Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, il certificato di fine isolamento inviato direttamente al cittadino che era positivo

La novità serve ad alleggerire il carico sulla centrale Covid che, in questo modo, potrà occuparsi di più del tracciamento. I conviventi in quarantena devono invece aspettare il certificato di fine quarantena inviato dalla centrale covid

Pubblicato il - 12 dicembre 2020 - 15:35

TRENTO. Nella confusione generale arriva un nuovo servizio per i trentini che dovrebbe rendere più chiare procedure e processi legati al Covid: da qualche giorno, infatti, il sistema di gestione dei casi positivi al Covid-19 invia automaticamente il certificato di fine isolamento

 

Il certificato viene generato e reso disponibile sulla piattaforma TreC e FasTreC e sull’App TreC_FSE il giorno successivo al referto negativo del tampone di guarigione. Grazie all'introduzione di questo automatismo – che ha già prodotto oltre 1000 certificati – l’attività della centrale Covid potrà concentrarsi maggiormente sull’attività di tracciamento dei contatti. Erano stati diversi, infatti, i casi di confusione creata proprio dal sovrapporsi di due metodi introdotti dall'Apss per ''liberare'' il cittadino risultato positivo, con la centrale che finiva per telefonare a utenti già risultati negativi al tampone, dopo svariati giorni (probabilmente al termine dei 21 giorni previsti come seconda regola per ''liberare'' un chi è risultato positivo). 

 

Ricordiamo che le persone positive ad un tampone antigenico o molecolare vengono messe in isolamento per 21 giorni dalla data di esecuzione del tampone. Viene quindi programmato un tampone molecolare a 10 ed eventualmente 15 giorni dal primo test: nel caso uno dei due tamponi risulti negativo, l’isolamento finisce in anticipo. Se i due tamponi risultano positivi, al 21esimo giorno (dall'effettuazione del primo tampone positivo) l’isolamento finisce senza necessità di altri test (l'unica condizione è che il paziente non abbia più sintomi da una settimana).  

 

L'invio automatico del certificato di fine isolamento si aggiunge ad una serie di automatismi già attivi da alcune settimane, come la prenotazione al Cup online del tampone (anche di guarigione) e l'emissione del certificato di isolamento e dei codici di prenotazione dei tamponi. I conviventi in quarantena devono invece aspettare il certificato di fine quarantena inviato dalla centrale covid.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 gennaio - 19:26

Sono 332 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 46 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi di cui 3 in ospedale

17 gennaio - 19:26

Mentre ci sono territori che vedono confermata in toto la loro fornitura il Trentino dimezza i suoi numeri. L'assessora: ''La campagna di vaccinazioni anti Covid in Trentino va avanti come previsto, per lo meno nell’immediato''. Domani il richiamo per i primi vaccinati del 27 dicembre

17 gennaio - 21:08

I sindacati intervengono dopo che la Provincia a trazione leghista è uscita nuovamente sconfitta in tribunale per quanto riguarda il criterio di almeno 10 anni di residenza per accedere alle case Itea. Grosselli, Bezzi e Alotti: "Solo una Giunta come quella trentina poteva concepire una misura così indegna. La Pat disapplichi la norma o dovranno pagare la sanzione di tasca propria"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato