Contenuto sponsorizzato

"A settembre torneremo e felici ci riabbracceremo": ecco come durante il lockdown la seconda elementare di Susà ha usato la musica per vincere la distanza

Per farsi forza e stringersi in un abbraccio "virtuale", la classe seconda della Scuola Primaria "C. Collodi" di Susà, guidata dalla maestra Erica Schmidt e dal musicista Jacopo Bordigoni, ha inventato il testo di una canzone usando la rima baciata. Ecco il bellissimo video che hanno realizzato

Pubblicato il - 04 luglio 2020 - 11:36

PERGINE VALSUGANA. “La musica aiuta a non sentire dentro il silenzio che c’è fuori” è questa la massima di Bach che riassume perfettamente il progetto realizzato dalla 2A della scuola elementare "C. Collodi" di Susà (in comune di Pergine Vasugana) che ha visto la luce durante il periodo di lockdown.  

 

Il progetto, dal nome "Creiamo una canzone a distanza", si è proposto di avvicinare i bambini al mondo della musica coinvolgendoli in prima persona nella stesura del testo e nelle scelte musicali. La musica, con il suo linguaggio universale è diventato così un mezzo per aiutarli ad esprimere le loro emozioni ed esperienze durante il periodo di lockdown, lontani dall’abituale ambiente scolastico e dai rapporti diretti con compagni e amici.

 

Sono stati proposti 3 incontri in modalità meet con la presenza dell’esperto Jacopo Bordigoni e dell’insegnante Erica Schmidt. Nel primo incontro è stato spiegato l’obiettivo che si voleva perseguire: la creazione di una canzone che potesse esprimere quello che di positivo hanno vissuto gli alunni durante il periodo di isolamento. Per coinvolgerli al massimo è stato chiesto ad ognuno di loro quale musica ascoltano abitualmente e se praticano qualche strumento. 

 

L’esperto ha poi spiegato agli alunni la differenza tra i vari generi musicali e la struttura basilare di una canzone facendo ascoltare loro alcuni esempi musicali. Sulla base dei gusti e dei suggerimenti degli alunni è stata creata una base musicale. E’ stato chiesto agli alunni di scrivere un pensiero, un fatto o una sensazione positiva accaduta durante la quarantena.

 

Una volta raccolti i pensieri si è proceduto alla stesura del testo. Gli alunni sono stati quindi invitati a trasformare il loro pensiero in rima baciata. Per coinvolgere il più possibile gli alunni nella creazione del brano è stato chiesto loro di registrare un motivetto e un battito di mani, cosicché potessero riconoscersi ancor di più all’interno della canzone. Il risultato è un bellissimo video colorato e allegro, in cui le parole si accompagnano ai disegni realizzati dai bambini.

 

Per la realizzazione del brano è stato utilizzata la Daw (digital audio workstation) Ableton Live, strumento per la produzione musicale utilizzato in ambito professionale e gli strumenti musicali a disposizione dell’esperto (chitarra, basso, batteria Vst e voce).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 giugno - 20:30
Trovati 11 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 44 guarigioni. Sono 248 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
13 giugno - 20:04
Dopo una ricostruzione della disciplina vigente, la Pat riconduce la regola per le zone bianche al Dpcm secondo il quale il coefficiente [...]
Cronaca
13 giugno - 19:43
L'allerta è scattata all'altezza di Vadena lungo l'Autostrada del Brennero. Tempestivo l'arrivo dei vigili del fuoco di Egna ma l'auto è finita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato