Contenuto sponsorizzato

Festival dello Sport a Trento, da Paolo Maldini a Nibali, dalle ragazze d'oro del fioretto a Sofia Goggia, svelati i primi ospiti

Trento diventa baricentro dello sport e le date da cerchiare in rosa Gazzetta sul calendario sono quelle da giovedì 11 a domenica 14 ottobre. Tante le attività nelle piazze cittadine per scoprire diverse discipline sportive. Non solo sport, anche bookstore, cinema e teatro 

Di Luca Andreazza - 11 giugno 2018 - 16:48

TRENTO. Si annuncia già una grandissima "prima". Il Festival dello Sport inizia a togliersi il velo in vista di ottobre e il livello è già altissimo. Da Paolo Maldini a Sofia Goggia, da Vincenzo Nibali a Peter Sagan, ma anche la squadra di fioretto azzurra. Trento diventa baricentro dello sport e le date da cerchiare in rosa Gazzetta sul calendario sono quelle da giovedì 11 a domenica 14 ottobre.

 

"La città si incontra e confronta tra sport giocato, parlato e discusso. Il record - dice il sindaco Alessandro Andreatta - richiama alla parte agonistica, ma c'è spazio anche per la dimensione sociale. Questo è un territorio vocato per l'attività e sono tanti i grandi campioni trentini". Un appuntamento che vede ai blocchi di partenza Trentino Marketing e il patrocinio del Coni.

 

Il cartellone prevede oltre 60 incontri tutti gratuiti, mentre tutte le piazze saranno attrezzate per praticare una disciplina sportiva. A questo si aggiungono maxi-schermi, bookstore, proiezioni di film al cinema Vittoria e il dome per allargare gli orizzonti tra imprese, università e ricerca.

 

"Lo sport è dei ragazzi. Un fattore educativo - commenta Maurizio Rossini, Ceo di Trentino Marketing - ma anche un patrimonio identitario e economico del Trentino. Siamo certi che il nostro territorio saprà rispondere in modo entusiasta a questa iniziativa". 

 

La parola chiave? Il record. Questo il filo conduttore rosa della kermesse che attraversa imprese e fatica, vittorie e sconfitte. Il sogno di ogni campione e squadra: come raggiungerlo, come consolidarlo, batterlo e eguagliarlo. Ma sono tante le figure che ruotano intorno a questo tema, compreso il pubblico che assiste, si emoziona e vive questa parola. 

 

"Sono tanti gli elementi - spiega Gianni Valenti, vicedirettore vicario della Gazzetta e direttore scientifico del Festival - che concorrono a stabilire un record. Allenamenti e strategie, psicologia e alimentazione, salute e materiali, business e ricerca. Si cerca di capire il lavoro che si nasconde dietro questo termine tra sacrificio e fatiche".

 

Un programma articolato tra outdoor e indoor e quattro format a scandire il ritmo. Il teatro Sociale e l'auditorium Santa Chiara sono le location designate per "Le interviste memorabili", un face to face tra un giornalista della rosa e un grande campione in bilico tra carriera e uomo, e per "I grandi temi" per accendere i fari sull'attualità tra performance, bellezza e progetti futuri.

 

"Possiamo già annunciare - aggiunge il direttore scientifico - Paolo Maldini, recordman per presenze in serie A a quota 647 gettoni. Una testimonianza tra Milan, Nazionale e la sua vita. Tra gli ospiti anche Sofia Goggia, neo campionessa olimpica e del mondo. La tribuna è già pronta per accogliere anche Vincenzo Nibali e Peter Sagan".

 

Spazio quindi a "Le Conversazioni" per accogliere i personaggi, non solo sportivi, capaci di aggiungere un tassello fondamentale nella storia dello sport: dirigenti, allenatori e professionisti. L'epopea di una grande squadra. Qui le protagoniste sono "Le regine dei giochi", le ragazze d'oro del fioretto, il gruppo più vincente della storia.

 

L'ultimo contenitore è quello dei "Workshop", laboratori esclusivi a numero chiuso, occasioni uniche formative sugli aspetti tecnici dello sport per imparare da grandi professionisti teoria e pratica. In questo caso parola a Medicina sportiva, infortunio al legamento crociato: Pierpaolo Mariani, medico di Villa Stuart, e Rudy Tavana, ora al Torino dopo l'esperienza al Milan, per approfondire la tematica della rottura del legamento crociato.

 

Il Festival dello sport è anche cornice per il bookstore in piazza Duomo, il cinema con in sala i protagonisti delle pellicole e alcuni spettacoli teatrali. "Una vetrina della cultura sportiva. Annunciamo - conclude Valenti - che Neri Marcoré è già all'opera per una grande sorpresa".

 

Il Festival dello sport è anche sinonimo di innovazione e tecnologia. E qui grande attesa per il Tech Dome Trentino in piazza Battisti tra sperimentazione e incontri, mentre diverse associazioni sportive sono impegnate in prima linea tra campi, circuiti, palestre e pedane. 

 

In piazza Fiera ecco Aquila Basket e Albatros per la palla a spicchi, quindi la Diatec per la pallavolo. In piazza Santa Maria Maggiore spazio all'arrampicata, mentre piazza Dante si declina tra running, bici e mountain-bike con Fci, Aurora e Forti e Veloci, ma anche Fidal e Atletica Trento. In piazza Duomo invece Club scherma trentina e in via Santa Croce è skiroll con Asd Charly Gaul Internazionale.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 ottobre - 18:59
"Purtroppo, le farmacie e le strutture pubbliche/private dedicate a questo servizio non sono in grado di compiere giornalmente un numero di test [...]
Cronaca
17 ottobre - 18:13
Il corpo senza vita di Elio Coletti è stato rinvenuto dall'unità cinofili dei vigili del fuoco. Il 58enne si era allontanato di casa in cerca di [...]
Cronaca
17 ottobre - 17:55
Ci hanno provato prima i familiari e poi il personale sanitario giunto sul posto con l'elisoccorso ma per il 62enne non c'era più niente da fare. [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato