Contenuto sponsorizzato

Pd Trento, si dimettono la coordinatrice Bozzarelli e gli 11 segretari dei circoli: "Era nei piani da tempo per rinnovare le cariche e avere nuova spinta"

L'intenzione del partito è quella di promuovere una fase di rilancio e partecipazione. Bozzarelli: "Si voterà l'8 e il 9 giugno. Prima dovevamo attendere l'esaurirsi della fase congressuale nazionale e nel 2018 saremmo stati troppo vicini alle provinciali"

Di L.P. - 05 maggio 2017 - 18:37

TRENTO. Ora è ufficiale. La coordinatrice del Pd di Trento Elisabetta Bozzarelli e i segretari dei circoli cittadini si sono tutti dimessi. Nessuna polemica, nessuna rottura con il partito o ragione legata all'esito delle primarie. Semplicemente una "scelta maturata collettivamente negli ultimi mesi - spiega Bozzarelli - sulla necessità di cambiare alcuni meccanismi del Pd cittadino. C'erano, infatti, alcuni circoli che erano un po' in difficoltà, per ragioni familiari e motivi lavorativi, c'erano dei problemi nel coordinarsi e allora, visto che la scadenza naturale dei mandati sarebbe stata in primavera nel 2018, poco tempo prima, dunque, delle elezioni provinciali, abbiamo scelto di anticipare questo passaggio".

 

La scelta è maturata in casa Pd Trento già a inizio anno ma si è preferito attendere l'esaurirsi della fase congressuale nazionale come riportato anche nel comunicato ufficiale del partito. "Domenica scorsa - si legge - il Partito Democratico ha dato attuazione a primarie libere e aperte a iscritti ed elettori per l'elezione del Segretario e dell'Assemblea nazionale. In un'ottica di ricambio e di rilancio della proposta democratica per la nostra città, il coordinamento cittadino ha condiviso, nel corso di questi ultimi mesi, la scelta procedere al rinnovo di tutti gli organi del partito della città di Trento: il coordinamento cittadino e gli 11 circoli. Nel nostro lavoro di questi anni abbiamo cercato di condividere alcuni punti cardine del ruolo del Partito Democratico nella città: motore politico e cerniera di dialogo, attraverso proposte concrete, tra la componente politica e quella amministrativa, tra la comunità che si desidera rappresentare e i luoghi delle scelte, tra la dimensione dei circoli e quella del coordinamento".

 

"Il Partito Democratico della città di Trento vuole promuovere una fase di rilancio e partecipazione non solo per far crescere il dibattito e contribuire alle scelte politiche strategiche, ma anche per concorrere a far crescere nuovi e nuove democratiche nella vita cittadina e rilanciare il progetto democratico riformista che oggi è ancor di più indispensabile per costruire il futuro della città, del Trentino e di tutto il Paese". Adesso, quindi, le prossime tappe in casa Pd saranno il 29 maggio (quando è prevista la serata di presentazione delle candidature a coordinatore/ice cittadino e l’illustrazione delle relative proposte programmatiche) e giovedì 8 e venerdì 9 giugno (quando si svolgeranno le elezioni per il rinnovo dell'organo cittadino e degli undici segretari di circolo). Le liste dovranno essere composte da un minimo di 11 ad un massimo di 15 candidati/e, con l’alternanza di genere, e verranno votate attraverso l'espressione delle preferenze. 

 

 

"Il nostro impegno - concludono i dimissionari - non si esaurisce certo qui: in questo mese prepareremo al meglio il prossimo congresso cittadino, accompagnando il partito nella programmazione di alcune serate informative sulla città, informando gli elettori e definendo le candidate e i candidati che con senso di responsabilità e di servizio vorranno mettersi a disposizione della città e del partito, ma continueremo anche in futuro a offrire il nostro contributo alla vita democratica della nostra città". E Bozzarelli ha già annunciato che non si ricandiderà. "L'obiettivo è quello di creare autentico rinnovamento - conclude - e di ripartire tutti insieme".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 ottobre - 06:01
Grazie ai risultati della campagna vaccinale, dice l'ex presidente dell'Agenzia spaziale italiana Roberto Battiston: "L'intensità della ripresa [...]
Cronaca
17 ottobre - 07:27
Sono in corso le indagini da parte delle forze dell'ordine per stabilire la dinamica esatta di quello che è successo. Il padre della giovane è [...]
Cronaca
17 ottobre - 08:09
Numerosi i danni causati anche dal fumo e dalle infiltrazioni d'acqua. Sul posto i vigili del fuoco e le forze dell'ordine, fortunatamente non ci [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato