Contenuto sponsorizzato

Nuovo Dpcm, l'Apt val di Non sospende l'ultima settimana di ''Autunno, la bella stagione'': ''La tutela della salute pubblica viene prima di tutto''

Restano aperti i castelli della val di Non. L'Azienda per il turismo val di Non: "Dispiace rinunciare al programma che ha dimostrato di saper funzionare. Adesso il nostro impegno sarà rivolto al sostegno dei nostri operatori, sperando di poter tornare al più presto alla normalità"

Pubblicato il - 27 ottobre 2020 - 10:40

TRENTO. "Alla luce del nuovo Dpcm e dopo un confronto con i nostri consulenti abbiamo deciso di interrompere la programmazione". Così Giulia De Palma, direttrice dell'Azienda per il turismo val di Non, che aggiunge: "Il calendario avrebbe, infatti, un'ultima settimana di eventi e si sarebbe concluso sabato 31 ottobre". E' possibile invece visitare i musei: Castel Thun, Castel Valer, Castel Coredo e palazzo Nero, Castel Nanno e Castel Belasi.

 

Si chiude in anticipo il programma "Autunno, la buona stagione", un ricco di palinsesto di iniziative che ha animato la valle nei mesi di settembre e ottobre. L’Azienda per il turismo d'ambito ha tempestivamente comunicato ai propri soci e operatori la sospensione del programma, saltano “Rio Sass, canyon o birra artigianale?” (mercoledì 28 ottobre), “Mieli Thun fa rima con Castel Thun” (giovedì 29 ottobre), “Wine Trekking” (venerdì 30 ottobre) e  “Storia e Stregoneria a Palazzo Nero e Castel Coredo” (sabato 31 ottobre).

 

Sono invece aperti fino a domenica 1 novembre i castelli della val di Non: Castel Valer (visite su prenotazione), Castel Coredo e Palazzo Nero (visite su prenotazione), Castel Nanno (aperto domenica 1 novembre dalle 10 alle 17), Castel Belasi (aperto sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre dalle 10 alle 18). Inoltre Castel Thun è aperto fino a domenica 1 novembre dalle 10 alle 18, mentre dal 3 novembre aperto sabato e domenica dalle 9.30 alle 17.

 

"Dispiace dover interrompere la rassegna – commenta Lorenzo Paoli, presidente dell’Apt val di Non - ma è evidente che la tutela della salute pubblica viene prima di tutto. Il programma 'Autunno. La buona stagione' era davvero ricco e articolato e stava riscuotendo un buon successo. C’è da sottolineare che proprio questa iniziativa stava mettendo in luce come, in Val di Non, si possano proporre attività e eventi in ogni periodo dell’anno, proprio nell’ottica di destagionalizzare e di proporsi come una valle aperta 365 giorni all’anno. Da sottolineare anche la bella collaborazione con le strutture convenzionate che si sono rese parte attiva del progetto. Adesso il nostro impegno sarà rivolto al sostegno dei nostri operatori, sperando di poter tornare al più presto alla normalità".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 26 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
26 novembre - 20:42
Trovati 138 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 57 guarigioni. Sono 49 i pazienti in ospedale. Sono 830.700 le dosi di [...]
Cronaca
26 novembre - 19:58
Il giovane era scomparso ad ottobre dalla città tedesca di Ludwigshafen e questa mattina, in stato confusionale, ha avvicinato due agenti [...]
Cronaca
26 novembre - 19:03
Il governatore Arno Kompatscher: "Aumentare rapidamente il tasso di vaccinazione è il passo più importante da compiere per trascorrere [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato