Contenuto sponsorizzato

Sfida social a colpi di sostenibilità: arriva la Eco-Challenge. In palio una bicicletta, casse Vaia e tanti prodotti biologici

Dal 9 al 18 dicembre la competizione green sbarca su Facebook e Instagram. A promuoverla un gruppo di ragazzi di Trento e Bolzano. La sfida? Compiere un'azione virtuosa per l'ambiente, postarne la foto "prova" sui propri canali social e taggare la pagina di Eco-Challenge: "Sono i piccoli gesti quotidiani che fanno la differenza"

Pubblicato il - 06 December 2019 - 17:12

TRENTO. Si chiama "Eco-Challenge" la sfida a colpi di sostenibilità che da lunedì 9 dicembre arriverà sui social.

 

Il progetto - promosso da Arci di Trento e di Bolzano, Arsenale e Cooperativa Altrimondi - si è attivato grazie ad un bando promosso sulla piattaforma GenerAzioni. "Si è pensato di coinvolgere i ragazzi. L'obiettivo: pensare attività per riflettere sulle tematiche ambientali", spiega Andrea La Malfa presidente di Arci Trento.

 

E' nata così l'idea di "Eco-Challenge". Venti ragazzi delle due province di Trento e Bolzano, attraverso una serie di incontri, hanno ideato una sfida social per sensibilizzare giovani, e non, rispetto a tematiche di assoluto rilievo. Dal 9 al 18 dicembre, quindi, entra nel vivo la gara. Terreno di gioco: Facebook e Instagram.

 

La challenge consiste nel pubblicare sul proprio profilo Instagram o Facebook la "prova" fotografica di alcune azioni stabilite dal regolamento. Ad ogni foto verrà assegnato un punteggio. Quindi, se si ripete una determinata azione, il punteggio raddoppia. Ogni post o ogni storia dovrà contenere l'hastag #ecochallengetrento o #ecochallengebolzano e taggare la pagina Instagram @Ecochallengetrento (QUI PAGINA).

 

Il gioco si articolerà in quattro sfide: 

 

1. Mobilità sostenibile: usare un mezzo pubblico o una bicicletta per spostarsi, provare l'azione con una foto e postarla sui social (10 punti)

 

2. Pasto stagionale e km0: cucinare un piatto con ingredienti stagionali e locali e, come sopra, fotografare il piatto o i prodotti usati e postare la foto sui social (30 punti)

 

3: Clean-up: raccogliere rifiuti dispersi per strada o in natura, minimo 10 rifiuti, fare una foto e postarla (50 punti)

 

4. Spesa consapevole: comprare prodotti senza imballaggi di plastica nelle botteghe dello sfuso o nei mercati contadini, e postare la foto "prova" sui social (70 punti)

 

 

I ragazzi, che gestiscono la pagina Instagram della challenge, seguiranno i partecipanti attraverso gli hastag  #ecochallengetrento o #ecochallengebolzano e, di volta in volta, assegneranno il punteggio. 

 

In palio, tanti premi (tutti nel segno della sostenibilità). Il primo classificato si aggiudicherà una bicicletta. Al secondo e terzo posto, invece, una cassa Vaia, speciali amplificatori realizzati con il legno degli alberi schiantati durante la tempesta dello scorso anno (QUI ARTICOLO). A seguire, in ordine di punteggio, buoni sconto per negozi ecosostenibili (Biocesta del gusto, Ecomercato, Altrouso) e gadget ecosostenibili (dalla borraccia alla shopper, dallo shampoo solido agli spazzolini in legno e così via).

 

"Le sfide e i premi - spiegano Alice Bolognani, Martina Stenico, Sara Marini e Paola Beber, alcune delle ragazze del gruppo di Eco-Challenge - li abbiamo pensati noi. Speriamo che quello che nasce come un gioco diventi occasione per riflettere e far riflettere su un tema tanto attuale quando importante come quello legato alla sostenibilità. Sono i piccoli gesti quotidiani che fanno la differenza".

 

"Abbiamo pensato di sviluppare il tema come una sfida - continuano - per coinvolgere quante più persone possibili".

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 January - 15:20

Enorme cordoglio in Trentino, così come in tutto il mondo alpinistico. Si è spento Cesare Maestri, il "Ragno delle Dolomiti"

19 January - 13:22

I compagni di uscita hanno immediatamente interessato il Numero unico per le emergenze, ma si sono anche subito dati da fare per localizzare l'amico. In azione anche l'elicottero e le unità del soccorso alpino. Gli sportivi tutti dotati di Artva, pala e sonda

19 January - 11:22

C'è un peggioramento per quanto riguarda la situazione negli ospedali. Oltre 7 mila test eseguiti in 24 ore tra tamponi molecolari e test antigenici. Sono 526 le vittime nella seconda ondata 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato