Contenuto sponsorizzato

Trentino Marketing: ''Bene agosto tra montagna e laghi. Ora pronti a lanciare campagne per allungare la stagione a settembre e ottobre''

Dopo stagioni da record e una sempre maggiore consapevolezza sul prodotto, questa estate è partita su binari diversi e molto incertezze: i grandi esclusi sono eventi e manifestazioni ormai rodati e attesi nel calendario trentino: spostati i Suoni delle Dolomiti e niente ritiri calcistici. Rossini: "C'è maggiore ottimismo e il risultato finale dovrebbe essere migliore di quanto preventivato, resta comunque molta cautela in quanto c'è ancora molto da fare"

A sx Maurizio Rossini. A dx Torre di Pisa nel Latemar (foto di Alice Russolo)
Di Luca Andreazza - 19 agosto 2020 - 21:55

TRENTO. "E' un buon agosto, la montagna e i laghi registrano un'affluenza interessante. Il lavoro però non è terminato e siamo impegnati a pianificare e lanciare le azioni per settembre e ottobre". Questo il commento di Maurizio Rossini, Ceo di Trentino Marketing, per una stagione estiva atipica a causa dell'emergenza Covid-19. Un settore alle prese con la primavera cancellata e una partenza naturalmente in ritardo per il lockdown.

 

"Tanti turisti si sono orientati nel ricercare seconde case e appartamenti - aggiunge Rossini - ma anche il comparto ricettivo vede richieste importanti. I monitoraggi mostrano buoni numeri per queste settimane di Ferragosto. C'è maggiore ottimismo e il risultato finale dovrebbe essere migliore di quanto preventivato, resta comunque molta cautela in quanto c'è ancora molto da fare".   

 

Dopo stagioni da record e una sempre maggiore consapevolezza sul prodotto, questa estate è partita su binari diversi e molto incertezze: i grandi esclusi sono eventi e manifestazioni ormai rodati e attesi nel calendario trentino: spostati i Suoni delle Dolomiti e niente ritiri calcistici, saltata anche la Trentino Basket Cup e quelle iniziative legate ai colori azzurri delle varie nazionali italiane. 

 

Nel periodo di lockdown la società di via Romagnosi si è concentrata sulla formazione, così come sul mantenimento dei rapporti esterni e nel raccordare il lavoro delle Aziende per il turismo che sono sembrate particolarmente brillanti nell'interpretare un ruolo in questo momento difficilissimo.

 

Un giugno naturalmente sofferto e un luglio trascorso a riscaldare i motori, in particolare agosto sembra aver cambiato passo. "La montagna ha una buona affluenza - prosegue l'amministratore unico - l'area di Campiglio, Fassa e Fiemme, la val di Sole e la Paganella con Andalo e Molveno sembrano reggere rispetto alle difficoltà, soprattutto iniziale per una partenza in ritardo della stagione. Bene anche il Garda e i laghi: qui si assiste anche al ritorno di una clientela internazionale".

 

Si è puntato sugli italiani e quindi sulla componente tedesca, storicamente fondamentale. Sono state previste azioni anche sull'Olanda, particolarmente importante per i campeggi nell'area del Garda e della Valsugana, senza dimenticare Polonia Repubblica Ceca. "I mercati - evidenzia Rossini - vengono monitorati in modo costante per adattare e adeguare le azioni in modo rapido, anche per quanto riguarda le situazioni contagi. Notiamo che ci sono tanti nuovi turisti connazionali e il Trentino viene scoperto anche dai giovani".

 

L'attenzione si sposta anche sulla coda dell'estate, un tentativo di destagionalizzare ulteriormente e più rapidamente l'offerta. "La volontà è quella di allungare gli arrivi anche a settembre e ottobre. Abbiamo alcune campagne pronte ma in questo caso diventa imprescindibile il meteo: se clima e meteo sono buoni, si può pensare di riuscire a intercettare flussi di turisti per chiudere un po' il cerchio e limitare i danni di questo momento particolare. Parallelamente lavoriamo anche alla promozione della stagione invernale", conclude Rossini.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
25 maggio - 21:00
I numerosi avventori, quelli che hanno ormai piantato le tende (è proprio il caso di dirlo: sono ben 11 attualmente) nel giardino dell'università [...]
Montagna
25 maggio - 20:30
Il Comune di Cavalese ha approvato il posizionamento di una quindicina di termocamere lungo la strada di fondovalle. Il sindaco Sergio Finato: "In [...]
Montagna
25 maggio - 18:46
La notizia del rinvenimento (avvenuto ad aprile) di un lupo morto, presumibilmente ucciso da un colpo di fucile, corre veloce fra le contrade della [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato