Contenuto sponsorizzato

Federica Pellegrini lancia il Festival dello sport: ''Questo è l'ultimo anno. Anni di lavoro e sacrificio che racconterò in un docu-film''

Il sipario si alza con la madrina della kermesse, Federica Pellegrini, volto perfetto per il tema "Il fenomeno, i fenomeni". Il tutto accompagnato dalla conduzione di Massimiliano Rosolino e Diletta Leotta

Di L.A. - 10 ottobre 2019 - 21:52

TRENTO. Il Festival dello sport è ufficialmente partito. Il motore ha iniziato a girare fin da subito, quindi l'inaugurazione ufficiale al teatro Sociale, sold out, per il via. Il sipario si alza con la madrina della kermesse, Federica Pellegrini, volto perfetto per il tema "Il fenomeno, i fenomeni". Il tutto accompagnato dalla conduzione di Massimiliano Rosolino e Diletta Leotta.

 

I saluti istituzionali, il programma dei quattro giorni del Festival dello Sport snocciolato dal direttore scientifico Gianni Valenti, la spettacolare esibizione della nazionale di Break Dance, con dieci ballerini che hanno incantato il pubblico con le proprie dinamiche evoluzioni.


Quindi spazio al faccia a faccia tra il direttore di Gazzetta, Andrea Monti, e Federica Pellegrini. La nuotatrice si racconta tra l'interesse per Greta Thunberg alla televisione, dalla tranquillità che trasmette la cagnolina alla paura da piccola di mettere la testa sott'acqua, ma anche il possibile futuro nel Cio e l'ultimo oro nei 200 stile libero a Gwangju 2019, il suo quarto Mondiale in vetta al mondo: "Stranissimo. Sono andata dalla psicologa a tutte le ore. A dirle che avevo paura".

 

E una conferma, la chiusura della carriera ai Giochi di Tokyo: "Il nuoto è troppo faticoso per farlo solo per passerella. E' il mio ultimo anno, tante persone non conoscono lavoro e sacrificio dietro un risultato sportivo, così una troupe che mi seguirà per preparare un docu-film per il dopo Olimpiade 2020". Un segreto? "Non mollo mai. Può succedermi qualsiasi cosa, ma per adesso il nuoto è l’amore più grande della mia vita. Mi ha dato tanto, in tutti i sensi".

 

Sul palco anche Urbano Cairo, presidente di Rcs MediaGroup. "Quest’anno mi fermo fino a domenica, quando parleremo anche di Grande Torino, forse il primo dei fenomeni", mentre Gianni Valenti spiega che "Ci piace alzare l’asticella. Tra le chicche di questa edizione abbiamo Roberto Baggio, che si concede davvero poco; Buffon e la D’Amico, coppia nella vita, che si intervisteranno tra loro; Bobo Vieri in collegamento con Ronaldo (dal Brasile); il Milan di Sacchi; gli azzurri dello Sci; gli Harlem Globetrotter; Nibali; la mostra su Schumacher al Palazzo delle Albere, solo per citarne alcuni".

 

E poi gli atleti paralimpici. "Sono fenomeni che gareggiano e vincono con disabilità fisiche importanti, come di recente nel nuoto", rimarca il presidente del Cip, Luca Pancalli. Ma il programma è davvero ricchissimo: in calendario oltre 130 eventi tra incontri, mostre, workshop, camp e tanto altro per un totale di più di 300 ospiti. Tra i protagonisti del primo giorno Peter Sagan e Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci e Karl-Heinz Rummenigge, Gianni Infantino e Carmelo Ezpeleta, e per il secondo ecco Eddy Merckx e Alberto Tomba, Zvone Boban e il Grande Milan degli immortali con Sacchi, Ancelotti e i campioni olandesi, le leggende del basket slavo, Julio Velasco e Adriano Panatta, i Giochi di Milano-Cortina 2026 e la Boxing Night.

 

Sono intervenuti anche il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, per ricordare il ruolo del Trentino nell’organizzazione di alcune gare dell’Olimpiade invernale 2026, nella squadra di Milano-Cortina insieme all’Alto Adige, quindi il sindaco di Trento, Alessandro Andreatta, per sottolineare come la città metta tutta se stessa, le sue strade, le sue piazze, le sue sale, in questa manifestazione, che permette ai giovani di crescere, vedendo da vicino positivi modelli di riferimento del mondo sportivo.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
14 giugno - 18:53
Con l'arrivo dell'estate il misto di ghiaia, sassi e asfalto trasforma la spianata di San Vincenzo in un luogo caldissimo e afoso. Quasi [...]
Cronaca
14 giugno - 18:51
Fra poche ore apriranno le prenotazioni per la fascia d’età dai 18 ai 39 anni, fino al 10 luglio ci sono a disposizione 25mila dosi per una [...]
Società
14 giugno - 17:42
Michele sogna di diventare un ricercatore bio-informatico ma fin dalla nascita soffre di Tetra Paresi Distonica e per lavorare e avere una vita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato