Contenuto sponsorizzato

Il turismo a Trento e sul Monte Bondone a gonfie vele. Nel capoluogo incrementi quasi a doppia cifra e l'Apt rilancia per il futuro

Un nuovo segno più, ormai da un decennio in pianta stabile, per un ambito che ormai riesce a superare in pianta stabile il milione di pernottamenti. Un indicatore di apprezzamento da parte del “mercato”, dati da considerare comunque con grande attenzione, in quanto nessuna crescita è illimitata

Assemblea dei soci Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi - foto di Daniele Mosna
Pubblicato il - 18 dicembre 2019 - 20:00

TRENTO. L'ente di promozione turistica del capoluogo si avvia ad archiviare un'altra annata positiva, ma l'Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi non si accontenta e continua a spingere sull'acceleratore. Nei primi dieci mesi del 2019 sono state registrate 1.055.739 presenze, valori superiori a quelli del 2018: +7,2% a Trento, +0,8% sul Monte Bondone e +4% in Valle dei Laghi.

 

Bene anche gli arrivi. Sono stati 358.646 gli ospiti che hanno soggiornato nell'ambito di competenza, che rappresentano il 9,5% in più rispetto al 2018 per quanto riguarda la città, il +4,5% quanto attiene al Monte Bondone e +4,4% in Valle dei Laghi. Un nuovo segno più, ormai da un decennio in pianta stabile, per un ambito che ormai riesce a superare in pianta stabile il milione di pernottamenti. Un indicatore di apprezzamento da parte del “mercato”, dati da considerare comunque con grande attenzione, in quanto nessuna crescita è illimitata.

 

"Dietro a questi numeri c’è un lavoro avviato da anni - commenta la direttrice Elda Verones - che segue alcune linee guida precise, quali la volontà di costruire importanti sinergie sul territorio e collaborazioni trasversali, alimentando un’attività di sistema assieme a istituzioni e operatori economici, a realtà museali e associative, e quindi privilegiando le scelte partecipate e non quelle singole".

 

Altri punti fermi della strategia messa in campo da Apt sono la trasversalità della proposta, che può spaziare dalla vacanza attiva, estiva e invernale, alla cultura, dall’enogastronomia alle proposte legate a storia e tradizione. "Un ruolo chiave - aggiunge Verones - nella promozione di questi ambiti, in particolare in quello sportivo, è riposto nei grandi eventi organizzati dall'Azienda, senza dimenticare quelli che prevedono la nostra collaborazione, tra i quali anche nel prossimo anno spiccheranno i Campionati europei di ciclismo su strada Trentino 2020 e le iniziative dedicate al Centenario di Chiara Lubich".

 

L’attività nella quale si impegnerà l’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi nel corso del 2020, ormai alle porte, seguirà in gran parte le linee guida tracciate negli ultimi anni, in particolare nel 2019, che ha fatto segnare importanti risultati sia sul piano qualitativo (apprezzamento di ospiti, partner e operatori) sia sul piano quantitativo (arrivi e presenze). I dettagli sono stati illustrati oggi in occasione dell’assemblea ordinaria dei soci, che ha avuto luogo nella sala Falconetto di Palazzo Geremia a Trento.

 

I vertici aziendali hanno presentato strategie e obiettivi per i prossimi dodici mesi. All’incontro hanno partecipato moltissimi operatori turistici, la quasi totalità dei soci dell’Apt e numerose autorità, quali il sindaco del Comune di Trento, Alessandro Andreatta, e l’assessore Roberto Stanchina, l’assessore provinciale Roberto Failoni, i sindaci e gli assessori dell’ambito turistico, i rappresentanti delle associazioni di categoria, dei consorzi, degli istituti di credito, di Trento Funivie.

 

"E' necessario - dice il presidente Franco Aldo Bertagnolli - adottare strategie di medio e lungo termine con lo scopo preciso di aumentare la spesa media del turista sul territorio e il tasso di occupazione del sistema ricettivo. Nel 2020 sarà avviato un importante percorso condiviso con tutti gli stakeholder del territorio per arrivare a formulare un nuovo piano strategico 2021/2025 per recepire le novità della legge provinciale e puntare ad una sempre maggiore efficienza nel perseguire gli obiettivi fissati, dall’ideazione del prodotto alla promozione e al marketing del territorio, alla commercializzazione dell’offerta turistica, alla gestione degli Uffici Informazioni, alla gestione degli eventi e delle manifestazioni organizzate".

 

In chiusura di Assemblea è stato esposto il budget di previsione economico con un totale di ricavi e costi previsti a pareggio a 3.494.000 euro. Infine si sono svolte le votazioni del Piano operativo e del budget di previsione 2020, delle quote annuali di compartecipazione dei soci che sono stati approvati all’unanimità.

 

"Siamo convinti che gli ottimi risultati raggiunti in questi anni – conclude Bertagnolli - con una crescita costante di arrivi e presenze, che dal 2016 hanno superato il milione, possano essere ancora migliorati e che il nostro ambito e le sue grandi potenzialità sapranno affermarsi sempre di più in futuro".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 ottobre - 20:33
L'assessore all'Istruzione della Provincia di Trento spiega: "In Trentino partiamo con il dire che abbiamo una situazione meno marcata rispetto [...]
Cronaca
19 ottobre - 20:51
Mentre nei Paesi più poveri del mondo le dosi continuano a scarseggiare, in Italia, dove i vaccini non mancano, sono molte le persone a [...]
Politica
19 ottobre - 19:57
La discussione si è accesa sulla dichiarazione di inammissibilità di alcuni emendamenti di Alex Marini e sulla non volontà di Masè di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato