Contenuto sponsorizzato

Le bollicine Ferrari campioni del mondo a Londra. Premiato anche l'enologo delle cantine, Ruben Larentis

Il 4 novembre si è svolta la premiazione della più importante competizione internazionale dedicata al settore delle bollicine. Ferrari ha vinto il titolo di campione mondiale per le categorie Rosé e Blanc de Noirs. Larentis: "Premiato un sistema di lavoro che mira sempre all'eccellenza e una squadra che si distingue per passione, capacità, cultura enologica"

Pubblicato il - 05 novembre 2019 - 17:41

TRENTO. Il 4 novembre, a Londra, si è tenuta la cerimonia di premiazione della più importante competizione internazionale dedicata al settore delle bollicine“The Champagne & Sparkling Wine World Championships”. Ferrari, assoluta eccellenza trentinaha vinto il titolo di campione mondiale per le categorie Rosé e Blanc de Noirs. “Lifetime Achievement Award” all’enologo delle Cantine Ferrari, Ruben Larentis

 

Le bollicine trentine conquistano il mondo, quindi. Come preannunciato alcuni mesi fa, la più importante competizione internazionale dedicata al mondo delle bollicine ha celebrato Ferrari quale “Sparkling Wine Producer of the Year 2019” grazie all’incredibile numero di medaglie d’oro, ben 15, ottenute da altrettanti Trentodoc della Casa.

 

Il Ferrari Perlé Rosé Riserva 2013 è stato nominato World Champion nella categoria Rosé e il Ferrari Perlé Nero Riserva 2010 nella categoria Blanc de Noirs, coronando il percorso di oltre quarant’anni di lavoro con il Pinot Nero di montagna

 

A questo si aggiunge il prestigioso riconoscimento a Ruben Larentis, enologo e direttore tecnico della cantina, che ha ricevuto il “Lifetime Achievement Award”, rendendo onore al mirabile lavoro in cantina che porta avanti da oltre trent’anni. Trentino, diplomato all’Istituto Agrario di San Michele all’Adige, Larentis è entrato alle Cantine Ferrari nel 1986. Ha saputo raccogliere il testimone di un grande maestro, Mauro Lunelli, per quasi quarant’anni l’enologo principe di Casa Ferrari e, a fianco di Marcello Lunelli, vicepresidente, creare etichette uniche e di grande prestigio. 

«Questo riconoscimento - commenta Ruben Larentis - è per me particolarmente significativo sia per la sua portata internazionale, sia perché si accompagna ad un risultato straordinario per i vini a cui mi dedico, anima e corpo, da 34 vendemmie. Premia un sistema di lavoro che mira sempre all'eccellenza e una squadra che si distingue per passione, capacità, cultura enologica". 

 

Questi risultati confermano una volta di più l’importanza crescente delle bollicine italiane nel panorama dell’enologia mondiale e il ruolo di eccellenza delle Cantine Ferrari, fondato su una tradizione ultrasecolare, un territorio di grande vocazione e l’impegno e la passione di una squadra coesa e in grado di esprimere grandi talenti.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 20:21

La diffusione del virus Comune per Comune: a Rovereto 11 casi, 8 a Trento. La Provincia di Trento maglia nera fra i territori italiani per quanto riguarda l’incidenza. Ecco la mappa dei contagi sul territorio

27 settembre - 18:22

Davide Bassi, ex rettore dell'Università di Trento, di fronte alla crescita dei contagi in Regione nelle ultime settimane, si è interrogato sulle modalità di somministrazione dei tamponi. Farne tanti è infatti sempre una garanzia di una più efficace strategia di contenimento del virus? La risposta è scettica e fa riflettere sul modo con cui la Giunta Fugatti ha comunicato in questi mesi di emergenza. "Non serve farne tanti ma alle persone giuste"

27 settembre - 19:55

Continuano a crescere in Alto Adige i casi di strutture scolastiche e per l'infanzia costrette a chiudere per l'insorgenza di contagiati tra gli alunni. Dopo i due nuovi positivi riscontrati in due istituti superiori di Bressanone e la chiusura per 2 settimane del Gandhi di Merano, anche l'asilo Moos di Sesto dovrà chiudere i battenti per la sanificazione. 13 i bambini in isolamento, assieme al personale della materna

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato