Contenuto sponsorizzato

Arrivano le visite specialistiche cardiologiche gratuite per le donne a Rovereto

A partire da lunedì 9 aprile sono prenotabili al Cup Trentino. Le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte nelle donne italiane: 43,8% dei decessi, ma non solo, la cardiopatia ischemica è la principale causa di morte cardiovascolare nelle donne con meno di 75 anni

Pubblicato il - 09 aprile 2018 - 18:00

TRENTO. Visite specialistiche cardiologiche di prevenzione gratuite e informazioni sulle malattie cardiovascolari. L'Unità operativa di cardiologia dell'ospedale di Rovereto partecipa alla settimana (H)-Open Week, che va dal 16 al 22 aprile, organizzata dall’associazione Onda in collaborazione con gli ospedali del Network Bollini rosa e vi prende parte permettendo alle donne, a partire da oggi, di prenotare con il Cup Trentino una "visita cardiologica - bollini rosa" nel corso della quale saranno effettuati visita, elettrocardiogramma, misurazione della pressione arteriosa e infine verrà somministrato un questionario per l'identificazione di fattori di rischio e la sintomatologia di possibili malattie cardiache.

 

L’iniziativa che Onda dedica alle donne ha l’obiettivo di promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili. L’ospedale al Santa Maria del Carmine di Rovereto, al quale è stato assegnato lo scorso dicembre un Bollino Rosa e la menzione speciale per la presenza al proprio interno di un percorso diagnostico-terapeutico dedicato alle donne nell’ambito della cardiologia, ha deciso di aderire all’iniziativa proponendo alle donne visite specialistiche cardiologiche di prevenzione, gratuite e prenotabili tramite Cup Trentino.

 

Come? Collegandosi a Cup-online all’indirizzo www.apss.tn.it o telefonando ai numeri 0461 379400 da telefono cellulare e 848 816 816 da telefono fisso, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 13. L'iniziativa si focalizza sull’importanza per le donne di dare una maggior attenzione alle patologie cardiovascolari. I dati scientifici dimostrano infatti che le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte nelle donne italiane: 43,8% dei decessi, ma non solo, la cardiopatia ischemica è la principale causa di morte cardiovascolare nelle donne con meno di 75 anni.

 

E sabato 21 aprile, alle 10, nell’aula magna del Santa Maria del Carmine si terrà il seminario "Cuore di donna: istruzioni per un buon uso".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'08 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

09 luglio - 13:11

L'assessore all'istruzione della Provincia di Trento si è distinto nelle ultime settimane per aver presenziato alle riaperture di tutte le scuole dell'infanzia possibili e immaginabili, con foto di lui in ogni posizione, e comunicati stampa al limite della propaganda. Il mondo della scuola resta tra quelli più trascurati dalla Giunta Fugatti e ancora non si hanno certezze circa le modalità di ritorno alle lezioni

09 luglio - 13:07

Superata la tensione, per la capo pattuglia, madre di due bambini, c’è stato spazio per un momento di commozione, in particolare quando la piccola, felice anche per essere salita a bordo di un’auto della polizia, è stata riportata dal padre che ha ringraziato i soccorritori

09 luglio - 12:21

Mirko Bertinazzo, coinvolto nel tamponamento in A22, è morto sul colpo quando l'auto sulla quale stava viaggiando si è scontrata con il rimorchio di un mezzo pesante. Il 38enne era seduto al posto del passeggero, in zona era conosciuto per aver militato in diverse squadre di calcio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato