Contenuto sponsorizzato

La mappa europea dei redditi, il Trentino tra le aree più ricche, ma dietro Alto Adige e Tirolo

Tra le zone più sviluppate la Germania. L'Italia è spaccata a metà, alcune aree del Centro-sud a livello di Grecia, Ungheria e Romania

Di Luca Andreazza - 16 aprile 2018 - 10:15

TRENTO. E' un Trentino che sta bene a livello europeo. Questa la fotografia dell'Agenzia europea di statistica che ha recentemente aggiornato i numeri sul Pil al 2015. 

 

La media generale dell’Europa a 28 stati raggiunge il reddito di 29 mila euro annui e il Trentino si colloca sopra questa barriera a quota 35.200 euro per abitante. Un dato ottimo, ma comunque lontano dall'Alto Adige a 42.300 euro per abitante.

 

I dati dell'Agenzia europea mostrano un'Italia spaccata a metà: buona parte del Centro-nord è sopra la media, mentre il Centro-sud rincorre distante: la Campania per esempio si vede passare a destra dalla Polonia, fino a pochi decenni fa tra le aree più povere del continente.

 

La zona più ricca della Pensiola è Milano con 51.600 euro per abitante, quindi alle sue spalle ecco l'Alto Adige e poi Bologna (39.600 euro) e Firenze (36.200 euro), Modena (36.600 euro) e Parma (35.700 euro), Reggio Emilia (34.300 euro) e Roma (35.200 euro). Il Trentino è fuori dal podio e pareggia i dati della Capitale.

 

La città meneghina scavalca Roma e Madrid, ma in posizione inferiore rispetto a Praga, VarsaviaBruxelles. Distantissime invece Parigi, AmsterdamOslo. Quella di Napoli non è invece l'area più povera d'Italia. Il record negativo tocca a Medio Campidano in Sardegna, poco 'meglio' di Agrigento in Sicilia per un tenore di vita simile a Grecia, Ungheria e Romania.

 

Se il reddito medio trentino si colloca a livelli di diverse aree del Nord Europa e decisamente meglio rispetto a Francia e Spagna, ma anche in confronto al Centro Europa, la Provincia risulta il fanalino di coda in ambito tirolese. 

 

A Bludenz-Bregenzer Wald ci si ferma a 45.500 euro per abitante, quindi Ausserfern (43.800 euro), Tiroler Oberland (42.200 euro) e Tiroler Unterland a 41.400 euro. L'area di Innsbruck mette insieme 40.400 euro per abitante.

 

Tra le aree più ricche in Europa ecco Monaco a 95 mila euro per abitante, ma in generale la Germania è molto sviluppata e vanta le sedi delle principali case automobilistiche su scala mondiale.

 

Un andamento che può comunque essere spiegato in parte per le diverse dimensioni delle provincia: se un'area è ristretta, tanto più facile raggiungere un tenore di vita più elevato e l'elaborazione di Eurostat comprende anche una stima dell'economia illegale, un aspetto che incide anche sulle tasche dei cittadini.

 

 

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 luglio - 05:01

L’assestamento di bilancio presentato dalla giunta Fugatti non convince, Rossi: “Pura propaganda, se poi non si stanziano i fondi le grandi opere rimarranno solo sulla carta, gli unici cantieri che sono stati avviati sono collegati alle opere pensate nella scorso legislatura”. Per gli imprenditori le chiusure domenicali provocheranno la fuga dei consumatori verso Bolzano e il Veneto

12 luglio - 20:06

C’è sconcerto tra i segretari di Cgil, Cisl e Uil che, durante l’audizione in prima commissione del Consiglio provinciale, hanno appreso che la manovra di fatto prevede tagli al bilancio provinciale per 100 milioni di euro sul 2020 e per 200 milioni di euro sul 2021

12 luglio - 18:02

Il totale sul territorio resta così a 5.503 casi e 470 morti da inizio epidemia. La Pat: "Rispetto a ieri migliorano decisamente i dati riferiti al contagio a Covid-19 in Trentino". In Alto Adige sono stati registrati 5 casi di nuova positività

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato