Contenuto sponsorizzato

Ecco la nuova telecabina (e pista) della Paganella. Costo complessivo dell'operazione: 16 milioni di euro

Inaugurata oggi alla presenza delle amministrazioni provinciali e dei sindaci (di Andalo, Perli, di Fai della Paganella, Tonidandel, e di Terre d'Adige, Tasin) la struttura permetterà di portare in quota 2.400 persone all'ora

Pubblicato il - 31 gennaio 2020 - 17:16

ANDALO. E' lunga 1,6 chilometri e supera un dislivello di 540 metri, parte da quota 1.448 metri e raggiungerà quota 1.978 con una portata oraria fino a 2.400 persone: è stata inaugurata questo mattina sulla Paganella la nuova telecabina Dosson – Selletta. L’impianto migliora il collegamento delle piste del versante di Andalo e di quello di Fai della Paganella. All’arrivo in località Selletta si gode di una meravigliosa vista sul gruppo del Brenta, sulla Val di Non e sulle montagne che incorniciano la Val d’Adige.

 

L'intervento ha interessato anche la nuova pista di sci “Jana Granda", pista rossa lunga 2 chilometri, larga 45 metri con dislivello di 540 metri. Oltre alla pista è stato realizzato anche un raccordo di 400 metri e ora il nuovo tracciato costituisce un'alternativa alla pista nera “Olimpionica 2” per raggiungere la località Dosson. Il tutto per un investimento complessivo (impianto e piste) di circa 16 milioni di euro.

 

 

All’inaugurazione hanno partecipato il vicepresidente della Provincia autonoma di Trento Mario Tonina e l’assessore al turismo Roberto Failoni, assieme ai vertici della società impiantistica e ai sindaci dei comuni coinvolti: Gabriele Tonidandel, di Fai della Paganella, che è anche presidente della Comunità della Paganella, Alberto Perli, di Andalo e Renato Tasin di Terre d'Adige. Con loro anche il campione di sci statunitense Bode Miller.
 

Mario Tonina ha sottolineato che l’Altopiano della Paganella, inserito nel patrimonio delle Dolomiti Unesco, sta lavorando molto bene da molti anni a questa parte. “Questa inaugurazione - ha detto - dimostra che viene garantito un ulteriore investimento di qualità sugli impianti, sulle piste e sul territorio. Anche nei recenti Stati Generali della Montagna è emersa, su tutte, la parola chiave “qualità” e devo dire che la Paganella da anni la sta interpretando. Con la nostra presenza siamo orgogliosi di riconoscere a questo territorio il frutto del suo lavoro degli ultimi 10 anni”.

 

 

Nel corso dell’inaugurazione è stato detto che la stagione sta conoscendo una crescita del 25% rispetto allo scorso anno. “Un risultato straordinario, che non s’improvvisa”, ha detto ancora Tonina. Da parte della Giunta provinciale, ha spiegato il vicepresidente, si confermano la volontà e l’impegno di condividere queste iniziative, per garantire il legame decisivo fra ambiente e territorio. “La Paganella – ha proseguito Tonina - ha saputo mettere in campo una strategia di rete fra Comunità di valle e Comuni, che interpreta nel modo giusto la sinergia del territorio. Non dimentichiamo che ambiente è sinonimo di sviluppo”, ha concluso, ricordando anche che il tema del prossimo Festival dell’Economia sarà proprio Ambiente e Crescita.

 

 

“L’impianto inaugurato oggi – ha evidenziato l’assessore Failoni – rappresenta una grande dimostrazione di come si possano coniugare il turismo con il rispetto e la valorizzazione dell’ambiente. Grazie ai progressi della tecnologia è stata realizzata una nuova infrastruttura che arricchisce la già importante offerta del comprensorio, migliorando il servizio a vantaggio degli utenti, ed è stata progettata con grande attenzione all’impatto ambientale. Siamo in una realtà che ha saputo dimostrare quali grandi risultati si possano ottenere a vantaggio dell’intero ambito turistico, quando comuni, imprenditori e comunità lavorano assieme condividendo una visione di sviluppo”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 20:30

Se le incertezze sono tante, tantissime, e il momento è delicato per l'emergenza Covid-19, le parole del presidente Maurizio Fugatti non aiutano a chiarire nulla o quasi. Non si capisce il senso di una conferenza stampa convocata in questo modo e di questo tenore per spiegare quanto succede in Trentino alla luce dell'ultimo Dpcm del premier Giuseppe Conte

25 ottobre - 20:07

Sono state poi registrate 12 positività tra bambini e ragazzi in età scolare e sono in corso le verifiche per procedere alla quarantena di altre classi, che attualmente riguarda 122 unità

25 ottobre - 19:16

La Provincia di Bolzano ha emesso una nuova ordinanza con valenza da lunedì 26 ottobre a martedì 24 novembre: bar e ristoranti potranno continuare a lavorare con gli orari attuali ma nuove restrizioni, mentre nelle scuole la didattica a distanza sarà portata solo nelle superiori al 50%. La misura più dura riguarda però il coprifuoco dalle 23 alle 5. In questo arco di tempo non ci si potrà muovere dal proprio domicilio se non muniti di autocertificazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato