Contenuto sponsorizzato

A Trento apre Tiger, il gigante del design low cost sbarcherà in città nel 2018

Le prime informazioni che arrivano dalla catena danese l'apertura dovrebbe avvenire in via Manci 

Di Cinzia Patruno - 02 ottobre 2017 - 18:29

TRENTO. Flying Tiger Copenhangen, la catena danese low cost aprirà in pieno centro storico a Trento. Il rumors rimbalzano da qualche tempo sui social network riscuotendo l'ilarità di numerose persone.

 

Quest'oggi abbiamo contattato l'azienda da dove è arrivata la conferma. “Una delle prossime aperture dei punti vendita Tiger avverrà a Trento – ci spiegano – e avverrà verso aprile/maggio del prossimo anno”.

 

Il luogo scelto per la nuova apertura sarà, secondo le informazioni date dal gruppo, la centralissima via Manci davanti al Cinema Vittoria.

 

Tiger vende prodotti di tanti generi diversi, dagli accessori per cellulari agli articoli per la casa fino ad arrivare a quelli riguardanti il tempo libero e l'ufficio. Poi ci sono i giocattoli, gli oggetti per uso quotidiano (come ombrelli, spazzole, spugne) rivisitati in chiave ironica e frizzante.

 

Il segreto del successo della catena, che da qualche tempo sta spopolando in tutta Italia, deriva dalle tante tipologie di prodotti e dai prezzi abbordabili. Flying Tiger Copenhangen è nata in Danimarca da dove deriva anche il design degli oggetti venduti e il primo negozio in Italia è stato aperto nel 2011 a Torino.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 16:03

Si tratta di una coppia, tutti i colleghi sono stati sottoposti a tampone al laboratorio dell'Azienda sanitaria e sono risultati negativi. La Mach: ''E' la dimostrazione dell’efficacia dei protocolli antiCovid 19 adottati" ed interviene anche il direttore dell'Apss che ha precisato come il contagio non possa essere avvenuto all’interno dei luoghi di lavoro

22 ottobre - 13:19

Una proposta semplice quanto efficace che permetterebbe agli esercenti di ''salvare'' la stagione come avvenuto in estate tra plateatici allargati e tavolini all'aperto. Con il freddo si dovrebbe, altrimenti, tornare al chiuso ma tra regole sul distanziamento e la paura del ritorno del Covid-19 il rischio che gli spazi coperti restino semi-vuoti appare molto concreto

22 ottobre - 12:31
Un elenco che contiene buona parte dell'Italia, ma anche dell'Austria, così come Polonia, Croazia, Svezia e Svizzera. Nelle scorse settimane invece la Svizzera ha inserito nell'elenco delle aree a rischio Veneto, Campania, Sardegna e Liguria
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato