Contenuto sponsorizzato

''Orso avvistato sul Monte di Mezzocorona vicino a un parco giochi''? Ecco la ''circolare'' bufala che circola in rete

Sta rimbalzando sui social in queste ore e serve, probabilmente, ad esacerbare ancor di più gli animi. Si tratta di un fake. Ecco perché

Di Luca Pianesi - 07 April 2019 - 18:44

TRENTO. Che ci sia qualcuno che sta cercando di buttare benzina sul fuoco e creare sempre più contrasti sul tema lupi-orsi e ormai cosa evidente. E che ogni informazione debba essere sempre vagliata e verificata cento volte (perché sono sempre più frequenti le fake news sull'argomento costruite ad arte provenienti anche dai territori) è un altro dato di fatto. La ''bufala'' che sta circolando in queste ore è stata elaborata con tanto di marchio della Pat, del Corpo Forestale e del Trentino e con la firma del Presidente della Provincia Autonoma di Trento, ''Dott. Maurizio Fugatti''.

 

Sui social sta rimbalzando e ora anche via Whatsapp. L'allarme è lanciato sul Monte di Mezzocorona e vi si legge, come se fosse una circolare, che: ''Dopo l'avvistamento dell'orso ai piedi della valle di non in località Rocchetta, l'animale è stato avvistato sabato 30 marzo dal corpo forestale della zona in prima mattinata sul monte di Mezzocorona che passeggiava tra i boschi vicino al ristorante 'Spiazzi' che si trova sottostante ad un parco giochi''.

 

''Questo animale generalmente non attacca gli umani ma se si sente in una situazione di pericolo può arrivare anche a questo. Si raccomanda - si legge ancora - agli escursionisti e turisti di fare molta attenzione e non lasciare mai il sentiero e se accompagnati da un cane tenerlo al guinzaglio''. 

 

Ora i loghi ufficiali riportati in alto sembrano inseriti con Paint e anche il fatto che il documento sia firmato dallo stesso presidente della Provincia è chiaramente un altro elemento che fa supporre si tratti di un fake creato ad arte (in questi casi difficilmente sarebbe lo stesso Fugatti a firmare un documento del genere bypassando uffici e figure competenti). E lo stesso testo non fila bene, ''valle di non'' è scritto minuscolo e il contenuto è molto sospetto (''avvistato che passeggiava'', ''questo animale''). Insomma i dettagli da ''bufala'' ci sono tutti.

 


 

Abbiamo quindi provato a chiedere alla Pat che ha smentito la veridicità dell'immagine. Si invita, anzi, a bloccare ogni ulteriore diffusione di tale falsa circolare per evitare di esacerbare ulteriormente gli animi su un argomento già di per sé al centro di tante polemiche. E viene aggiunto che di tale avvistamento (del 30 marzo) il servizio forestale non sa nulla

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19. 30 del 06 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
07 maggio - 19:38
Incoraggianti i dati della campagna vaccinale in Trentino, con ottimi risultati negli over 70 e quasi il 90% degli over 80 coperti con almeno una [...]
Cronaca
07 maggio - 19:16
Tra i nuovi contagiati ci sono 27 tra bambini e ragazzi: 5 hanno tra 0-2 anni, 11 tra 3-5 anni, 5 tra 6-10 anni, 4 tra 11-13 anni e 2 tra [...]
Ambiente
07 maggio - 17:03
Nel bolognese la presenza dei lupi manda in fibrillazione alcuni allevatori che per difendersi hanno iniziato a “sparare” con dei cannoni [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato