Contenuto sponsorizzato

Albert Ceolan trionfa in Canada, sue le foto più belle dell'inverno e rilancia: "Adesso si passa alla primavera"

Il salornese Doc, un grande della fotografia italiana con collaborazioni sulle migliori riviste tricolori e internazionali, si aggiudica il primo premio 'Mountain Image award' al Banff Mountain Film and Book Festival. A breve la presentazione del libro 'Racconto di primavera' (Qui un assaggio)

Di Luca Andreazza - 16 ottobre 2017 - 20:58

SALORNO. 'Immagini spettacolari, armoniosamente disposte, che fluiscono le une nelle altre con continuità, accompagnano il lettore in un viaggio attraverso le diverse sfaccettature dell'inverno...dalla bellezza di una natura incontaminata a forme di ghiaccio stravaganti: un'opera d'arte che ha già trovato un posto fisso sul mio tavolino!", questo il commento della Mayan Smith-Gobat, giuria del Banff Mountain Film and Book Festival.

Se le immagini parlano da sole, il commento della giuria fa altrettanto e Albert Ceolan conquista così il Canada e, unico rappresentante tricolore tra le otto categorie della kermesse, si aggiudica il primo premio nella sezione 'Mountain Image award'. 

Le fotografie sono raccolte nel libro 'Racconto d'inverno-Eine Wintererzählung', un viaggio fotografico tra natura e tradizioni nelle Alpi, contiene immagini da mozzare il fiato scattate dal salornese Doc, un grande della fotografia italiana.

Da oltre 20 anni, infatti, Ceolan pubblica in maniera continuativa sulle maggiori riviste di viaggi e turismo italiane, da Bell'Italia a Bell'Europa, da Qui Touring a Panorama, ma tra le pagine di magazine di livello internazionale, come italianways.com o storytalia.com di Parigi.
 
Una carriera ulteriormente impreziosita nel 2008, quando è stato il fotografo ufficiale di Papa Francesco durante la sua permanenza in Alto Adige, senza dimenticare che negli anni ha esposto le sue opere da Innsbruck alla Valle d'Aosta.

 

A questo si aggiungono il Ranuncolo d'Oro vinto al Filmfestival della Montagna di Trento (sezione fotografia), un International Garden Photographer of the year di Londra (primo premio nel 2015), un Winter-Highlight 'Nature as Art Glanzlichter' in Germania, un Winner Special Award al concorso internazionale Leggimontagna con Terra in montains e il premio stampa dell'Ente nazionale del turismo sloveno.

 

Questa volta i riflettori si sono accesi in Canada nell'evento che celebra i migliori film e libri di montagna del mondo con autori e ospiti di caratura internazionale tra registi, alpinisti, esploratori e climber provenienti da ogni angolo del globo.

 

I capolavori di Albert Ceolan, 'Racconto di primavera'
Val Venosta
Pescantina
Salisburghese
Verdon in Francia
Santis in Svizzera
Appenzell in Svizzera
Val Lomasona in Trentino
Carinzia
Almsee in Austria
copertina del libro 'Racconto di Primavera'

"Sono ovviamente molto contento - commenta Ceolan - ci ho provato e questa scommessa è andata a buon fine. Una passione che mi regala tante soddisfazioni, ogni stagione sulle Alpi dal Tirolo al Trentino, dall'Alto Adige alla Germania e alla Valle d'Aosta può esprimere emozioni e colori. Il tutto unito alle stagioni delle nostre genti e delle nostre montagne".

 

Una dedica? "Sicuramente - conclude il fotografo - questo risultato è un lavoro di squadra: da mia moglie Cinzia a mio fratello Renato, che con il suo team di Area Grafica di Cavalese contribuiscono a rendere unici i miei scatti in 'Racconto d'Inverno'. Il loro supporto e aiuto è fondamentale". 

 

Insomma, Albert Ceolan non si stanca mai di vincere e il prossimo appuntamento nel mirino è la mostra a Palazzo Trentini per presentare la sua seconda fatica, 'Racconto di Primavera' e in anticipo ecco alcune immagini da lasciar senza parole.

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 10:44

Mentre in Trentino aumentano i contagi, sul fronte scuola il presidente Fugatti ha espresso la volontà di discostarsi rispetto al Dpcm evitando di riconvertire le scuole superiori per il 75% alla didattica a distanza. Ma altre sono le criticità intraviste dai docenti, tra cui la mancanza dell'obbligo di indossare la mascherina in classe. Pubblichiamo a riguardo una lettera di un insegnante. "E' la causa di questo aumento vertiginoso dei casi"

26 ottobre - 21:16

A pochi giorni dal via è stata annullata la fiera Modena Skipass che segna solitamente l'avvio della stagione invernale, un effetto dell'ultimo Dpcm del premier Giuseppe Conte. Maurizio Rossini, Ceo di Trentino Marketing: "Si lavora a protocolli condivisi con le Regioni dell'arco alpino. L'inverno è fondamentale anche per quello che rappresenta in termini di posti di lavoro"

27 ottobre - 12:06

I vigili del fuoco volontari sono in azione dalla tarda serata di ieri per mettere in sicurezza diverse zone del territorio. Nel corso della giornata migliorano le condizioni meteo 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato