza a Ruffrè Mendola e Samone, in controtendenza Sfruz, mentre a Castel Ivano non ci sono precedenti

Di Luca Andreazza - 06 novembre 2016 - 12:39

TRENTO. Domenica 6 novembre circa 4.721 cittadini di quattro comuni del Trentino sono chiamati alle urne per eleggere i sindaci e i consigli comunali. Seggi aperti dalle 7 alle 21 a Castel Ivano, Ruffré Mendola, Samone e Sfruz, mentre l'eventuale turno di ballottaggio è previsto per domenica 20 novembre. Lo spoglio delle schede avverrà alla chiusura delle votazioni, mentre la proclamazione degli eletti il pomeriggio di lunedì 7 novembre alla chiusura del verbale dell'Ufficio centrale.

 

Rispetto alla tornata precedente, alle 11 l'affluenza è in calo per Ruffrè Mendola (13,51% contro il 16,21% delle precedenti comunali) e Samone (10,84% a fronti del 13,91%), solo Sfruz in controtendenza (21% contro il precedente 14,49%), mentre per il Comune di Castel Ivano (15,85%) non ci sono precedenti trattandosi della fusone fra Castel Ivano e Ivano Fracena.

 

Le affluenze finali alla chiusura dei seggi nelle precedenti votazioni comunali, disponibili per Ruffrè Mendola, Samone e Sfruz, erano state rispettivamente del 60,35%, 46,01% e 54,06%.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 20:37

Sono 252 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 36 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi, mentre sono 23 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

26 gennaio - 18:51

Cgil, Cisl e Uil: “Mentre in altre realtà si adottavano misure più restrittive per contenere l’avanzata del virus tra la popolazione e mettere in sicurezza il sistema sanitario, il presidente Fugatti nascondeva i dati, preferendo puntare il dito contro i 'presunti virologi' e ignorando l’allarme che arrivava dai medici in prima linea"

26 gennaio - 18:14
Nelle ultime 24 ore sono state comunicate anche 114 positività a conferma dei test antigenici effettuati nei giorni scorsi. Sono state registrate 15 dimissioni e 197 guarigioni
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato