Contenuto sponsorizzato

La Paganella attende l'inverno dopo un'estate da record a tutta bike: ''Redditività e reputazione al top in Trentino e tante novità in arrivo''

L'Azienda per il turismo traccia un bilancio dopo aver ritoccato il record dell'estate scorsa e rilancia con nuove iniziative di comunicazione. Il settore outdoor sempre più fondamentale nelle strategie turistiche: oltre 800 mila presenze tra maggio e settembre (+3,9%). Attesta per Eurochocolate Christmas. Ecco dati e strategie

Di L.A. - 16 novembre 2018 - 00:59

ANDALO. Una stagione estiva da record e la Paganella è pronta per tuffarsi in quella invernale a pieni giri. Tanta l'attesa per Eurochocolate Christmas del prossimo dicembre. Nel frattempo l'Altipiano brinda alle presenze, pernottamenti che hanno sfondato quota 800 mila tra maggio e ottobre per un +3,9% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, già da primato. Questo il bilancio tracciato dall'Azienda per il turismo Dolomiti Paganella nell'incontro con gli operatori economici del territorio.


I numeri dell'estate appena trascorsa sono da capogiro, soprattutto per la capacità di valorizzare periodo considerati di "bassa stagione", come maggio al +38,9% e giugno al +11,6%, quindi settembre al +7,8% e ottobre al +12,1%. Cresce anche agosto (+1,4%), mentre stabile un luglio caratterizzato dalla pioggia. Gli arrivi invece toccano il +7,7% con un +77% a maggio, seguito dal +21,2% di settembre.

 

Un andamento spinto dai flussi esteri: +17% gli arrivi e +14,1% presenze, conferme importanti per il mercato italiano a +5,3% e 2%. Una Paganella formato outdoor.

Ottime anche le performance dei mercati storici e ormai consolidati, cioè Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Lazio e Toscana.

Sui mercati Esteri, la crescita è stata ancora più importante (+14,1% presenze), a testimonianza di come l’investimento sui prodotti turistici più legati all’Outdoor stia premiando in termini di differenziazione dei mercati. La Germania, primo mercato, cala leggermente (-2,1%) ma crescono in maniera decisa il Regno Unito (+10%) e l’Austria (+ 8%).

 

I dati che invece analizzano la redditività alberghiera, messi in luce dalla piattaforma HBenchmark, raccontano di come l’occupazione ed i ricavi medi per camera in Paganella siano sempre superiore agli altri ambiti, con delle differenze salienti soprattutto nella coda di stagione (12% in più rispetto alla Val di Fassa, quasi il doppio della Val di Sole).

 

Interessanti, e soprattutto positivi, anche i dati emersi da Travel Appeal, piattaforma che misura la reputazione digitale. La soddisfazione generale degli ospiti in Paganella raggiunge il 91% per gli hotel il 94% per gli appartamenti, l’87% per i ristoranti e l’89,7% per le attrazioni. Il dato positivo è che la reputazione digitale risulta sempre superiore alla media provinciale, all’infuori delle attrazioni che hanno un dato leggermente più basso. 

 

Le opportunità per le Società impiantistiche e per tutto il territorio sono state ancor più potenziate grazie alla crescita solida e costante degli amanti della Mountain Bike. Negli ultimi anni, grazie al progetto Dolomiti Paganella Bike, ormai diventato un caso di successo su tutto l’arco alpino europeo, l’Altopiano si è costruito il posizionamento di una vera e propria Bike Destination con più di 21 mila bikers che hanno frequentato i sentieri del territorio. Impianti che sono riusciti ad aumentare le giornate di apertura.

Numeri che oltre a garantire ritorni importanti sia economici che d’immagine alle Società impiantistiche, fotografano un impatto economico di tutto rilievo. Un’indagine sulla soddisfazione e sulla spesa di questo segmento turistico svolta durante l’estate da Apt, è, infatti, stato possibile stimare in circa 196 euro la spesa media totale di un biker sul territorio (al netto del Bike Pass) per un impatto economico complessivo di euro 4.207.000 includendo anche il valore degli impianti.

Ma sono tante le novità in cantiere in Paganella, delineate nella strategia di sviluppo per il 2019. I pilastri sono il rafforzamento dei prodotti emergenti sui mercati di lingua tedesca e il rafforzamento delle stagioni "deboli", ma anche eventi di elevato profilo in linea con i prodotti e la nuova strategia digitale.

 

Il focus si concentra sulla comunicazione, il punto nodale è il passaggio dal "mass market", indifferenziata e incontrollabile, all'approccio più personale, profilato e attivo tutto l'anno. Le principali azioni prevedono una campagna “inspirational” #Feel Paganella Hero con la creazione di 8 video (estate+inverno) che presentano otto figure chiave dell’altopiano legate al mondo delle attività outdoor. A questo proposito Apt è pronta a lanciare un mini-sito per raccontare la destinazione. 

 

La Campagna Prodotto Family Wonderland prevede invece un contest fotografico per attirare le nuove “famiglie outdoor” italiane, con un allettante premio di una vacanza ricca di esperienze. E’ inoltre prevista, tra le azioni principali, una campagna focalizzata a raggiungere con linguaggi nuovi i Millennials su Facebook e Instagram e diversificate Campagne di prodotto Bike, Trekking e Climbing con focus sui mercati tedesco, austriaco e svizzero attraverso l’utilizzo di  piattaforme altamente specializzate.

 

Capitolo eventi invernali. Grande fermento per la prima edizione di Eurochocolate Christmas che, dal 13 al 16 dicembre 2018, apre ufficialmente la stagione invernale sull’Altopiano Dolomiti Paganella.

 

Una quattro giorni tutta dedicata al cioccolato che vede un’importante partecipazione da parte di tutti gli attori del territorio: hotel, ristoranti e rifugi, impianti di risalita e Paganella Ski, Consorzi turistici, commercianti e amministrazioni (Qui il sito ufficiale).

 

Sempre per quanto riguarda la stagione invernale, durante l’incontro Apt ha aggiornato gli operatori in merito alla riorganizzazione del servizio di SkiBus. Oltre alle linee fisse Molveno/Andalo/Molveno e Fai/Santel/Andalo/Fai, è stata aggiunta una nuova linea fissa Andalo/Cavedago/Spormaggiore/Andalo finanziata per il 50% da Apt (con fondi addizionali dell’imposta di soggiorno), da operatori privati di Spormaggiore e Cavedago e da Paganella Ski.

L’incontro è poi proseguito con alcune anticipazioni sulla stagione estiva 2019, dove il focus è sul continuo sviluppo dei prodotti turistici strategici quali Family, Bike, Climb, Hiking &Trekking. Sono stati svelati anche i principali eventi dell’estate/autunno che vedono un inizio di stagione particolarmente “sportivo” grazie ad eventi internazionali che porteranno sul territorio migliaia di amanti delle ruote grasse, in particolare dalla Germania.

L’incontro pubblico con gli operatori è terminato con l’intervento di due importante aziende nazionali, che offrono servizi innovativi anche per il settore turistico.

 

Si parte da Repower, tra le aziende leader nella fornitura di energia elettrica e particolarmente attenta alla creazione di un network capillare per la ricarica delle auto elettriche e 5Stelle, azienda di punta nella fornitura di sistemi informatici per le strutture ricettive che ha messo in luce l’importanza per le imprese turistiche di automatizzare alcune procedure ed essere efficaci su un mercato turistico sempre più competitivo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 dicembre - 20:28

Da qualche giorno appare chiaro che sommando i positivi trovati con i molecolari e gli antigenici il Trentino appare in linea (anzi con dati peggiori come per altro sui decessi e le terapie intensive) con l'Alto Adige. Ieri i positivi ''reali'' erano circa 520 (a fronte dei 156 comunicati in conferenza stampa) e sabato erano circa 800 (a fronte dei 219 di Fugatti e Segnana). Da domani anche la Pat dovrebbe fornire i dati completi uniformandosi alla vicina provincia di Bolzano

02 dicembre - 19:37

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 278 positivi a fronte dell'analisi di 3.705 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,5%

02 dicembre - 18:25

Il presidente ha annunciato il nuovo documento che dal 3 dicembre cambia le cose e permette nuove libertà per i cittadini. Saltano tutte le restrizioni in più rispetto alla ''normale'' zona gialla. Ecco cosa cambia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato