Contenuto sponsorizzato

Reboro. Territorio & passione, la seconda edizione dell’evento propone un gemellaggio ''mediterraneo''

In agenda anche una cena per valorizzare l’abbinamento con la carne trentina della premiata macelleria Dal Massimo Goloso. L’evento dei Vignaioli è realizzato in collaborazione con l’Azienda per il turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e con la Strada del vino e dei sapori del Trentino nell'ambito del coordinamento delle manifestazioni enologiche provinciali 

Pubblicato il - 15 novembre 2019 - 18:45

TRENTO. Nel novembre del 2018, la prima edizione della manifestazione Reboro. Territorio&Passione volle essere al contempo un momento di promozione di un vino che incarna tradizione e innovazione, e un’occasione per fare una riflessione sui punti di forza di questo progetto collettivo, anche grazie al confronto con i produttori dello Sforzato di Valtellina, e in particolare con l’enologo Casimiro Maule, trentino di nascita e valtellinese di adozione.

 

I Vignaioli della Valle dei Laghi, infatti, sono da sempre consapevoli che il successo del loro lavoro si fonda da un lato sulla capacità di creare legami al proprio interno, dall’altro sul continuo e incessante confronto con altre esperienze e altri territori d’eccellenza.

 

Per questo motivo anche l’edizione 2019 ha previsto un “gemellaggio”. Quest’anno, però, si passa dalle Alpi al Mediterraneo, invitando in Trentino uno dei più importanti e blasonati vini rossi del Sud Italia: il Graticciaia della Agricole Vallone, un vero simbolo della viticoltura pugliese. Un grande vino del sud che nasce nel 1986 da uve Negroamaro.

 

L'intuizione di Severino Garofano, all’epoca enologo di Agricole Vallone e convinto sostenitore della qualità dei vitigni pugliesi, ha dato vita ad un prodotto che può essere catalogato senza timore di smentita come il primo grande vino prodotto in Puglia.

 

Dal 2007 è la dottoressa Graziana Grassini, consulente enologo dell’azienda, con professionalità e determinazione, a continuare ad interpretare il Graticciaia come vino dal carattere mediterraneo, ricco di sapori e di profumi che ne determinano la personalità, la complessità, l’eleganza, la suadenza, dai quali traspare il legame stretto con il territorio da cui proviene, l’influenza del mare e del sole, il vitigno, il Negroamaro, l’arte sapiente di fare il vino. Dare lustro ad un territorio bistrattato troppo tempo con la produzione di vini da taglio: era e rimane questo, infatti, l'intento pienamente realizzato di una cantina che è tuttora uno dei massimi riferimenti enologici della regione.

 

Dopo la storia dello Sforzato, Reboro. Territorio & Passione porta in Trentino il racconto di un altro successo: non solo di un vino, ma di un intero territorio. Sabato 16 novembre alle 16 all’azienda agricola Pisoni (Pergolese - Sarche) ci sarà quindi una imperdibile degustazione verticale di Graticciaia – Negroamaro Igt Salento Rosso (2001 – 2005 – 2011 – 2013) e di Reboro – Igt Vigneti delle Dolomiti (2012 - 2013 – 2014 – 2015 anteprima), condotta da Sissi Baratella con la presenza di Francesco Vallone, socio amministratore dell’azienda pugliese.

 

Veronese, classe 1987, laureata in Enologia e Viticoltura, dopo aver lavorato come enologo, Sissi Baratella oggi è comunicatrice del vino e consulente in marketing e comunicazione per diverse aziende; si dedica con passione all’insegnamento tenendo lezioni e seminari. È giudice per concorsi enologici internazionali, scrive per DoctorWine e collabora per la Guida Essenziale ai vini d’Italia, ha parlato di vino su RadioDeejay, pubblica video sul vino in italiano e in inglese su diversi canali social, è una Donna del Vino e socio Assoenologi.

 

Alle 20, riapre per l’occasione l’antica distilleria Lorenzin, nel cuore di Santa Massenza, riaperta dall’az. agr. Giovanni Poli. Sarà una serata speciale, con una cena nella quale il Reboro incontra la carne della premiata macelleria Dal Massimo Goloso di Coredo. Ai fornelli gli chef del Comano Cattoni Holiday.

 

Il costo della degustazione è di 30 euro, con prenotazione obbligatoria scrivendo a reboro.trentino@gmail.com . La cena è già sold out. L’evento è realizzato in collaborazione con l’Azienda per il turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e con la Strada del vino e dei sapori del Trentino nell'ambito del coordinamento delle manifestazioni enologiche provinciali (#trentinowinefest).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 ottobre - 11:54
Gli anziani hanno presentato alcuni sintomi da raffreddamento e i test sono risultati positivi. Poi 2 infezioni trovate in un'altra casa di riposo. [...]
Cronaca
19 ottobre - 11:43
I giudici della Corte d'Assise di Trento hanno depositato la sentenza con la quale Marco Manfrini è stato condannato all'ergastolo (con un anno di [...]
Cronaca
19 ottobre - 10:33
Due trentenni e un diciottenne si sono presentati al pronto soccorso dell’ospedale S. Chiara, in evidente stato di ubriachezza e incuranti degli [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato