Contenuto sponsorizzato

La fila indiana più lunga al mondo di persone scalze in montagna. A settembre si cerca il record in Trentino

L'obiettivo è quello di dare un messaggio forte di presenza consapevole in ambiente naturale. Si terrà domenica 16 settembre alle ore 8.30 a Villa Welsperg, sede del Parco naturale di Panaveggio Pale di San Martino

Foto Matteo Gasparin tratta da mountainblog
Pubblicato il - 02 settembre 2018 - 20:34

TONADICO. Fare parte della fila indiana più lunga la mondo. Il tutto a piedi scalzi e in montagna. Questo il record che si vuole realizzare domenica 16 settembre alle ore 8.30 a Villa Welsperg, sede del Parco naturale di Panaveggio Pale di San Martino.

 

L'iniziativa è stata lanciata dal Festival delle aree protette, in programma a metà settembre. “Il record - spiega Vittorio Ducoli, direttore del Parco Paneveggio Pale di S.Martino - è molto speciale perché fatto non di performance ma di presenza. Quel giorno, infatti, attorno al record vero e proprio ci sarà una giornata di festa con attività collaterali di intrattenimento: classi di yoga all'aperto, workshop barefoot, visite guidate alla Casa del Parco e attività per bambini”.

 

Con il record della “fila indiana più lunga al mondo di persone scalze in montagna” l’obiettivo è quello di dare un messaggio forte di presenza consapevole in ambiente naturale. Il record è organizzato dal Parco Paneveggio Pale di San Martino in collaborazione con la Scuola di camminata scalza nella natura. E proprio Andrea Bianchi - il fondatore della prima Scuola in Italia di barefoot hiking (il cammino a piedi nudi in natura) e autore del libro “Con la Terra sotto i piedi” (Mondadori) - accompagnerà i partecipanti nella realizzazione di un record che vuole essere soprattutto messaggio forte per un nuovo e più rispettoso rapporto con la Natura.

 

Come detto, il luogo scelto per questo evento unico è Villa Welsperg, la sede del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, nel cuore delle Dolomiti, in uno scenario di montagna magico a poco più di 1.000 metri di altitudine.

 

Il record è accessibile a tutti. Il luogo dove sarà realizzata la fila indiana sono i morbidi prati di fronte a Villa Welsperg, un terreno adatto anche a chi non conosce ancora il piacere di camminare a piedi nudi sull’erba.

 

Anche la partecipazione è gratuita: per iscriversi è necessario registrarsi online. La registrazione dà diritto alla partecipazione al record, mentre per le attività collaterali in programma (lezioni di yoga e/o barefoot) è possibile prenotarsi al momento della registrazione, con il versamento dell’eventuale quota il giorno stesso dell’evento.

 

Le condizioni di partecipazione prevedono che ogni partecipante dovrà essere a piedi nudi (senza scarpe né calze) e seguirà le indicazioni dello staff organizzatore. Ai partecipanti sarà chiesto di rimanere in fila indiana fino al completamento del percorso e del record, per una durata prevista di circa un’ora. Al ricordo sono ammessi anche bambini molto piccoli, purché sotto il controllo dei genitori: anch'essi dovranno partecipare a piedi nudi al momento della composizione della fila indiana, mentre i passeggini non potranno essere portati nella fila.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 19 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 gennaio - 19:59
Trovati 2.669 positivi, 3 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 2.449 guarigioni. Sono 165 i pazienti in ospedale. Tutti i Comuni sul [...]
Cronaca
20 gennaio - 20:40
"La mafia quando arriva in un territorio ne uccide la bellezza e anche le relazioni'' spiega a ilDolomiti l'avvocata e vicepresidente nazionale di [...]
Cronaca
20 gennaio - 18:36
La tragedia è avvenuta al lago di Santa Giustina. Vani i tentativi dei soccorsi. Fatale un malore per Marco Widmann di 65 anni
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato