Contenuto sponsorizzato

Maturità, 3800 studenti trentini si preparano alla prima prova. Tra le ipotesi caso Moro e Pirandello

Sono 134 gli studenti (sia di corsi diurni che serali) che non sono stati ammessi all'esame. Questo anno sarà l'ultima volta della terza prova 

Di gf - 19 giugno 2018 - 18:20

TRENTO. Tra poche ora gli studenti dei licei e degli istituti superiori torneranno sui banchi di scuola per affrontare l'esame di maturità. Una prova che vedrà quest'anno impegnati 3.855 ragazzi e ragazze. Per quanto riguarda i corsi diurni gli ammessi agli esami sono stati 3.644 mentre e non ammessi sono 76. Per i corsi serali, invece, gli ammessi sono 211 e 58 quelli che invece dovranno ripete l'anno.

 

Come da tradizionale ci saranno tre prove scritte e l'orale: la prima è lo scritto di italiano, la seconda sarà diversa per indirizzo scolastico mentre la terza prova scritta tratterà al suo interno diverse materi. Dal prossimo anno la maturità cambierà e la terza prova verrà eliminata. Quest'anno, però, i maturandi avranno a che fare con una maturità del tutto tradizionale.

 

La prima prova prenderà il via mercoledì mattina ed ha una durata massima di 6 ore. Per questa prova è consentito l’uso del dizionario italiano ed eventualmente anche di quello bilingue per i candidati di madrelingua non italiana. Sono diverse le tipologie e non si potrà lasciare l'istituto prima che siano trascorse 3 ore dall'inizio. Come gli scorsi anni si avrà la “Tipologia A” con l'analisi del testo, la “Tipologia B” con la redazione di un saggio breve o di un articolo di giornale, la “Tipologia C” con il tema di argomento storico ed infine la “Tipologia D” con il tema di ordine generale.

 

La seconda prova, invece, si svolgerà giovedì mattina e servirà per dimostrare di conoscere una delle materie più importanti, cosiddette caratterizzanti, del proprio percorso di studi. Le materie oggetto di questa prova sono stabilite dal Miur.

 

La terza prova si svolgerà lunedì 25 giugno a pochi giorni di distanza dalla prima e seconda prova. Si tratta della prova più impegnativa perchè tratterà diversi materie.

Non esendo una prova ministeriale, varierà da scuola a scuola e potrà essere strutturata anche in maniera diversa. La tipologia, la durata della prova, le discipline e i quesiti vengono decisi dalla commissione d’esame.

 

Per quanto riguarda la prima prova di mercoledì su internet sono tantissime le ipotesi delle tematiche su cui il ministero ha deciso di puntare. Si va dal rapimento di Moro alla Costituzione. Tra gli autori Pirandello sembra essere il preferito dagli studenti mentre al secondo posto troviamo Giuseppe Ungaretti e Italo Svevo e infine anche Eugenio Montale. Per quanto riguarda il tema di attualità, invece, in molti pensano all'immigrazione con il ritorno in prima pagina del tema ma anche la violenza sulle donne.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 19:59

Nel rapporto odierno la Provincia specifica che sono 6 le persone con sintomi, mentre 42 sono stati individuati mediante l'attività di contact tracing. Una quindicina di casi è legata alle indagini condotte tra i raccoglitori di frutta, mentre un numero analogo invece è collegato a contagi avvenuti in ambiti familiari. Emerge anche oggi un caso legato ai cluster della filiera alimentare

01 ottobre - 18:12

Tante, brutte, immagini di serate balorde, di rifiuti abbandonati, di una città che la domenica, troppe volte, si è svegliata in queste condizioni. L'ultima volta questo weekend quando in pochissimi rispettavano le norme di sicurezza per evitare la diffusione del virus. Il comitato antidegrado: ''Sarebbe opportuno scrivere urgentemente un nuovo regolamento anche a Trento che dopo le 22 è vietato il consumo di alcolici all'esterno dei locali e le vendita stessa''

01 ottobre - 19:14

Era dai primi di luglio che non si registravano morti per Covid in provincia di Belluno. Ora i decessi totali sono 114. Otto i positivi nelle ultime 24 ore, 5 nel Cadore

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato