Contenuto sponsorizzato

Aiutare i migranti a trovare un alloggio e favorire il dialogo tra culture: nella Città della quercia si punta all'integrazione

Sono 'Una casa per tutti' e 'Risonanze' le iniziative messe in campo da varie associazioni del territorio attive nel sociale: l'obiettivo è facilitare la ricerca di soluzioni abitative per i cittadini stranieri e promuovere il dialogo interculturale

 

Di Filippo Schwachtje - 13 June 2021 - 10:30

ROVERETO. “Gli stranieri rispetto ai cittadini italiani si trovano in una situazione di maggior disagio abitativo”. E' partendo da queste difficoltà, evidenziate dalla recente ricerca realizzata da Atas su mandato del Comune di Rovereto, che l'Associazione trentina accoglienza stranieri ha dato il via a 'Una casa per tutti', un progetto nato per aiutare gli stranieri che cercano casa nel mondo immobiliare privato. Sono sei invece le realtà roveretane che si sono messe in gioco per 'Risonanze', un ulteriore progetto che punta a favorire l'integrazione nella Città della quercia, aumentando le occasioni di relazione tra comunità di cittadini italiani e stranieri. Due nuovi laboratori di comunità, quindi, che si muovono su binari diversi ma con uno stesso obiettivo.

 

L'idea progettuale alla base di 'Una casa per tutti', di cui capofila è l'Atas, è di attivare un processo in grado di rimuovere le difficoltà che le persone straniere residenti sul territorio di Rovereto si trovano ad affrontare nel momento in cui cercano un alloggio sul mercato immobiliare privato. Un ambito nel quale, rileva Atas in una recente ricerca realizzata su mandato proprio del Comune di Rovereto, i cittadini stranieri hanno ancora difficoltà maggiori rispetto agli italiani.

 

La ricerca di un alloggio delle famiglie che arrivano da un altro paese infatti, è resa più difficile dalla carenza di reti e di informazioni rispetto soprattutto alla gestione della casa e all'ambito contrattualistico. Un'altra importante problematica, però, è anche la diffidenza, su basi culturali, da parte degli agenti e dei proprietari immobiliari.

 

L'idea alla base del progetto è di attivare un processo generativo di comunità per colmare gradualmente questo divario, operando su diversi piani interconnessi tra loro: culturale, civile e economico. Nel concreto, Atas propone un affiancamento del potenziale locatario straniero, con azioni di mediazione e informazione (per esempio sui diritti e doveri degli inquilini e sulle relazioni di buon vicinato) portate avanti da operatori e volontari del sociale prima e dopo la firma del contratto. E' stata poi prevista anche una raccolta fondi comune, finalizzata alla costituzione di un fondo come di garanzia per le varie azioni progettuali.

 

Per sostenere poi i nuclei di migranti ad integrarsi nella comunità, sei associazioni roveretane (SmartLab, Atas, Aras, Lucicate, La foresta accademia di comunità, Ubalda Bettini Girella e la Cooperativa sociale Progetto 92) hanno dato il via a 'Risonanze', un percorso nato per aumentare le occasioni di relazione interculturale tra cittadini italiani e stranieri. L'inclusività è la parola d'ordine, per puntare a costruire relazioni stabili partendo dalla condivisione di culture ed esperienze diverse.

 

Tre i focus principali dell'iniziativa: l'ambito scolastico (con il supporto di un tutore e l'attivazione di volontari che accompagneranno i più giovani nell'avvio di percorsi di apprendimento della lingua e di formazione), quello del volontariato (con gli enti del territorio pronti ad accogliere nuovi volontari nelle loro strutture per avviarli su percorsi lavorativi) e infine quello laboratoriale (che prevede 5 percorsi a tema, incentrati, anche in questo caso, sulla costruzione di relazioni e lo scambio culturale).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 luglio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
31 luglio - 17:07
Il sopralluogo è avvenuto mercoledì. Secondo le ultime informazioni i carabinieri avrebbero verificato alcuni aspetti che sono emersi nel corso [...]
Cronaca
31 luglio - 16:18
Ad ufficializzare la decisione una nota del presidente Fugatti nella quale spiega di aver scelto il dirigente del Dipartimento salute per le sue [...]
Cronaca
31 luglio - 16:42
E' successo nella prima parte di questo pomeriggio. Si registrano anche ora diversi chilometri di rallentamenti e di code. Sul posto le forze [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato