Contenuto sponsorizzato

Asja Longo, ventenne cameriera di Trento, conquista la fascia di Miss Storo

La giovane è stata scelta dalla giuria presieduta dal sindaco Turinelli. Seconda Martina Muhlbach, terza Deborah Didonè

Pubblicato il - 19 luglio 2018 - 11:43

STORO. Ha vinto Asja Longo, ventenne cameriera di Trento. E' stata lei ad aggiudicarsi la fascia di Miss Storo per la giuria, presieduta da Luca Turinelli, sindaco di Storo . La giovane ha conquistato tutti grazie alla sua brillante personalità oltre che alla sua bellezza. E assieme ad Asja, sul podio e quindi finaliste regionali troviamo: al secondo posto con il titolo di Miss Bellezza Rocchetta la diciannovenne studentessa di Vela Martina Muhlbach, al terzo posto con la fascia di Miss Love’s Nature la diciottenne di Deborah Didonè di Pergine, al quarto posto la diciannovenne Mara Armellini studentessa di economia di Trento, al quinto posto con la fascia di Miss Interflora la studentessa diciannovenne Chiara Tasin di Trento ed al sesto posto l’operaia venticinquenne Maria Vittoria Toniatti di Trento.

 

In un’affollatissima Storo, si è così conclusa brillantemente l’ottava tappa delle selezioni provinciali del Concorso Nazionale Miss Italia in Trentino Alto Adige 2018 nonché prima tappa nella caratteristica località e in Piazza Europa è stata eletta Miss Storo 2018.

 


Ad aprire la serata è stato il benvenuto del sindaco Luca Turinelli ed a seguire la passerella di Alice Rachele Arlach che, sfilando, si è emozionata nel ricordare le tappe del suo percorso. La bella Alice Rachele infatti, spronata da Sonia a vincere le sue insicurezze, partecipa e vince la sua prima sfilata al “Valcanover Village” e, successivamente, quella a Cortina sulla Strada del Vino. Dopo aver conquistato il gradino più alto del podio, Alice Rachele decide poi di proseguire il suo percorso ottenendo così numerosi successi e raggiungendo l’importante titolo di Miss Trentino Alto Adige, titolo che l’ha portata alle Finali Nazionali di Jesolo e poi ad essere eletta Miss Italia 2017. Prima di iniziare a serata, Alice Rachele ha voluto passare a salutare il parroco del paese, Don Andrea Fava, ex parroco di Vallarsa che ha visto crescere e sbocciare la bellezza di Alice Rachele.
 

Lo spettacolo, presentato da Sonia Leonardi, impeccabile regista ed organizzatrice di Miss Italia in Trentino Alto Adige da oltre 15 anni ha visto protagonista assoluta la attesissima madrina della serata, Alice Rachele Arlanch, incoronata Miss Italia l’11 settembre 2017 a Jesolo, ma già Miss Valcanover.

 

 

Madrina della serata è stata la bella Nicole Marchi di Roncone che, grazie alla sua comprovata esperienza e genuinità, ha saputo simpaticamente spronare le future reginette di bellezza a vincere le loro insicurezze e paure. Il make-up è stato affidato alle esperte mani delle make-up artist dell’Estetica Relax di Storo e dell’Estetica Giulia di Lodrone che, grazie alla loro professionalità, hanno saputo esaltare al meglio la naturale bellezza delle miss, mentre l’hair look delle ragazze è stato curato dallo Staff del Salone Hollywood di Stenico, capitanato da Michael Cosi, che con competenza hanno saputo valorizzare al meglio le candidate al titolo.

 

Molto apprezzato anche il momento moda, con la presentazione delle creazioni delle studentesse del Centro Moda Canossa di Trento e l’intrattenimento ballato della coppia Vanessa Gazzini e Kristian Valle, reduci da diverse gare importanti che li ha visti con ottimi piazzamenti, che ci hanno proposto un mix di balli latino americani, tra cui rumba, cha cha cha e jive oltre alla toccante esibizione canora della giovanissima Elisa Rebellato della Val dei Laghi.

Applaudito anche l’intervento dello staff tecnico ed alcuni giocatori del Pisa Sporting Club in ritiro a Storo per il terzo anno consecutivo dal 13 al 28 luglio che hanno sottolineato la bellezza del territorio e la genuinità dei prodotti locali auspicando un ottimo risultato per il prossimo campionato.
 

 

I prossimi imminenti appuntamenti con le selezioni del Concorso Nazionale di Miss Italia 2018 sono il 20 luglio a Cortina Sulla Strada del Vino, il 22 luglio a Palù del Fersina, il 24 luglio a Canazei, il 30 luglio a Ortisei, il 2 agosto a Borgo Valsugana e il 4 agosto a Spormaggiore. La prima finale regionale in Alto Adige si disputerà a San Vigilio di Marebbe domenica 5 agosto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 05:01

Il consigliere pentastellato non ci sta: il manifesto va cambiato perché manda un messaggio sbagliato. "Non va inculcato nella testa dei bambini che il papà è un orco". Non si è fatta attendere la reazione di Non una di meno-Trento: "Per contrastare ogni discriminazione e fenomeno oppressivo dobbiamo guardare alla sua radice e non annacquare tutte le situazioni in riferimenti generici privi di contesto"

21 novembre - 19:19

Per l'assessora provinciale competente questo sarebbe ''un segnale importante'' per aiutare chi quotidianamente convive con i problemi legati all'handicap eppure le variabili in gioco sembrano essere davvero troppe. La norma rischia di valere per pochissimi casi. Meglio sarebbe stato potenziare la legge nazionale che prevedere di favorire lo smart working per i genitori di figli disabili

21 novembre - 19:46

Per colpa del maltempo una frana si è abbattuta sulla strada che collega le frazioni di Zoldo Alto e Forno di Zoldo (dove si trova la scuola). Per questo i bambini sono stati coinvolti in una singolare avventura: aggirare la colata di fango sopra una passerella sul torrente Maé

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato