Contenuto sponsorizzato

Eleonora, 8 anni e una rara forma di tumore al cervello. L'appello della famiglia: "Chiediamo un sostegno per una terapia mirata a Zurigo"

Eleonora ama andare al parco a Trento, giocare con gli altri bambini, mangiare la pizza. Musicista come il padre, studia il violino ai Minipolifonici. Le è stato diagnosticato un tumore cerebrale al tronco piuttosto raro, su cui nel mondo pochi centri di ricerca stanno conducendo degli studi sperimentali. Per questo la famiglia, dopo il grande affetto dimostrato, si appella alla cittadinanza

Di Davide Leveghi - 31 agosto 2020 - 12:27

TRENTO. “A causa del lockdown e della difficile situazione del virus non abbiamo potuto dare condivisione. Ora invece chiediamo supporto per poter sottoporre nostra figlia Eleonora ad una terapia di ricerca mirata a Zurigo”. Robin Scott Mutch è un personaggio conosciuto nel mondo della musica trentina. Sassofonista nel gruppo rock'n'roll dei Ducktails, a febbraio di quest'anno ha ricevuto la più dura delle notizie.

 

Sua figlia Eleonora, di 8 anni, non si sentiva bene da tempo. In seguito agli accertamenti del caso, le veniva diagnosticato un tumore al tronco cerebrale. Una forma molto rara, su cui diversi centri di ricerca nel mondo stanno dando vita a studi specifici e sperimentali. Una forma di tumore, però, che necessita di terapie costose fuori dall'Italia.

 

“Una volta diagnosticato nostra figlia ha subito immediatamente un primo intervento neurochirurgico a Verona – spiega Robin – durante il lockdown è stata poi sottoposta alle cure primarie, con chemioterapia e protonterapia. Queste erano le prime cure possibili, ma la forma del tumore è molto rara. Per questo ci siamo rivolti a un centro di ricerca a Zurigo che si occupa di trovare terapie mirate e più specifiche”.

 

Solo a Zurigo Eleonora potrà ricevere una terapia basata su un esame genetico che si sta svolgendo in una clinica universitaria di San Francisco – continua – i costi della terapia però sono importanti. Per questo ci troviamo nella situazione di dover chiedere un supporto economico. Quello morale non è mancato, c'è stata dimostrata grande vicinanza da tutti ed è cosa lodevole di questi tempi. Ci hanno contattati il tanti, altre famiglie che hanno vissuto situazioni simili con i figli malati”.

 

Tranquilla e sorridente, vive con i genitori Robin, Maria e con la sorellina più grande a Trento. Ama andare al parco, giocare con gli altri bambini, mangiare la pizza. Musicista come il padre, Eleonora studia il violino ai Minipolifonici di Trento. La scuola musicale, da parte sua, una volta saputa la terribile notizia ha diramato a tutte le famiglie un invito a donare una somma per aiutare i genitori. Per raggiungere Zurigo e accompagnare la piccola nella terapia mirata servono infatti 50mila euro

 

Il tanto supporto dimostrato a Robin e a sua moglie Maria, per la terribile situazione che stanno vivendo, può essere accompagnato da un aiuto economico per permettere a Eleonora di sottoporsi ad una terapia costosa e sostenere la famiglia nell'accompagnamento della piccola in Svizzera. Riportiamo qui sotto i recapiti per dare il proprio contributo ad una sfida tanto dura alimentando la speranza.

 

Mutch Robin Scott-Prystash Mariya
Cassa Rurale di Trento

 

IBAN IT 70 B 08304 01806 000006357294

 

PAY PAL
paypal.me/ForEleonora

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 aprile - 09:45
Sono 1.367 le persone attualmente contagiate in Trentino. Sono 21 i territori con 1 persona attualmente positiva. Registrate 130 guarigioni dal [...]
Cronaca
19 aprile - 06:01
Il meteo per questa settimana dovrebbe tenere, Peterlana: "Il bel tempo è fondamentale". Resta consentita la possibilità di accogliere i [...]
Cronaca
19 aprile - 08:30
Mieli Thun: “Siamo tutti certi che Andrea è e sarà in ogni ape che ci circonda, in ogni elemento della natura e in ogni respiro vitale che [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato