Contenuto sponsorizzato

Il ristorante Le Rais si rinnova col crowdfunding: oltre 20mila euro raccolti in venti giorni. Comini: "Ora puntiamo a 30mila per comprare una cucina migliore"

Il progetto della cooperativa Le Rais di entrare nel mondo del turismo procede meglio di quanto sperato. Dopo aver raggiunto i 20mila euro raccolti in pochissimo tempo, i soci puntano ai 30mila per migliorare ulteriormente l'offerta e inseguire il proprio sogno: creare un angolo di mondo che ha cura delle relazioni

Di M.Sartori - 18 January 2021 - 18:25

CAVALESE. Un’esperienza ricca per il palato, ma anche per il cuore. Questa è la missione che il ristorante “Le Rais” si propone di compiere. La cooperativa sociale “Le Rais”, nata a gennaio 2018, si occupa di rispondere in modo innovativo ai bisogni sociali ed educativi del territorio della val di Fiemme e Fassa. Da qualche tempo i soci hanno deciso di entrare nel mondo del turismo e di prendere in gestione un albergo e un ristorante.

 

Purtroppo il ristorante aveva bisogno di essere fornito delle attrezzature necessarie e rinnovato in modo da adattarsi meglio alle esigenze della cooperativa. In linea con la filosofia della “Le Rais”, l’idea è quella di rifornirsi presso enti che appartengano al mondo del sociale o che tengano alla salvaguardia dell’ambiente e alla valorizzazione del territorio.

 

Mancavano però i fondi e quindi i soci della cooperativa hanno deciso di avviare una campagna di crowdfunding (Qui articolo), offrendo, in cambio di un contributo più o meno sostanzioso, vari premi che spaziano da una tua fotografia sul muro del ristorante per 10 euro, ad avere tutta la struttura prenotata per te (con un contributo di 3mila euro).

 

La campagna puntava a raccogliere 20mila euro in modo da poter acquistare le suppellettili necessarie, gli arredi e per pagare il lavoro di tinteggiatura delle sale. L’iniziativa però ha avuto un successo inaspettato, tanto che dopo appena venti giorni era già stata raggiunta la cifra prefissata.

 

Vista la risposta della popolazione, la cooperativa “Le Rais” ha deciso di porsi un nuovo obiettivo: raggiungere quota 30mila euro per potersi permettere una cucina completa e professionale, all’altezza della fiducia posta in questa iniziativa. “Venti giorni di campagna di raccolta fondi e abbiamo raggiunto l'obiettivo. Non ci aspettavamo tanta generosità. Ringraziamo tutti i donatori della fiducia riposta in noi - dichiara Federico Comini, Psicologo e Presidente della Cooperativa -. Abbiamo ancora venti giorni di campagna di crowdfunding: avevamo lasciato in sospeso l'acquisto di alcuni nuovi elettrodomestici professionali per la cucina perché 20mila euro ci sembrava già un obiettivo irraggiungibile, ma a questo punto alziamo a 30mila euro in modo da avere una cucina completa (un nuovo forno per esempio). La corsa quindi non è ancora finita.” 

 

L’obiettivo finale è quello di creare un angolo di mondo che ha cura delle relazioni, dove è effettivamente possibile l’integrazione sociale, dove la diversità è vista come una ricchezza, dove ognuno può esprimere le proprie competenze e i propri talenti. Chiunque voglia prendere parte alla creazione di questo sogno e ricevere anche in cambio gustose ricompense deve soltanto cercare il progetto Ristorante Le Rais sul sito www.produzionidalbasso.com; il crowdfunding resterà attivo fino al 31 gennaio 2021.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 5 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 March - 05:01

E' il Trentino il territorio che ha registrato in Italia il maggior eccesso di mortalità nel periodo ottobre-dicembre 2020 (+65,4%). Su tutto l'arco dell'anno, invece, la Provincia di Trento è seconda solamente alla Lombardia, con un 29,9% in più rispetto al 36,6% registrato dal vicino lombardo

 

05 March - 20:24

Sono 227 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 83 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

05 March - 19:50

E' emerso un focolaio allo studentato, 8 ragazzi a San Bartolameo sono risultati positivi e sono in corso in particolare le verifiche su un’altra quarantina di persone. Non si esclude che la diffusione di Covid sia riconducibile a una variante

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato