Contenuto sponsorizzato

Parata di stelle per il Festival dello sport di Trento, inaugurazione affidata a Ilaria D'Amico e Giacomo Agostini

Oltre cento appuntamenti tra incontri, dibattiti e workshop. Trento e il Trentino diventano capitale dello sport per almeno i prossimi tre anni

Di Luca Andreazza - 28 settembre 2018 - 18:54

TRENTO. Il Festival dello sport scalda i motori, tutto pronto per la prima edizione della kermesse e in cartellone si arricchisce di ulteriori ospiti, come  Diego Milito per raccontare l'Inter del triplete in compagnia di Massimo Moratti, Marco Tronchetti Provera e Javier Zanetti per un incontro con Andrea Elefante (giornalista di Gazzetta) e Enrico Mentana (direttore del Tg La7).

 

Un Festival che nasce e che per i prossimi tre anni ha come punto di riferimento Trento e il Trentino. Un'iniziativa che apre i battenti in grande stile giovedì 11 ottobre: l'inaugurazione è affidata alla nota conduttrice Ilaria D'Amico e Giacomo Agostini, il pilota più titolato del moto-mondiale, con Andrea Monti (direttore della Gazzetta), Gianni Valenti (videdirettore della rosa e direttore scientifico del Festival) e Urbano Cairo.

 

Tante le cicche e un programma davvero serrato, come il team di Luna Rossa che si incontra per avviare la rincorsa alla Coppa America, Steve Nash e l'incontro tra Pep Guardiola, Carlo Ancelotti e Arrigo Sacchi. E ancora l'epopea infinita dei tuffi, cioè Giorgio e Tania Cagnotto (Qui info e programma completo).

 

Trento diventa capitale dello sport, la città si incontra e confronta tra sport giocato, parlato e discusso per un cartellone che prevede oltre cento appuntamenti, tutti gratuiti, mentre le piazze saranno attrezzate per praticare una disciplina sportiva. A questo si aggiungono maxi-schermi, bookstore, proiezioni di film al cinema Vittoria e il dome per allargare gli orizzonti tra imprese, università e ricerca.

 

Questa prima edizione ruota intorno al "record". Questo il filo conduttore rosa della kermesse che attraversa imprese e fatica, vittorie e sconfitte. Il sogno di ogni campione e squadra: come raggiungerlo, come consolidarlo, batterlo e eguagliarlo. Ma sono tante le figure che si incontrano a Trento per approfondire questo tema, compreso il pubblico che assiste, si emoziona e vive questa parola. 

 

Un programma articolato tra outdoor e indoor e quattro format a scandire il ritmo. Il teatro Sociale e l'auditorium Santa Chiara sono le location designate per "Le interviste memorabili", un face to face tra un giornalista della rosa e un grande campione in bilico tra carriera e uomo, e per "I grandi temi" per accendere i fari sull'attualità tra performance, bellezza e progetti futuri.

 

Spazio quindi a "Le Conversazioni" per accogliere i personaggi, non solo sportivi, capaci di aggiungere un tassello fondamentale nella storia dello sport: dirigenti, allenatori e professionisti. L'epopea di una grande squadra. Qui le protagoniste sono "Le regine dei giochi", le ragazze d'oro del fioretto, il gruppo più vincente della storia.

 

L'ultimo contenitore è quello dei "Workshop", laboratori esclusivi a numero chiuso, occasioni uniche formative sugli aspetti tecnici dello sport per imparare da grandi professionisti teoria e pratica. In questo caso parola a Medicina sportiva, infortunio al legamento crociato: Pierpaolo Mariani, medico di Villa Stuart, e Rudy Tavana, ora al Torino dopo l'esperienza al Milan, per approfondire la tematica della rottura del legamento crociato.

 

Ma da Jean Alesi a James Spithill, da Max Biaggi a Ross Brown, da Paolo Maldini a Francesca Piccinini, sono tantissimi gli atleti e dirigenti di primo, primissimo, piano a darsi appuntamento nel capoluogo, una kermesse a trazione trentine e che vede protagonisti tra gli altri gli atleti di Aquila Basket e Trentino Volley, così come Francesco Moser e Letizia Paternoster.

 

Una cornice nella quale si tiene anche un "Concilio di Trento del calcio" con Gianni Infantino, presidente Fifa, Aleksander Ceferin, presidente Uefa, Andrea Agnelli, presidente della Juventus e Eca, Urbano Cairo, presidente del Torino e Zvonimir Boban, vice-segretario Fifa.

 

Un Festival dello sport che è anche social. Oltre al sito ufficiale, facebook e twitter, si può seguire la kermesse anche sulle app (Qui info Googleplay e Qui info Itunes).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 09:56

Andrea Weiss (Apt val di Fassa): "Un comparto fondamentale nel breve termine dobbiamo prepararci. La promozione? Delicatissima, ci sono tanti morti e si rischia di urtare la sensibilità del turista. Si potrebbe guardare poi a Francia e Germania per il futuro della strutturazione delle ferie italiane"

29 novembre - 10:21

Secondo le prime informazioni, il governo dovrebbe mantenere misure piuttosto stringenti per evitare che i contagi tornino a salire. I dati non sono infatti abbastanza bassi da poter immaginare un "rompete le righe". Si valutano il blocco dello spostamento fra Regioni una settimana prima di Natale, l'assenza di qualsiasi deroga sul coprifuoco (che rimarrebbe alle 22) e un'apertura straordinaria dei negozi per evitare assembramenti

29 novembre - 09:06

Drammatico il bollettino del Coronavirus nelle ultime 24 ore in provincia di Belluno. Sono 196 infatti i nuovi contagi registrati, mentre 5 persone sono decedute in due strutture ospedaliere del capoluogo. Oltre 4600 gli attuali contagiati nel territorio provinciale. Nella mattinata di domenica 29 novembre si svolgerà inoltre lo screening mirato ad Auronzo di Cadore

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato