Contenuto sponsorizzato

Poker Texas Hold’em: sempre più si gioca online, quest’anno anche alle Wsop

Se le sale da gioco live, infatti, sono spesso troppo affollate o scomode logisticamente, i siti web di casinò online sono moltissimi e garantiscono comunque un’esperienza di gioco appagante ed emozionante. È per questo anche che il fatto che quest’anno la 51esima edizione del torneo più famoso al mondo, il World Series of Poker, si giochi online di fatto non ha creato poi grande disagio

Pubblicato il - 19 ottobre 2020 - 12:24

TRENTO. Gli appassionati di poker sono sempre di più anno dopo anno, specialmente da quando è possibile giocare online. Se le sale da gioco live, infatti, sono spesso troppo affollate o scomode logisticamente, i siti web di casinò online sono moltissimi e garantiscono comunque un’esperienza di gioco appagante ed emozionante.

 

È per questo anche che il fatto che quest’anno la 51esima edizione del torneo più famoso al mondo, il World Series of Poker, si giochi online di fatto non ha creato poi grande disagio.

 

La maggior parte dei giocatori professionisti, infatti, già per piacere gioca comodamente da casa propria ai tornei che si organizzano nei casinò online. Il fatto che l’appuntamento della gara più famosa al mondo di poker sia via web è per gli appassionati un’occasione, magari, per provare a parteciparvi, partendo da uno dei tanti tornei satellite indetti.

 

Il momento più atteso del torneo di respiro mondiale è certo quello in cui inizierà la guerra fra titani nel Texas Hold’em poker, la versione di gioco più amata in assoluto.

 

Il Texas Hold’em: perché la versione online è così apprezzata. I motivi per i quali giocare online al Texas Hold’em Poker piace a tanti, anche rispetto al live, sono innumerevoli. Il primo grande vantaggio è certo l’offerta ampia e variegata di tavoli che consentono un’esperienza di gioco sempre nuova. I veri pro, tra l’altro, giocano anche contemporaneamente su più tavoli aprendo la doppia schermata sul proprio device mobile o desktop. Il proprio tempo può essere gestito in totale autonomia: non ci sono spese di viaggio e si ha totale libertà.

 

Seduti al proprio tavolo è possibile chattare con gli altri giocatori, godendo quindi di quel piacere della socializzazione che si potrebbe avere ad un tavolo live. I vari portali mettono a disposizione promozione, bonus e incentivi che invogliano a giocare e sono di fatto molto vantaggiosi.

 

Il gioco online è sicuramente la miglior palestra per apprendere le regole del Texas Hold’em poker e le strategie di gioco che meglio si sposano con il proprio carattere. Si sa, infatti, che non c’è un solo modo di giocare corretto, ma che ogni grande giocatore ha la sua strategia.

L’abc è ovviamente comunque conoscere molto bene le regole e saper rapidamente come si contano i punti del texas hold’em per entrare nel vivo delle dinamiche di gioco.

 

A cos’è dovuto il successo del Texas Hold’em poker? Il Texas Hold’em poker da quando è entrato fra le discipline del poker è certo la versione più famosa, probabilmente perché di fatto si può prevedere in anticipo la somma da impegnare e non si rischia così mai di perdere più di quanto ci si possa permettere. Il montepremi, anche perché i giocatori possono essere tantissimi, è anche a volte molto, molto elevato anche se la quota d’iscrizione è tutto sommato bassa.

 

Questo gioco ha da sempre grande fascino e non è un caso se è anche stato protagonista di molti film famosi. Tale specialità del poker arrivò a Las Vegas alla fine degli anni Sessanta grazie a giocatori texani. Da qui nel giro di poco tempo diventò una vera e propria moda, sbarcando anche nel resto del mondo. Uno dei primi film sul poker fu Rounders del 1998, con Matt Damon che è tra l’altro davvero un appassionato giocatore.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 20:20

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 49 in alta intensità. Sono stati trovati 176 positivi a fronte dell'analisi di 740 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 23,8%

30 novembre - 20:31

Un'operazione un po' diversa rispetto al modello di screening di massa altoatesino, ma comunque un'attività a più ampio raggio per cercare di interrompere il prima possibile eventuali catene di contagio attraverso una serie di test antigenici. E' necessaria l'impegnativa del medico di base per portare effettuare il tampone

30 novembre - 19:37

La proposta è quella degli skipass solo a chi pernotta almeno 1 notte in una struttura oppure le persone che possiedono o mettono in affitto una seconda casa. Dura la Cgil, Stefano Montani: "Ennesima estemporanea uscita di Failoni, una proposta che almeno ha il pregio di far sorridere, magari amaramente, ma pur sempre sorridere. L'assessore in cerca di facile pubblicità la smetta di ragionare da albergatore e inizi a farlo da assessore"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato