Contenuto sponsorizzato

Nel ventre della balena: una nuova iniziativa di Fondazione Caritro dedicata agli studenti delle scuole secondarie di primo grado e volta a mettere in gioco la loro creatività tramite l’uso di nuovi linguaggi

L’iniziativa è "Nel ventre della Balena", il festival del film fatto in casa, e le Fondazioni partner invitano gli studenti degli istituti di istruzione secondaria di primo grado a realizzare un video per raccontare il proprio mondo in cambiamento. Coinvolto Pupi Avati. Le iscrizioni devono avvenire entro il 6 giugno, mentre la presentazione degli elaborati entro il 4 settembre 

Pubblicato il - 18 maggio 2020 - 12:38

TRENTO. La Fondazione Caritro, insieme a Fondazione Cariverona e Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, propongono un progetto che coinvolge gli studenti di 7 province in 5 diverse Regioni.  

 

L’iniziativa è "Nel ventre della Balena", il festival del film fatto in casa, e le Fondazioni partner invitano gli studenti degli istituti di istruzione secondaria di primo grado a realizzare un video per raccontare il proprio mondo in cambiamento.

 

Un evento che nasce dal desiderio di offrire agli studenti un’opportunità che permetta di cimentarsi nell’utilizzo degli strumenti audiovisivi, portando il proprio contributo in voce e sguardo nella visione del contemporaneo, assumendo in questo un ruolo propositivo verso il mondo degli adulti. 

 

L’iniziativa si inserisce nel contesto del piano di interventi previsti dalle Fondazioni per favorire la ripartenza nelle loro comunità di riferimento e nasce dall’intento condiviso di mettere in rete e fattore comune, competenze e relazioni con e dei propri territori. Potranno partecipare al concorso gli studenti che nell’anno scolastico 2019/2020 hanno frequentato gli istituti scolastici secondari di primo grado delle province in cui agiscono le Fondazioni partner.

 

In questi giorni che ci accompagnano verso un mondo in cambiamento, i partecipanti possono mettere alla prova le proprie capacità creative di raccontare una storia con i mezzi disponibili, trasformando il proprio ambiente in un set e la famiglia in troupe. Basta uno smartphone, un tablet, un computer con la telecamera o solo carta e matita. Le case come il ‘ventre della balena’, luoghi pieni di magia.

 

Gli studenti partecipanti dovranno realizzare un video della durata da 1 a 3 minuti. Se non vi è la disponibilità della tecnologia necessaria per poter registrare il film, si può realizzare il progetto in forma scritta/disegnata. A selezionare i vincitori sarà una giuria qualificata, composta da professionisti e maestri del cinema come Pappi Corsicato, del teatro come Mariano Furlani, guidata dal regista, sceneggiatore e produttore Pupi Avati.

 

I vincitori riceveranno in premio un diploma o una targa, partecipando ad un evento di premiazione che verrà successivamente calendarizzato. E' previsto anche un riconoscimento, assegnato dal pubblico, al miglior cortometraggio ed un altro deciso dagli stessi partecipanti attraverso votazioni online.

 

Ma potrebbero esserci altre sorprese: come la presentazione dei vincitori ad una selezione di festival cinematografici – culturali nei diversi territori in cui operano le fondazioni partner, come “opening act” di lungometraggi in concorso ed eventi, oppure dei device elettronici od una gita in luoghi iconici per la storia del cinema italiano.

 

I premi della Giuria sono "cortometraggio fiction", "cortometraggio documentario", "cortometraggio animazione", "premi del pubblico", "premio al miglior cortometraggio" e "premio Speciale della gran giuria dei Partecipanti" e "premio al miglior cortometraggio". Le iscrizioni devono avvenire entro il 6 giugno, mentre la presentazione degli elaborati entro il 4 settembre (Qui info). 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 20:06

Il Partito democratico: "Quello che ci dispiace è che in un momento così delicato come quello che stiamo attraversando Fugatti agisca in modo propagandistico invece che responsabile". I sindacati: "L'aspetto più grave è che saranno le imprese e i lavoratori a pagare le conseguenze di questa situazione di totale indeterminatezza"

28 ottobre - 20:47

La serrata francese scatta da giovedì 29 ottobre al 1 dicembre. Solo oggi sono stati registrati 36.437 nuovi casi e 244 decessi. Forte crescita dei contagi anche in Germania, un mese di "lockdown soft"

28 ottobre - 18:46

Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 191 positivi a fronte dell'analisi di 2.761 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,9%. Tra i nuovi contagiati, 128 persone presentano sintomi, circa il 67% dei positivi totali. Sono 116 le classi in isolamento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato