Contenuto sponsorizzato

Expo Riva caccia pesca ambiente al via tra sostenibilità e nutrizione, attività per bimbi e una 'Carta' per la conservazione delle risorse naturali

Al polo espositivo sono attesi  200 espositori tra i 124 nel comparto caccia, 51 nella pesca e 16 nell'enogastronomia per cinque padiglioni attivi per 30 mila metri quadri di superficie: la base d'asta è quella di staccare ticket per 15 mila visitatori. Pellegrini: "Stiamo facendo centro in ogni obiettivo"

Di Luca Andreazza - 22 marzo 2018 - 13:07

RIVA DEL GARDA. Show, corsi e presentazioni, cultura e attività per famiglie. Tante le iniziative in cartellone e il polo di Riva del Garda Fierecongressi è pronto a alzare il sipario sull'edizione numero tredici della kermesse Expo Riva caccia pesca ambiente previsto per sabato 24 e domenica 25 marzo. "Un evento - spiega Roberto Pellegrini, numero uno dell'ente rivano - capace di diventare un punto di riferimento. Una manifestazione complessa e trasversale tra ambiente e sostenibilità, cultura e tradizione".

 

E il presidente di Riva del Garda si toglie subito un sassolino. "Quando abbiamo avviato il polo, tra gli obiettivi, ci eravamo prefissati di organizzare un evento al mese: tanti si erano messi a sorridere in modo ironico, ma il lavoro e il tempo ci hanno dato ragione. Manifestazioni polivalenti e articolate che non sono esclusivamente a base di sport, cultura o business". 

 

Un altro focus messo in luce è quello delle tematiche legate a doppio filo con Expo Riva caccia pesca ambiente: "Questa è una fiera di territorio che si inserisce perfettamente nell'habitat e nel tessuto trentino. A questo si aggiunge che affrontiamo - dice Pellegrini - temi quali ambiente e sostenibilità, aspetti secolari attuali oggi, ma soprattutto domani".

Una Riva del Garda Fierecongressi che si avvale del supporto di tutti gli attori portatori di interessi del territorio. Si inizia dai numeri: quasi 200 espositori tra i 124 nel comparto caccia, 51 nella pesca e 16 nell'enogastronomia per cinque padiglioni attivi per 30 mila metri quadri di superficie: la base d'asta è quella di staccare ticket per 15 mila visitatori (Qui info e programma). 

 

Dopo l'antipasto con i corsi di formazione all'Enaip di Riva del Garda, Tione e Tesero (Qui articolo), la nutrizione è tra i filoni dell'evento. "Sono tante le novità - commenta Giovanni Laezza, direttore di Riva del Garda Fierecongressi - come i due show cooking con Alfio Ghezzi, simbolo della cucina trentina, che propone una degustazione di alto livello di selvaggina. Una manifestazione che vuole essere anche a portata di famiglia tra laboratori didattici e attività realizzate in sinergia con il Muse".

 

A proposito di Muse, non è tutto. L'iniziativa, forse più importante, è quella della presentazione della Carta 'Caccia e pesca: istruzioni per l'uso (sostenibile)'. "E' un 'manifesto' - ammette il direttore - ma anche un documento per indicare con chiarezza in quale modo queste due attività devono essere interpretate oggi. La strada è quella della sostenibilità per una caccia e una pesca consapevoli e orientate alla conservazione delle risorse naturali. Un impegno per tutte quelle realtà e aziende che il prossimo anno vogliono partecipare a questa fiera: sarà obbligatori sottoscrivere questa Carta".

 

L'appuntamento è previsto per sabato 24 marzo alle 15, un incontro moderato da Marco Ferrari (biologo e giornalista scientifico caposervizio della rivista Focus), nel quale interverranno Giovanni Laezza, Giorgio Cavatorti, Ettore Zanon e Paolo Pedrini.

 

Non mancano quindi le Aree Forum 'Mezz'ora con l'esperto' e 'Mezz'ora con le aziende' per presentazioni, domande e risposte, così come il Corso di sicurezza nell'uso delle armi targato Associazione cacciatori e Questura e Accademia ambientale foreste e fauna per la promozione di una cultura delle attività venatoria sicura.

 

Una kermesse condita anche da folklore e mostre, presentazioni di libri, concorsi, didattica e tanto spazio agli amici a quattro zampe con il Gruppo cinofilo trentino: si va dalle dimostrazioni del ritrovamento delle persone in superficie al discdog con agility con i bambini come conduttori per vivere un'esperienza nuova.

 

Una novità è il ritorno della rassegna sull'esibizione corale di corni da caccia, mentre "tra le conferme - dice Laezza - abbiamo allestito anche per questa edizione una vasca esterna di 35 metri e una interna per le prove pratiche per la pesca con mosca e il Tenkara, quindi la possibilità per i più piccoli di costruire la 'prima mosca' per scoprire, divertendosi, tutti i segreti di questa disciplina e un'altra new entry è il corso di lancio 'in rosa' riservato alle donne".

 

La kermesse Expo Riva caccia pesca ambiente è anche il momento per festeggiare il decennale dell'associazione delle cacciatrici trentine in attesa del raduno internazionale di Trento. 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 18:34

Preoccupatissima la categoria per le conseguenze devastanti che si annunciano per il sistema agricolo provinciale. Tra le richieste che si valuti la possibilità di riconoscere sgravi contributivi e indennizzi alle aziende frutticole che hanno subito danni rilevanti tali da compromettere redditività e sopravvivenza, nonché si attino specifici contributi, come quelli già previsti per l’acquisto di reti anti insetto

18 settembre - 17:21

Mal sopportato da tempo l'ex sindaco di Firenze ha messo in sicurezza il partito (portandolo di nuovo al governo), ha atteso si formasse il governo (per non ridurre tutto a una questione ministeri e segretariati) e ha fatto quello che praticamente tutti, prima di lui, hanno fatto nel Pd: lasciarlo. La senatrice trentina: ''E una casa autenticamente europeista, popolare e liberale''

18 settembre - 17:17

L'incidente è avvenuto intorno alle 15.30 lungo la strada statale 240 all'altezza di un incrocio poco prima dell'abitato di Bezzecca. Il ferito elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato