Contenuto sponsorizzato

''Aiutiamo Eva a cambiare casa, ha 2 anni ed ha la Sma. Con la carrozzina fatica anche solo a muoversi nel piccolo appartamento''

La famiglia di Piné ha l'esigenza di cambiare casa. Troppo piccola quella dove sono ora con la bimba che va portata con la carrozzina e senza la possibilità di fare lavori (come quello di aggiungere un ascensore per raggiungere l'appartamento). Mamma Martina ha lanciato una raccolta fondi poche ore fa e la comunità sta rispondendo ''presente'' 

Di L.P. - 07 giugno 2020 - 19:15

BASELGA DI PINE'. Troppo piccola la casa così com'è. Troppo difficile fare avanti e indietro sulle scale con una carrozzina, con le emergenze che si sommano, i problemi che sono sempre crescenti con, banalmente, un solo bagno a disposizione per cinque persone. E allora mamma Martina ha deciso di chiedere aiuto. Lo ha chiesto alle istituzioni che, però, al momento hanno risposto ''ci dispiace, non ci sono soldi''. E lo ha chiesto alla comunità che, invece, sta facendo la sua parte e in poche ore ha già versato quasi 5.000 euro.

 

La sua Eva, ha 2 anni ed è affetta da una grave patologia degenerativa la Sma - "atrofia muscolare spinale" una malattia molto rara per la quale ad oggi non esistono cure e che comporta una grave perdita della funzionalità motoria, della deglutizione e dell'attività respiratoria. La Sma ha un’incidenza di circa 1 paziente su 10 mila nati vivi e nel 95% dei casi, è causata da specifiche mutazioni nel gene SMN1, che codifica per la proteina SMN (Survival Motor Neuron), essenziale per la sopravvivenza e il normale funzionamento dei motoneuroni.

 

Un male terribile che sta stravolgendo la vita della famiglia che non può più restare nella casa dove stavano crescendo anche gli altri due figli perché tra cure necessarie e ridotte funzionalità motorie della piccolina non è più idonea alle loro esigenze. Servirebbero, infatti, quanto meno delle modifiche strutturali per montare eventuali ascensori atti a permettere il trasporto della carrozzina e più in generale ci sono gli spazi che sono troppo ridotti anche solo per permetterle di muoversi con la carrozzina all'interno dell'appartamento.

 

''Visto che da parte delle istituzioni non abbiamo ricevuto nessun aiuto né tanto meno alcun contributo a livello economico - scrive Martina - ci rivolgiamo a tutti coloro che vorranno in qualche modo aiutarci a rendere la vita della piccola Eva meno difficile''. E allora ecco il link per contribuire e per aiutare Eva e la sua famiglia.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 giugno - 16:16
Mentre l'Apss annuncia un'audizione di tutto il personale dell'unità operativa e l'ospedale è sempre più al centro dell'attenzione nazionale tra [...]
Cronaca
18 giugno - 15:48
Il progetto di maturazione controllata fa parte di un programma complessivo per la riqualificazione ecologica generale di Ledro iniziato già nel [...]
Cronaca
18 giugno - 13:48
E' enorme il cordoglio per la scomparsa di Nardelli nella notte tra giovedì 17 e venerdì 18 giugno a causa di un malore. Il sindaco di Cavalese, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato