Contenuto sponsorizzato

Musica e genio collettivo a tutela dell’acqua di montagna, il progetto Op2020 della val di Sole va avanti nonostante Covid-19

L'Azienda per il turismo della val di Sole, gli artisti del Collettivo OP, l'Orchestra e il Coro di voci bianche dell’Accademia del Teatro alla Scala di Milano presentano con tsm-Trentino school of management il progetto #OP2020 Uno di Un Milione: il percorso artistico parte dalle composizioni create con i bambini delle scuole solandre e prevede 5 tappe di sviluppo che verranno spiegate durante una presentazione in diretta streaming

Foto di Michele Piazza
Pubblicato il - 24 novembre 2020 - 15:43

MALE'. Musica e genio collettivo a tutela dell’acqua di montagna. L'emergenza Covid-19 non ferma il progetto Op2020 - Uno di un milione, un progetto per scoprire le origini di un territorio e valorizzare l'identità di una comunità, così come intrecciare ambiente e turismo, cultura arte.

 

Nonostante le difficoltà, un progetto lanciato dall'Azienda per il turismo val di Sole a Peio: un percorso artistico che parte dalle composizioni create con i bambini delle scuole musicali solandre e che è stato portato al pubblico attraverso il QrCode di una borraccia simbolo che si è trasformata in strumento per conoscere e localizzare le fonti idriche della valle (Qui articolo).

 

Dopo aver portato conforto e rafforzare la solidarietà intergenerazionale agli anziani nel corso della prima ondata (Qui articolo), l'iniziativa prosegue tra tante voci, suggestioni e impegni. Il filo conduttore in questo caso è rappresentato dalle sonorità delle varie forme d'acqua presenti in una valle alpina. Quei suoni sono stati raccolti con cura, elaborati con le residenze artistiche che hanno coinvolto i ragazzi delle scuole musicali e poi, con la partecipazione dell’Accademia della Scala, sono diventati una sinfonia che accompagnerà turisti e residenti nel territorio in una maniera simbolica e innovativa per sensibilizzare sull'importanza della tutela delle risorse idriche e della lotta ai cambiamenti climatici.

 

E' questo l'obiettivo del progetto Op2020-Uno di un milione. A idearlo sono gli artisti del Collettivo OP, in collaborazione con la Comunità della Val di Sole, l’Orchestra e Coro di Voci Bianche dell'Accademia Teatro alla Scala, Popack.art, tsm-Trentino school of management con l’Azienda per il turismo Val di Sole, Comune di Peio e Pejo Funivie e grazie al patrocinio della Provincia di Trento.

 

I dettagli delle cinque fasi di questo sforzo collettivo vengono presentati venerdì prossimo, 27 novembre, alle 18.30, durante una presentazione in streaming (Qui link) oppure in diretta sulla pagina Facebook dell'Apt val Sole (Qui link). La diretta della presentazione del progetto è aperta a tutti e operatori, cittadini e giornalisti possono fare domande in tempo reale sul progetto.

 

"La Scuola di Management del turismo e della cultura di tsm, partner del progetto - dice il direttore Paolo Grigolli - crede nella necessità di attivare un pensiero nuovo innescato dall’arte che si coniuga con il territorio per valorizzare la sua risorsa fondamentale, l’acqua e l’ambiente”. "Op2020 è un modo originale per ricordare il ruolo centrale che l'acqua ricopre per le comunità montane come la nostra - spiega Fabio Sacco, direttore dell’Apt Val di Sole -. Sostenendolo, abbiamo voluto coinvolgere non solo i residenti ma anche i tanti turisti che affollano i nostri borghi e le nostre montagne. Tutti infatti dobbiamo sentirci protagonisti di una valorizzazione virtuosa delle risorse naturali e della riduzione dell'impatto umano sull'ecosistema montano".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 gennaio - 05:01

Ad alcuni sanitari, invece della prima dose del vaccino, è stata somministrata per errore una semplice soluzione fisiologica. Ora, anziché presentarsi per il richiamo dovranno essere sottoposti a un test sierologico per capire chi ha ricevuto il vaccino e chi no

21 gennaio - 19:47

Sono 279 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi, mentre sono 27 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

21 gennaio - 20:22

L'albergo su corso Rosmini nel centro storico della città della Quercia resta operativo e cerca di reggere un mercato profondamente stretto e diverso. Marco Zani: "Cerchiamo anche di mettere in rete le peculiarità della zona, la vicinanza del Monte Baldo, la Campana dei caduti e i musei, così come le tante possibilità offerte dalla Vallagarina. Ideato offerte speciali per fa lavorare anche il ristorante la sera"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato