Contenuto sponsorizzato

La Sportiva compie 90 anni. Al Muse l'incontro per ricordare la grande scalata cominciata a Tesero da un calzolaio

Narciso Delladio nel 1928 ha cominciato a produrre il primo paio di scarponi nel suo piccolo laboratorio artigianale chiamato 'La Calzoleria Sportiva'. Oggi l'azienda guidata da Nicola Delladio è uno dei più grandi marchi internazionali, protagonista di straordinarie imprese (Un articolo pubblicato anche nel nuovo magazine Dinamico: D-Sport Qui rivista completa)

Di Cinzia Patruno - 22 maggio 2018 - 19:09

TRENTO. Scalare pareti o affrontare ascese fino a poco tempo fa considerate impossibili. Molto parte dalla testa, molto dall'allenamento e molto dalla tecnica, ma l'innovazione in ambito calzaturiero e dell'abbigliamento ci ha messo del suo. E non poco, considerando che sono state le scarpette morbide firmate 'La Sportiva' a rivoluzionare il mondo dell'arrampicata negli anni Settanta.

 

Ma la storia di questo brand, leader mondiale nel settore outdoor, affonda le sue radici un bel po' di anni prima. Era il 1928 quando Narciso Delladio, calzolaio di Tesero, confezionò il primo paio di scarponi nel suo piccolo laboratorio artigianale chiamato 'La Calzoleria Sportiva'. Ben novanta anni sono trascorsi dalla fondazione di quest'azienda a conduzione familiare (allora come ora), destinata a diventare l'impresa che conosciamo. 'La Sportiva' è stata testimone vigile dei limiti superati nell'alpinismo, fino al 9c liberato da Adam Ondra nel settembre 2017.

 

Mercoledì 23 maggio 'La Sportiva' ha scelto di abbracciare Trento in un evento nato per celebrare il suo novantesimo compleanno. Il 90th Anniversary Party si terrà al Muse di Trento e accoglierà tutti gli interessati, insieme ad ospiti d'eccezione e rappresentanti dagli oltre 70 paesi che collaborano con il brand trentino conosciuto e amato in tutto il mondo.

 

Sarà lo sport il focus della manifestazione, con sessioni di street boulder previste nel pomeriggio nel centro città e un avvincente contest serale tra i migliori arrampicatori al mondo a partire dalle 21. Alle 19 verrà dato spazio all'esperienza con i grandi protagonisti della serata: sul palco in compagnia del presidente e ceo de 'La Sportiva' Lorenzo Delladio, nipote del fondatore Narciso, ci saranno Simone Moro, Tamara Lunger e Adam Ondra, che si confronteranno sulle loro imprese memorabili portate a casa anche grazie al contributo de 'La Sportiva'.

 

Ma accanto allo sport non mancherà il divertimento, con i centralissimi bar Plan e Pasi che nel pomeriggio festeggeranno il brand della Val di Fiemme colorandosi con le sue tinte caratteristiche e offrendo ristoro ai boulderer urbani. La manifestazione proseguirà fino a tarda serata con musica al Muse, per finire con un evento a sorpresa proprio sulle pareti del museo.

 

Ma non finisce qui: gli eventi andranno avanti per tutto il mese di maggio con una mostra a tema alpinismo al Muse, iniziative collegate all'anniversario nei punti vendita Sportler di Trento e l'atteso evento di streetboulder 'Block & Wall', che si terrà sabato 26 maggio.

 

 

PROGRAMMA EVENTO:

https://www.lasportiva.com/it/anniversary-celebration

 

 


Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.47 del 13 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 dicembre - 05:01

La prorettrice di Unitn Barbara Poggio: “Le ricerche dimostrano che aumentare i servizi e ridurre i costi degli stessi funzionano meglio degli aiuti economici diretti”. La misura non piace nemmeno ai sindacati: “Le persone decidono di farsi una famiglia se hanno un buon lavoro non per delle vaghe promesse propagandistiche”

14 dicembre - 19:05

Il 14 dicembre dello scorso anno Antonio Megalizzi 29 anni, giornalista, è stato ucciso da un proiettile esploso a Strasburgo, tre giorni prima, in un mercatino di Natale, da un terrorista. Oggi tante iniziative per ricordarlo. In radio una maratona per Antonio e l'amico Bartosz

14 dicembre - 19:51

Si tratta di un uomo di 53 anni di Zambana. Faceva parte di un gruppo di tre persone. I soccorritori sono riusciti ad individuarlo e dopo averlo estratto da sotto la neve, in stato iniziale di ipotermia, è stato trasportato a Merano

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato