Contenuto sponsorizzato

Festival dello Sport a Trento, da Paolo Maldini a Nibali, dalle ragazze d'oro del fioretto a Sofia Goggia, svelati i primi ospiti

Trento diventa baricentro dello sport e le date da cerchiare in rosa Gazzetta sul calendario sono quelle da giovedì 11 a domenica 14 ottobre. Tante le attività nelle piazze cittadine per scoprire diverse discipline sportive. Non solo sport, anche bookstore, cinema e teatro 

Di Luca Andreazza - 11 giugno 2018 - 16:48

TRENTO. Si annuncia già una grandissima "prima". Il Festival dello Sport inizia a togliersi il velo in vista di ottobre e il livello è già altissimo. Da Paolo Maldini a Sofia Goggia, da Vincenzo Nibali a Peter Sagan, ma anche la squadra di fioretto azzurra. Trento diventa baricentro dello sport e le date da cerchiare in rosa Gazzetta sul calendario sono quelle da giovedì 11 a domenica 14 ottobre.

 

"La città si incontra e confronta tra sport giocato, parlato e discusso. Il record - dice il sindaco Alessandro Andreatta - richiama alla parte agonistica, ma c'è spazio anche per la dimensione sociale. Questo è un territorio vocato per l'attività e sono tanti i grandi campioni trentini". Un appuntamento che vede ai blocchi di partenza Trentino Marketing e il patrocinio del Coni.

 

Il cartellone prevede oltre 60 incontri tutti gratuiti, mentre tutte le piazze saranno attrezzate per praticare una disciplina sportiva. A questo si aggiungono maxi-schermi, bookstore, proiezioni di film al cinema Vittoria e il dome per allargare gli orizzonti tra imprese, università e ricerca.

 

"Lo sport è dei ragazzi. Un fattore educativo - commenta Maurizio Rossini, Ceo di Trentino Marketing - ma anche un patrimonio identitario e economico del Trentino. Siamo certi che il nostro territorio saprà rispondere in modo entusiasta a questa iniziativa". 

 

La parola chiave? Il record. Questo il filo conduttore rosa della kermesse che attraversa imprese e fatica, vittorie e sconfitte. Il sogno di ogni campione e squadra: come raggiungerlo, come consolidarlo, batterlo e eguagliarlo. Ma sono tante le figure che ruotano intorno a questo tema, compreso il pubblico che assiste, si emoziona e vive questa parola. 

 

"Sono tanti gli elementi - spiega Gianni Valenti, vicedirettore vicario della Gazzetta e direttore scientifico del Festival - che concorrono a stabilire un record. Allenamenti e strategie, psicologia e alimentazione, salute e materiali, business e ricerca. Si cerca di capire il lavoro che si nasconde dietro questo termine tra sacrificio e fatiche".

 

Un programma articolato tra outdoor e indoor e quattro format a scandire il ritmo. Il teatro Sociale e l'auditorium Santa Chiara sono le location designate per "Le interviste memorabili", un face to face tra un giornalista della rosa e un grande campione in bilico tra carriera e uomo, e per "I grandi temi" per accendere i fari sull'attualità tra performance, bellezza e progetti futuri.

 

"Possiamo già annunciare - aggiunge il direttore scientifico - Paolo Maldini, recordman per presenze in serie A a quota 647 gettoni. Una testimonianza tra Milan, Nazionale e la sua vita. Tra gli ospiti anche Sofia Goggia, neo campionessa olimpica e del mondo. La tribuna è già pronta per accogliere anche Vincenzo Nibali e Peter Sagan".

 

Spazio quindi a "Le Conversazioni" per accogliere i personaggi, non solo sportivi, capaci di aggiungere un tassello fondamentale nella storia dello sport: dirigenti, allenatori e professionisti. L'epopea di una grande squadra. Qui le protagoniste sono "Le regine dei giochi", le ragazze d'oro del fioretto, il gruppo più vincente della storia.

 

L'ultimo contenitore è quello dei "Workshop", laboratori esclusivi a numero chiuso, occasioni uniche formative sugli aspetti tecnici dello sport per imparare da grandi professionisti teoria e pratica. In questo caso parola a Medicina sportiva, infortunio al legamento crociato: Pierpaolo Mariani, medico di Villa Stuart, e Rudy Tavana, ora al Torino dopo l'esperienza al Milan, per approfondire la tematica della rottura del legamento crociato.

 

Il Festival dello sport è anche cornice per il bookstore in piazza Duomo, il cinema con in sala i protagonisti delle pellicole e alcuni spettacoli teatrali. "Una vetrina della cultura sportiva. Annunciamo - conclude Valenti - che Neri Marcoré è già all'opera per una grande sorpresa".

 

Il Festival dello sport è anche sinonimo di innovazione e tecnologia. E qui grande attesa per il Tech Dome Trentino in piazza Battisti tra sperimentazione e incontri, mentre diverse associazioni sportive sono impegnate in prima linea tra campi, circuiti, palestre e pedane. 

 

In piazza Fiera ecco Aquila Basket e Albatros per la palla a spicchi, quindi la Diatec per la pallavolo. In piazza Santa Maria Maggiore spazio all'arrampicata, mentre piazza Dante si declina tra running, bici e mountain-bike con Fci, Aurora e Forti e Veloci, ma anche Fidal e Atletica Trento. In piazza Duomo invece Club scherma trentina e in via Santa Croce è skiroll con Asd Charly Gaul Internazionale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.47 del 13 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 dicembre - 05:01

La prorettrice di Unitn Barbara Poggio: “Le ricerche dimostrano che aumentare i servizi e ridurre i costi degli stessi funzionano meglio degli aiuti economici diretti”. La misura non piace nemmeno ai sindacati: “Le persone decidono di farsi una famiglia se hanno un buon lavoro non per delle vaghe promesse propagandistiche”

14 dicembre - 19:05

Il 14 dicembre dello scorso anno Antonio Megalizzi 29 anni, giornalista, è stato ucciso da un proiettile esploso a Strasburgo, tre giorni prima, in un mercatino di Natale, da un terrorista. Oggi tante iniziative per ricordarlo. In radio una maratona per Antonio e l'amico Bartosz

14 dicembre - 19:51

Si tratta di un uomo di 53 anni di Zambana. Faceva parte di un gruppo di tre persone. I soccorritori sono riusciti ad individuarlo e dopo averlo estratto da sotto la neve, in stato iniziale di ipotermia, è stato trasportato a Merano

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato