Contenuto sponsorizzato

Arriva a Trento il 'BRA Day', la Giornata internazionale della consapevolezza sulla ricostruzione mammaria

Previsti incontri informativi mercoledì prossimo dalle ore 15 alle ore 19 al 4° piano, Ala Est dell’ospedale Santa Chiara

Pubblicato il - 16 ottobre 2017 - 17:36

TRENTO. Sarà celebrato anche a Trento, mercoledì 18 ottobre, il 'BRA Day' giornata internazionale della consapevolezza sulla ricostruzione mammaria (Breast Reconstruction Awareness).

 

Anche quest'anno il Servizio di chirurgia plastica e ricostruttiva dell'ospedale Santa Chiara di Trento aderisce all’iniziativa dedicando il prossimo mercoledì pomeriggio, con incontri informativi, alle donne operate di tumore alla mammella e non sottoposte a ricostruzione mammaria e a quelle con problemi legati a pregressa ricostruzione mammaria. L’appuntamento sarà dalle ore 15 alle ore 19 al 4° piano, Ala Est dell’ospedale Santa Chiara.

 

L’obiettivo del BRA Day, che gode del patrocinio della Società italiana di chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica, è divulgare informazioni riguardanti la ricostruzione mammaria dopo i trattamenti per tumore.

 

Le donne che devono subire un’asportazione totale della mammella restano numerose nonostante la ricerca scientifica e la diagnosi precoce abbiano portato all’effettuazione di interventi sempre meno demolitivi. A quasi tutte le donne sottoposte all’asportazione del tumore viene proposta la ricostruzione mammaria che può essere immediata (contestuale all’intervento oncologico) o differita e che, al giorno d’oggi prevede, un ventaglio di tecniche diversificate fra cui le pazienti possono scegliere. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 04:01

È stato lo stesso Fugatti ad ammettere “che non è esclusa l’impugnazione del Governo” e ancora una volta il Trentino ha scelto la via più facile, ma meno sicura, per arrivare allo scontro con il Governo. Se per impugnare l’ordinanza dell’Alto Adige (appoggiata da una legge) servirebbe un lungo e complicato ricorso, per disinnescare quella trentina basta una pronuncia del Tar

26 ottobre - 19:32

Ci sono 86 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 5 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 10 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 113 positivi a fronte dell'analisi di 983 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,5%

26 ottobre - 18:58

I nuovi dati forniti dalla Provincia e dall'Azienda sanitaria dimostrano come l'allerta nelle Rsa rimane alta. Il direttore dell'Apss "Il focolaio maggiore è nella struttura di Malè" e accanto all'emergenza sanitaria c'è anche quella del personale  

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato